Distretto di Dongcheng

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Distretto di Dongcheng
distretto
(ZH) 东城区 (Dōngchéng Qū)
Localizzazione
StatoCina Cina
ProvinciaPechino
Territorio
Coordinate39°55′23″N 116°24′40″E / 39.923056°N 116.411111°E39.923056; 116.411111 (Distretto di Dongcheng)Coordinate: 39°55′23″N 116°24′40″E / 39.923056°N 116.411111°E39.923056; 116.411111 (Distretto di Dongcheng)
Superficie41,84 km²
Abitanti919 000 (2010)
Densità21 964,63 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale100010, 100061
Prefisso010
Fuso orarioUTC+8
Codice UNS11 01 01
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Distretto di Dongcheng
Distretto di Dongcheng
Distretto di Dongcheng – Mappa
Sito istituzionale

Il distretto di Dongcheng (東城區T, 东城区S, Dōngchéng QūP) è un distretto di Pechino. Ha una superficie di 40,60 km² e una popolazione di 882.000 abitanti al 2000. Comprende tutta la parte della Città Vecchia all'interno della seconda circonvallazione, insieme al alcune aree esterne; inoltre attraversa la terza circonvallazione nella sua parte nord-orientale.

L'insediamento dell'area risale a più di un millenio fa. Non divenne formalmente un distretto della città fino alla fondazione della Repubblica cinese nel 1911. Il nome "Dongcheng" (letteralmente "città orientale") gli venne assegnato per la prima volta in un riassetto amministrativo del 1958. La sua estensione attuale è conseguente all'unione col distretto di Chongwen nel 2010.

Dongcheng ospita molte delle principali attrazione culturali di Pechino, fra cui la Città Proibita e il Tempio del Cielo, entrambi patrimoni dell'umanità protetti dall'Unesco. Più di un quarto dei principali siti storici e culturali della città si trovano all'interno del distrtto. Anche la Piazza Tian'anmen si trova a Dongcheng, insieme ad altre attrazioni turistiche, come i bar e la vita notturna di Nanluoguxiang e i negozi di Wangfujing. Più di tre quarti dell'economia del distretto sono occupati dal settore terziario.

Architetture[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cina Portale Cina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cina