Distrofia corneale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distrofia corneale
Malattia rara
Cod. esenz. SSN RFG140
Classificazione e risorse esterne (EN)

Con distrofia corneale si indicano un gruppo di malattie genetiche non infiammatorie che colpiscono la superficie oculare trasparente (cornea) posta di fronte all’iride.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono provocate dalla mutazione di alcuni geni, ma solo alcuni di essi sono stati identificati. Le distrofie corneali sono bilaterali e hanno carattere stazionario o lentamente progressivo e determinano un'alterazione della trasparenza corneale.


Quando la cornea diventa opaca la visione si riduce in misura proporzionale all’entità della distrofia: la perdita della trasparenza corneale non consente più ai raggi luminosi di passare, fermandosi prima di giungere sulla retina. Le condizioni che portano a sviluppare situazioni di distrofia corneale sono numerose e possono essere genetiche. Tra queste:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Template interprogetto vuoto e senza dati da recuperare da Wikidata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus