Distruggi documenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un distruggi documenti

I distruggi documenti o trita documenti sono usati per tagliare fogli di carta, dischi o smart card in strisce o pezzi molto piccoli. Questo è spesso consigliato per evitare frodi o furti d'identità.

Dispositivi meccanici analoghi erano già in uso nel passato, con lo scopo di distruggere documenti d'archivio; intorno agli anni '20 del Novecento era commercializzata la macchina "Record" della ditta Pergola di Milano.

I distruggi documenti rientrano nella più ampia famiglia dei trituratori.

I distruggi documenti variano per dimensioni e prezzo da unità piccole ed economiche progettate per una certa quantità di pagine, a unità di grandi dimensioni utilizzate dai servizi commerciali di distruzione che costano centinaia di migliaia di dollari e possono distruggere milioni di documenti all'ora. Mentre i distruggi documenti più piccoli possono essere azionati a mano, la maggior parte dei distruggi documenti è alimentata elettricamente.

I distruggi documenti nel tempo hanno aggiunto funzionalità per migliorare l'esperienza dell'utente. Molti ora rifiutano la carta alimentata oltre la capacità per evitare inceppamenti; altri hanno caratteristiche di sicurezza per ridurre i rischi[1][2].

Norma DIN 66399[modifica | modifica wikitesto]

I distruggi documenti sono classificati dalla DIN 66399 (che sostituisce la DIN 32757) in diverse classi e livelli di protezione che indicano il livello di sicurezza per il taglio dei documenti. Più alto è il livello, più lungo e complicato sarà necessario ricostituire il documento a causa del taglio più fine dei documenti[3][4][5][6].

I livelli di sicurezza sono identificati da una lettera che indica la natura degli oggetti distrutti, la lettera P per i documenti cartacei, seguita da un numero da 1 a 7. Lo standard comprende 3 classi[7]:

  • Classe 1: Protezione normale, per i documenti interni la cui divulgazione avrebbe un impatto negativo sull'azienda o presenterebbe un rischio di furto di identità per l'individuo.
    • Livello di sicurezza P1: tagliare a strisce inferiori a 12 mm
    • Livello di sicurezza P2: tagliare a strisce inferiori a 6 mm
    • Livello di sicurezza P3: strisce inferiori a 2 mm o particelle inferiori a 320 mm²
  • Classe 2: alta protezione, per documenti riservati la cui divulgazione avrebbe un impatto considerevole o violerebbe gli obblighi legali dell'azienda, o che presenterebbe un rischio sulla posizione economica e sociale di un individuo
    • Livello di sicurezza P4: particelle inferiori a 160 mm² con larghezza inferiore a 6 mm
    • Livello di sicurezza P5: particelle inferiori a 30 mm² con larghezza inferiore a 2 mm
  • Classe 3: protezione molto alta, per documenti riservati e top secret la cui divulgazione avrebbe conseguenze che minaccerebbero l'esistenza dell'azienda, un'entità o un governo, o che minaccerebbero la salute, la sicurezza o la vita o la libertà di un individuo
    • Livello di sicurezza P6: particelle inferiori a 10 mm² con larghezza inferiore a 1 mm
    • Livello di sicurezza P7: particelle inferiori a 5 mm² con larghezza inferiore a 1 mm

Cronologia d'uso[modifica | modifica wikitesto]

Fino alla metà degli anni '80 era raro che i distruggi documenti venissero utilizzati da entità non governative.

Un esempio di alto profilo del loro uso è stato quando l'ambasciata degli Stati Uniti in Iran ha utilizzato distruggi documenti per ridurre le pagine di carta in strisce prima che l'ambasciata fosse rilevata nel 1979, ma alcuni documenti sono stati ricostruiti.

Dopo che il colonnello Oliver North disse al Congresso di aver usato un modello Schleicher a taglio incrociato per distruggere i documenti Iran-Contra, le vendite di quella società aumentarono di quasi il 20% nel 1987[8].

I distruggi documenti sono diventati più popolari tra i cittadini statunitensi con problemi di privacy dopo la decisione della Corte Suprema del 1988 in California contro Greenwood in cui la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che il Quarto Emendamento non vieta la perquisizione e il sequestro senza mandato dei rifiuti lasciati per la raccolta fuori casa. Le leggi contro l'ustione hanno anche determinato un aumento della domanda di distruggi documenti.

Le preoccupazioni sul furto di identità hanno portato a un aumento dell'uso personale[9], con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti che raccomanda alle persone di distruggere i documenti finanziari prima dello smaltimento[10].

Le leggi sulla privacy delle informazioni come FACTA, HIPAA e Gramm–Leach–Bliley Act hanno incrementato l'uso del distruggi documenti, poiché le aziende e gli individui adottano misure per smaltire in modo sicuro le informazioni riservate.

Distruzione delle prove[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono stati molti casi in cui è stato affermato che i documenti sono stati distrutti in modo improprio o illegale mediante distruzione, tra cui:

  • Oliver North ha distrutto i documenti relativi all'affare Iran-Contra tra il 21 novembre e il 25 novembre 1986. Durante il processo, North ha testimoniato che il 21, 22 o 24 novembre ha visto John Poindexter distruggere quello che potrebbe essere stato l'unico copia firmata di una constatazione di un'azione segreta presidenziale che cercava di autorizzare la partecipazione della CIA alla spedizione missilistica Hawk del novembre 1985 in Iran[11][12][13][14].
  • Secondo il rapporto del Comitato Paul Volcker, tra aprile e dicembre 2004, il capo di gabinetto di Kofi Annan, Iqbal Riza, ha autorizzato la distruzione di migliaia di documenti delle Nazioni Unite, compresi gli interi file cronologici del programma Oil-for-Food dal 1997 al 1999[15][16][17].
  • La Union Bank of Switzerland ha utilizzato distruggi documenti per distruggere le prove che la loro azienda possedeva proprietà rubate agli ebrei durante l'Olocausto dal governo nazista. La triturazione è stata divulgata al pubblico per opera di Christoph Meili, una guardia di sicurezza che lavorava presso la banca che si è trovata per caso in una stanza dove si stava svolgendo la triturazione. Nella stanza di triturazione c'erano anche libri della Reichsbank tedesca[18]. Hanno quotato conti azionari di società coinvolte nell'olocausto, tra cui BASF, Degussa e Degesch. Elencavano anche i documenti immobiliari delle proprietà di Berlino che erano state sequestrate con la forza dai nazisti, depositate in conti svizzeri e quindi affermate di essere di proprietà di UBS. La distruzione di tali documenti era una violazione delle leggi svizzere[19][20][21].

Esempi di ricostruzione[modifica | modifica wikitesto]

Un esempio di documento tagliuzzato e ri-assemblato durante la crisi degli ostaggi in Iran
Un esempio di documento tagliuzzato e ri-assemblato durante la crisi degli ostaggi in Iran
  • Dopo la rivoluzione iraniana e l'acquisizione dell'ambasciata americana a Teheran nel 1979, gli iraniani hanno arruolato tessitori di tappeti locali che hanno ricostruito pezzi a mano di documenti distrutti. I documenti recuperati sarebbero stati successivamente rilasciati dal governo iraniano in una serie di libri intitolati "Documents from the US espionage Den"[22][23][24].
  • La moderna tecnologia informatica accelera notevolmente il processo di rimontaggio dei documenti distrutti. Le strisce vengono scansionate su entrambi i lati, quindi un computer determina come assemblare tali strisce. Robert Johnson della National Association for Information Destruction ha affermato che c'è un'enorme richiesta di ricostruzione dei documenti. Diverse aziende offrono servizi di ricostruzione di documenti commerciali[25].
  • Nel 2003 era in corso uno sforzo per recuperare gli archivi stracciati della Stasi, la polizia segreta della Germania dell'Est[26].
  • La DARPA Shredder Challenge 2011 ha invitato scienziati informatici, appassionati di puzzle e chiunque altro fosse interessato a risolvere problemi complessi, a competere per un massimo di 50.000 dollari mettendo insieme una serie di documenti distrutti. La Shredder Challenge consisteva in cinque puzzle separati in cui il numero di documenti, l'oggetto del documento e il metodo di distruzione sono stati variati per presentare sfide di difficoltà crescente.[27].

Identificazione forense[modifica | modifica wikitesto]

Il distruggi documenti può talvolta essere di interesse forense. I distruggi documenti mostrano alcune caratteristiche specifiche del dispositivo, impronte digitali, l'esatta spaziatura delle lame, il grado e lo stato della loro usura. Esaminando da vicino il materiale triturato, le minuscole variazioni di dimensione delle strisce di carta e i segni microscopici sui bordi possono essere collegati a una macchina specifica[28].

Alternative ecologiche[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paper Shredder Safety Alert (PDF), su cpsc.gov, U.S. Consumer Product Safety Commission, 11 giugno 2007 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2008).
  2. ^ Paper Shredder Danger, su Snopes.com. URL consultato il 27 luglio 2009.
  3. ^ italianadistruzioniriservate.it (PDF).
  4. ^ distruzionedatisensibili.it (PDF).
  5. ^ DIN 66399: normativa sulla distruzione certificata, su Memory Data Specialists. URL consultato il 27 maggio 2022.
  6. ^ eur-lex.europa.eu.
  7. ^ New DIN standard 66399 - HSM.eu, su web.archive.org, 23 febbraio 2017. URL consultato il 27 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2017).
  8. ^ Business notes office equipment, in Time, 29 febbraio 1988. URL consultato il 27 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2007).
  9. ^ About Identity Theft, in US FTC website (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2009).
  10. ^ Fighting Back Against Identity Theft, in US FTC website (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  11. ^ Walsh Iran / Contra Report, su irp.fas.org. URL consultato il 27 maggio 2022.
  12. ^ (EN) History com Editors, Iran-Contra scandal begins with shredded documents, su HISTORY. URL consultato il 27 maggio 2022.
  13. ^ (EN) David Johnston e Special To the New York Times, North Tells of Document Destruction, in The New York Times, 13 marzo 1990. URL consultato il 27 maggio 2022.
  14. ^ (EN) Stephen Engelberg e Special To the New York Times, Poindexter Charged With Deleting Files, in The New York Times, 17 marzo 1988. URL consultato il 27 maggio 2022.
  15. ^ web.archive.org (PDF), su iic-offp.org. URL consultato il 27 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2009).
  16. ^ (EN) Management reforms underway address findings of Volcker probe, UN official says, su UN News, 29 marzo 2005. URL consultato il 27 maggio 2022.
  17. ^ (EN) Annan finds no grounds for disciplining former aide in Oil-for-Food probe, su UN News, 28 aprile 2005. URL consultato il 27 maggio 2022.
  18. ^ Internet Archive, Imperfect Justice, PublicAffairs, 7 gennaio 2003, ISBN 978-1-58648-110-0. URL consultato il 27 maggio 2022.
  19. ^ Nachrichtenlose Vermögen / Die Schweiz im Zweiten Weltkrieg, su web.archive.org, 18 luglio 2006. URL consultato il 27 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2006).
  20. ^ Swiss Bank's Discarded Files Saved by Night Watchman, su www.writing.upenn.edu. URL consultato il 27 maggio 2022.
  21. ^ (EN) Swiss say whistleblower liable for cost of Holocaust document probe, su AP NEWS. URL consultato il 27 maggio 2022.
  22. ^ Documents from the U.S. Espionage Den. URL consultato il 27 maggio 2022.
  23. ^ (EN) Tiffany Malakooti, Belog | Documents from the U.S. Espionage Den, su belog.jigaram.com. URL consultato il 27 maggio 2022.
  24. ^ Shredded Documents from US Embassy Reconstructed | Press Room | About Us | Shred a Box, su www.shredabox.com. URL consultato il 27 maggio 2022.
  25. ^ NAID (National Association for Information Destruction, Inc.): The NAID Market will help you find balers, shredders, pulverizers, consoles, carts, mobile equipment, consultants, franchisors, security receptacles, and air cleaners., su web.archive.org, 5 agosto 2009. URL consultato il 27 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2009).
  26. ^ (EN) Douglas Heingartner, Back Together Again, in The New York Times, 17 luglio 2003. URL consultato il 27 maggio 2022.
  27. ^ DARPA Shredder Challenge, su web.archive.org, 25 agosto 2016. URL consultato il 27 maggio 2022 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2016).
  28. ^ hpl.hp.com (PDF).