Dmitrij Gustanovič von Fölkersam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dmitrij Gustanovič von Fölkersam
Dmitry von Fölkersam.jpg
29 aprile 1846 – 24 maggio 1905
Nato aNīca
Morto aTsushima
Cause della mortecancro
Dati militari
Paese servitoImpero russo
Forza armataMarina imperiale russa
UnitàII° flotta del Pacifico
Anni di servizio1867-1905
GradoContrammiraglio
GuerreGuerra russo-giapponese
BattaglieBattaglia di Tsushima
Studi militariCorpo dei Cadetti Navale
voci di militari presenti su Wikipedia

Il barone Dmitrij Gustanovič von Fölkersam (Nīca, 29 aprile 1846Tsushima, 24 maggio 1905) è stato un ammiraglio russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Discendente da un'antica famiglia aristocratica tedesca del Mar Baltico con una lunga storia di servizio per l'Impero russo, Dmitrij era il figlio Gustav von Fölkersam, un generale dell'esercito imperiale russo. Suo nonno era stato l'amministratore delegato della Tul'skij oružejnyj zavod. Suo nipote era Adrian von Fölkersam.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Entrò nel Corpo dei Cadetti Navale nel 1860. Nel 1871 venne promosso a tenente, servì come ufficiale di artiglieria a bordo della corazzata Pervenets nel 1883. Il 26 febbraio 1885 venne promosso a capitano.

Nel 1891 fu nominato comandante del tagliatore Dzhigit ed è stato promosso al grado di capitano. Dal 1º gennaio 1893 venne nominato comandante della Imperator Nikolai I e dal 1º gennaio 1895 al 12 ottobre 1899 venne trasferito alla flotta del Pacifico[1].

Fu promosso a Contrammiraglio il 6 dicembre 1899. Dal febbraio 1900 fu capo di una commissione per il miglioramento dello stato di artiglieria navale e due anni più tardi divenne comandante della scuola di artiglieria navale per la flotta russa del Baltico a San Pietroburgo. Durante la guerra russo-giapponese, Fölkersam fu nominato comandante della II divisione corazzata della II flotta del Pacifico. Lo squadrone partì dal Mar Baltico, il 15 ottobre 1904 al comando dell'ammiraglio Zinovij Petrovič Rožestvenskij in un viaggio intorno alla punta meridionale dell'Africa, attraverso l'Oceano Indiano e il nord dello Stretto di Tsushima nel tentativo di alleviare il blocco giapponese di Port Arthur. Fölkersahm era già gravemente malato di cancro. Rožestvenskij era a conoscenza della condizione di salute di Fölkersam, e quando la flotta raggiunse Tangeri, gli assegnò il comando indipendente costituito da cinque navi da guerra più grandi e diversi mezzi di trasporto, che transitarono dal Canale di Suez per raggiungere la flotta principale a Nossi Bé in Madagascar[1].

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Tuttavia morì il 24 maggio 1905, poco prima di raggiungere il Mar del Giappone. Rožestvenskij, colpito molto dalla sua morte, ordinò che la notizia fosse tenuta segreta all'equipaggio e al resto della flotta[1].

Il suo corpo fu messo nella cella frigorifera della nave e la sua bandiera rimase sull'albero della Oslâbâ. Durante la Battaglia di Tsushima, l'Oslâbâ fu la prima nave ad essere affondata dalla Marina imperiale giapponese e il suo corpo andò a fondo con la sua nave.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze russe[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di San Stanislao - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Stanislao
Cavaliere dell'Ordine di Sant'Anna - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Anna
Cavaliere dell'Ordine di San Vladimiro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Vladimiro

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Principe Danilo I - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Principe Danilo I
Cavaliere dell'Ordine del Sacro Tesoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Sacro Tesoro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Kowner, Historical Dictionary of the Russo-Japanese War, p. 115.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]