Disturbo gastrointestinale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Disturbo gastrointestinale
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 520-579.99
ICD-10 K92.9
MeSH D004066
MedlinePlus 007447

I disturbi gastrointestinali sono un insieme di disturbi che si ripercuotono sul tratto gastrointestinale.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Si dividono in:

Esami[modifica | modifica wikitesto]

Fra i vari esami diagnostici esistono alcune tecniche di imaging di recente scoperta,[2] mentre i criteri diagnostici vengono denominati criteri di Roma I, II e III.[3]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause sono diverse:

Patologie correlate[modifica | modifica wikitesto]

I vari disturbi gastrointestinali possono poi portare alcune malattie come la pellagra e la sindrome del colon irritabile.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione Pag 946, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  2. ^ Nguyen NQ, Leong RW., Current application of confocal endomicroscopy in gastrointestinal disorders., in J Gastroenterol Hepatol. ., agosto 2008.
  3. ^ Baber KF, Anderson J, Puzanovova M, Walker LS., Rome II versus Rome III classification of functional gastrointestinal disorders in pediatric chronic abdominal pain., in J Pediatr Gastroenterol Nutr., vol. 47, settembre 2008.
  4. ^ Quigley EM., Probiotics in functional gastrointestinal disorders: what are the facts?, in Curr Opin Pharmacol., 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina