Distretto di Zəngilan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Distretto di Zəngilan
distretto
Localizzazione
StatoAzerbaigian Azerbaigian
Amministrazione
CapoluogoZəngilan
Territorio
Coordinate
del capoluogo
39°03′56″N 46°41′49″E / 39.065556°N 46.696944°E39.065556; 46.696944 (Distretto di Zəngilan)Coordinate: 39°03′56″N 46°41′49″E / 39.065556°N 46.696944°E39.065556; 46.696944 (Distretto di Zəngilan)
Superficie707 km²
Abitanti32 500 (1993)
Densità45,97 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postaleAZ 6401
Prefisso994 26
Fuso orarioUTC+4
ISO 3166-2AZ-ZAN
Targa64
Cartografia
Distretto di Zəngilan – Localizzazione

Il distretto di Zəngilan è un distretto dell'Azerbaigian ma a seguito della guerra del Nagorno Karabakh ha fatto parte della repubblica del Nagorno Karabakh e incluso nella regione di K'ašat'aġ fino all'ottobre del 2020.

Il capoluogo è l'omonima città, Zəngilan, ribattezzata dai karabakhi Kovsakan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A seguito delle vicende politiche che portarono alla nascita della repubblica del Nagorno Karabakh, l'Azerbaigian si attivò militarmente (fine gennaio 1992) per recuperare il controllo del territorio. Prese avvio così la guerra che, dopo alterne vicende, si concluderà con l'Accordo di Biškek e la firma del cessate il fuoco a maggio del 1994. Nell'autunno del 1993 ad uno ad uno gli armeni prendono il controllo dei distretti meridionali ed occidentali: Zəngilan viene conquistato il primo novembre.

Nell'ottobre 2020 le forze militari azere, nell'ambito della guerra dell'Artsakh del 2020, riprendono il controllo del distretto e del confine di stato tra l'Azerbaigian e l'Iran.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) President Ilham Aliyev: With the liberation of Aghband settlement, taking full control over the Azerbaijani-Iranian state border was ensured, su MINISTRY OF DEFENCE OF THE REPUBLIC OF AZERBAIJAN. URL consultato il 4 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN308233254 · LCCN (ENn2014026416
Asia Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Asia