Distretto di Talkalakh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Distretto di Talkalakh
distretto
منطقة تلكلخ
Localizzazione
StatoSiria Siria
GovernatoratoHoms
Amministrazione
CapoluogoTalkalakh
Lingue ufficialiarabo
Data di istituzione2010
Territorio
Coordinate
del capoluogo
34°40′38″N 36°15′01″E / 34.677222°N 36.250278°E34.677222; 36.250278 (Distretto di Talkalakh)Coordinate: 34°40′38″N 36°15′01″E / 34.677222°N 36.250278°E34.677222; 36.250278 (Distretto di Talkalakh)
Superficie476,15 km²
Abitanti129 429 (2004)
Densità271,82 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia

Il Distretto di Talkalakh (in arabo: منطقة تلكلخ‎, manṭiqat Talkalaḫ) è un distretto del Governatorato di Homs nella Siria centro-orientale. Il centro amministrativo è la città di Talkalakh. Nel censimento del 2004, il distretto contava una popolazione di 129.429 abitanti.[1]

Sottodistretti[modifica | modifica wikitesto]

Il distretto di Talkalakh è diviso in quattro sottodistretti chiamati nawāḥī (al singolare nāḥiyah):

  • sottodistretto di Talkalakh (in arabo: ناحية تلكلخ‎): 62.069 abitanti;[2]
  • sottodistretto di Hadidah (in arabo: ناحية حديدة‎): 25.998 abitanti;[3]
  • sottodistretto Al-Nasirah (in arabo: ناحية الناصرة‎): 16.678 abitanti;[4]
  • sottodistretto di Al-Hawash (in arabo: ناحية الحواش‎): 24.684 abitanti.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Censimento del 2004.
  2. ^ cbssyr.org, https://archive.is/20130112140617/http://www.cbssyr.org/new%20web%20site/General_census/census_2004/NH/TAB04-14-2004.htm (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  3. ^ cbssyr.org, http://www.cbssyr.org/new%20web%20site/General_census/census_2004/NH/TAB04-15-2004.htm.
  4. ^ cbssyr.org, https://archive.is/20130112170455/http://www.cbssyr.org/new%20web%20site/General_census/census_2004/NH/TAB04-16-2004.htm (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).
  5. ^ cbssyr.org, https://archive.is/20130112193428/http://www.cbssyr.org/new%20web%20site/General_census/census_2004/NH/TAB04-17-2004.htm (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2013).