Disney Channel (nel mondo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il logo di Disney Channel, usato dagli USA dal 23 maggio 2014, e dopo un po' da anche il resto del mondo.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Disney Channel.

Dopo il lancio americano, Disney Channel è approdato negli altri continenti. Ad oggi più di 50 paesi nel Mondo possiedono il canale.

Africa[modifica | modifica wikitesto]

Africa del Sud[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione è visibile nell'Africa del Sud. È stata lanciata il 1º dicembre 2000. Il canale è visibile in Sudafrica, Angola, Botswana, Repubblica Democratica del Congo, Ghana, Kenya, Lesotho, Madagascar, Malawi, Mauritius, Mozambico, Namibia, Nigeria, Swaziland, Tanzania, Zambia e Zimbabwe.

Africa occidentale[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione è guardabile in Benin, Burkina Faso, Capo Verde, Costa d'Avorio, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Liberia, Mali, Mauritania, Niger, Nigeria, Senegal, Sierra Leone e Togo.

Asia e Pacifico[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'ascesa di Disney Channel fuori dagli USA, Disney Channel ha espanso le sue operazioni in Africa e in Asia.

Il primo Disney Channel al di fuori degli Stati Uniti è in Taiwan ed è anche il primo Disney Channel ad essere interrotto dalla pubblicità (la controparte americana trasmetterà pubblicità dal 2006). Nel 1997 la società fa entrare il veterano Robin Paxton della TV britannica per essere responsabile dell'espansione dei suoi canali in Asia. Robin fa entrare dirigenti d'azienda di televisione forti nell'industria asiatica ed europea, incluso Eddy Tan (lancia Cartoon Network e CNBC Asia), James Gilbey (Produttore Creativo di Nickelodeon Britannico) e Nigel Haunch (Pearson Group UK) coinvolgere nei lanci di vari canali in Malesia, le Filippine e in Singapore.

Dopo il successo del lancio, Eddy Tan, e James Gilbey sono assegnati per re-strutturare la squadra creativa in Disney Singapore centro trasmissioni. Entrambi i ragazzi impiegano tre mesi oltre ad introdurre divise idee di promo alla compagnia per la prima volta. Nel primo anno di lavoro, la squadra vince il primo 'Best Children Promo' all'International Promax Awards, un onore per produzione di promo nell'industria di televisione mondiale.

Australia & Nuova Zelanda[modifica | modifica wikitesto]

Disney Channel Australia, all'inizio trasmesso esclusivamente dalla Optus Television, è ora disponibile sulla Foxtel e sulla Austar, in Nuova Zelanda su SKY Network Television dal 2004. Dal gennaio 2006 va in onda il canale Playhouse Disney (che nel 2011 diventerà Disney Junior), per una fascia dedicata ai più piccoli. La versione australo-zelandese del canale trasmette anche dei programmi che manda in onda la versione statunitense di Disney Channel.

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Anche la Cina ha una sua versione di Disney Channel. Precedentemente, le serie TV della Disney andavano in onda su ABC.

India[modifica | modifica wikitesto]

Disney Channel trasmette in India dal 17 dicembre 2004.

Israele[modifica | modifica wikitesto]

La versione israeliana di Disney Channel ha sostituito Jetix e Fox Kids dal settembre 2009.

Medio Oriente[modifica | modifica wikitesto]

Nato nell'aprile del 1997 in lingua inglese[1] e l'anno successivo la versione in arabo[2].

Europa e America[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito e Irlanda[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel (Regno Unito e Irlanda).

Scandinavia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 Disney Channel ha iniziato a trasmettere anche in Scandinavia sul satellite Viasat. L'edizione scandinavia trasmette in quattro lingue diverse: svedese, danese, norvegese e finlandese. All'inizio Disney Channel veniva mandato in onda solo su Viasat, ma qualche mese dopo altre compagnie hanno iniziato a distribuirlo. In Svezia, Disney Channel può essere guardato tramite Com Hem, attraverso il satellite Viasat e anche sul terrestre Boxer. In Danimarca invece si può ricevere via cavo su TDC. Dal 1º agosto 2005 Disney Channel è disponibile anche su Canal Digital attraverso il Thor Satellite.

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel Spagna.

Disney Channel e Disney Channel +1, sono disponibili sulla piattaforma Digital+ rispettivamente sui canali 30 e 31, e anche tramite TV via cavo. Dal 1º luglio 2008 Disney Channel trasmette anche in chiaro sul digitale terrestre (è la prima volta in assoluto) sul canale 66. La versione spagnola di Disney Channel trasmette anche in audio originale.

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel Francia.

La versione francese di Disney Channel nasce il 22 marzo 1997. L'offerta si amplia dal 2 novembre 2002 con il lancio di Disney Channel +1, Toon Disney e Playhouse Disney. I canali Disney sono compresi nel pacchetto base della piattaforma Canal Plus. Il 3 settembre 2007 Toon Disney diventa Disney Cinemagic, mentre il 28 maggio 2011 Playhouse Disney diventa Disney Junior.

Turchia[modifica | modifica wikitesto]

Disney Channel Turchia, lanciato il 29 aprile 2007, è disponibile sul Teledünya sul canale 169 e sul Digiturk sul canale 167. Tutti i cartoni animati, film e spettacoli sono doppiati in turco . Il 1º maggio 2011 ha cambiato logo.

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Disney Channel trasmette in Germania dal 1º ottobre 1999. Il 10 novembre 2004 nascono Playhouse Disney, Toon Disney e Toon Disney +1. Infatti la versione tedesca del multiplex dei canali Disney non ha Disney Channel +1, mentre è invece presente Toon Disney +1. Nel mese di dicembre 2011 anche la Germania adotta il nuovo logo su schermo, mentre il 24 dicembre 2011 lancia la versione HD del canale. Dal 18 gennaio 2014 cambia logo e inizia a trasmettere gratuitamente sul digitale terrestre.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel (Italia).

Disney Channel trasmette in Italia dal 4 luglio 1998. Il 24 dicembre 2004 arrivano Disney Channel +1 e Toon Disney (quest'ultimo in Italia andava in onda il sabato e la domenica nella prima parte del pomeriggio su Disney Channel, già dal 22 giugno 2002), mentre il 1º maggio 2005 è il turno di Playhouse Disney (anche se in Italia andava in onda la mattina su Disney Channel, dal lunedì al venerdì, già dal 17 giugno 2002). Il 20 dicembre 2008 arrivano Toon Disney +1 e Disney In English, seguiti il 1º agosto 2009 da Playhouse Disney +. Il 28 settembre, dalle ceneri di Jetix, nasce Disney XD con il suo timeshift +1. Il 14 maggio 2011 Playhouse Disney con il suo timeshift + diventa Disney Junior con il suo timeshift +1, il 3 settembre arriva Disney Cinemagic con le versioni HD e +1 HD (su Sky Cinema Family, HD e +1 HD). Il 1º ottobre scompare Toon Disney con il suo timeshift +1 e arrivano i timeshift +2 di Disney Channel e Disney XD. Il 1º febbraio 2012 arriva Disney Channel HD e il 15 settembre Disney XD HD. Disney Channel +2 è presente solo in Italia.

Canada[modifica | modifica wikitesto]

Il Canada non ha una sua versione di Disney Channel, ma i suoi programmi vanno in onda su Family.

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel.

Gli Stati Uniti sono la versione ufficiale di Disney Channel che produce le principali serie televisive (sitcom firmate "It's a Laugh Production"), che vengono esportate nei vari altri Stati.

America Latina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel America Latina.

Negli anni '90 Disney Channel inizia a trasmettere in America Latina tramite DirectTV come un canale opzione. Più tardi, nel 2000 circa, diventa disponibile in altre compagnie di TV Via cavo come Intercable. Nel 2003, per via della crisi in Argentina e Venezuela, DirectTV rimosse il canale da tutte le sottoscrizioni, e poi il canale diventa normale canale del pacchetto base. In America Latina, i programmi includono "Studio Disney" e "Zapping Zone"

Il canale trasmette tutte le stesse serie come quello negli Stati Uniti. I programmi di Disney Channel America Latina hanno il doppio audio Spagnolo e inglese, e impiegano 2 o 3 mesi (dopo le prime TV negli Stati Uniti) per trasmettere le nuove stagioni in Spagnolo. Alcune zone dei Caraibi ricevono questo canale, altre quello statunitense.

Brasile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Disney Channel Brasile.

Ha iniziato a trasmettere nel 2000 come canale DirecTV.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ed Kirchdoerffer, A Salute to Disney Channel: International: Vive le Mickey, kidscreen.co, 1 aprile 1998. URL consultato il 21 giugno 2014.
  2. ^ (EN) TV Channel: Disney Channel Middle East (version in Arabic), mavise.obs.coe.int. URL consultato il 21 giugno 2014.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione