Divisione calcio paralimpico e sperimentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale (DCPS) è una divisione della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) che si occupa dell’organizzazione e della promozione dell’attività calcistica per persone con disabilità e patologie psichiatriche.

A livello internazionale la FIGC è la prima Federazione sportiva dedicata al calcio praticato da persone normodotate ad aver aperto al suo interno un ambito specifico, strutturato e organico grazie anche alla collaborazione sinergica di tutte le principali componenti del mondo del calcio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La DCPS è stata istituita attraverso delibera del Consiglio Federale il 3 ottobre 2019, dopo la firma di un apposito Protocollo d’Intesa tra FIGC e Comitato Italiano Paralimpico (CIP) che ha attivato l’iter per l’istituzione di un tavolo di lavoro misto FIGC-CIP, con le Federazioni paralimpiche FISDIR, FISPIC e FISPES, per individuare le discipline da istituire in seno alla FIGC, i piani di sviluppo, le necessarie certificazioni mediche, le classificazioni degli atleti e la formazione dei tecnici.

La DCPS raccoglie l'eredità del progetto "Quarta Categoria", nato nel gennaio 2017 con la partecipazione iniziale di 12 squadre a due tornei regionali. Il 30 gennaio 2020 presso il Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" viene inaugurata la prima stagione della neonata DCPS, con l’inizio ufficiale delle attività a partire dal successivo 1º febbraio e l’avvio dei tornei di tutte le categorie di competenza; per la stagione sportiva did ebutto, 2020-2021, risultato iscritte 124 squadre inserite in tre livelli di gioco differenti per capacità calcistiche che riuniscono circa 3 000 tesserati, 89 società affiliate e 11 tornei regionali: Abruzzo, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana e Veneto.

Il presidente della DCPS è Franco Carraro, eletto all’unanimità il 22 luglio 2020 al termine della prima riunione del Consiglio Direttivo della stessa, e riconfermato il 23 aprile 2021.[1]

Il 19 novembre 2020 il Comitato Esecutivo dell'Union of European Football Associations premia "Quarta Categoria" come Miglior Progetto-Livello Gold nella categoria "Best Disability Initiative" nell’ambito dei Grassroots Awards 2020 destinati ai leader,[2] club e progetti europei che si contraddistinguono per l’eccellenza nel calcio di base.

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è riportato l'organigramma della divisione:[3]

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue è la lista dei presidenti eletti che si sono succeduti alla guida della divisione:

Presidente Mandato Note
Dal Al
Franco Carraro.jpg Franco Carraro 22 luglio 2020 23 aprile 2021 Presidente eletto dal Consiglio direttivo.
23 aprile 2021 in carica Presidente rieletto dal Consiglio direttivo.

Competizioni[modifica | modifica wikitesto]

Le competizioni della divisione federale, per calciatori e calciatrici con disabilità cognitivo- relazione e patologie psichiatriche, sono organizzate con il supporto dei Comitati Regionale facenti capo alla Lega Nazionale Dilettanti. I tornei regionali si concludono con una finale nazionale tra le vincitrici, per ogni livello.[4] I comitati coinvolti sono al momento 12:

  • C.R. Abruzzo;
  • C.R. Campania;
  • C.R. Emilia Romagna;
  • C.R. Lazio;
  • C.R. Liguria;
  • C.R. Lombardia;
  • C.R. Marche;
  • C.R. Piemonte–Valle D'Aosta;
  • C.R. Puglia;
  • C.R. Sardegna;
  • C.R. Toscana;
  • C.R. Veneto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport