Distrofia corneale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distrofia corneale
Malattia rara
Codici di esenzione
SSN italiano RFG140
Codici di classificazione

Con distrofia corneale si indicano un gruppo di malattie genetiche non infiammatorie che colpiscono la superficie oculare trasparente (cornea) posta di fronte all’iride.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono provocate dalla mutazione di alcuni geni, ma solo alcuni di essi sono stati identificati. Le distrofie corneali sono bilaterali e hanno carattere stazionario o lentamente progressivo e determinano un'alterazione della trasparenza corneale.


Quando la cornea diventa opaca la visione si riduce in misura proporzionale all’entità della distrofia: la perdita della trasparenza corneale non consente più ai raggi luminosi di passare, fermandosi prima di giungere sulla retina. Le condizioni che portano a sviluppare situazioni di distrofia corneale sono numerose e possono essere genetiche. Tra queste:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus