Divieto di soggiorno in uno o più comuni o in una o più province

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il divieto di soggiorno, è una misura di sicurezza personale, disciplinata dall'articolo 233 del Codice penale italiano.

Sanzione[modifica | modifica wikitesto]

Tale misura consiste nell'obbligo di non soggiorno, in uno o più comuni, ovvero in una o più Province ed è applicabile facoltativamente per i delitti contro la personalità dello Stato o contro l'ordine pubblico, come pure per i delitti commessi per motivi politici ovvero occasionati da particolari condizioni sociali o morali esistenti in un determinato luogo. La durata minima è di un anno.

Testi normativi[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferrando Mantovani, Diritto Penale, Padova, Cedam, 1992. ISBN 8813174667.
  • Giorgio Lattanzi, Codice penale annotato con la giurisprudenza, Milano, Giuffrè, 2003. ISBN 8814104107.