Discussioni template:Europa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Levata la categorizzazione Categoria:Europa, perché lo schema prevede di categorizzare la categoria corrispondente allo stato e non lo stato direttamente; lo stato appartiene quindi ad una sola categoria. - Gac 06:49, Giu 5, 2005 (CEST)

Territori a status conteso[modifica wikitesto]

Propongo di modificare la dicitura Territori a status conteso in Entità a status conteso visto che lo SMOM non ha un suo territorio; inoltre propongo di aggiungere Cipro Nord.--Dcosta 13:28, 28 feb 2008 (CET)

Se vogliamo essere esaustivi approvo. Altrimenti potremmo tornare all'antico e togliere qualcosa... Paolos 17:04, 28 feb 2008 (CET)
+1 ad entrambe le modifiche. --Pap3rinik 17:31, 28 feb 2008 (CET)

Azerbaigian[modifica wikitesto]

Come mai è stato tolto l'Azerbaigian (con situazione simile a Georgia e Armenia) e lasciato la sua provincia del Nagorno-Karabakh? Direi di inserire o togliere entrambi.--Tano-kunタノくん 19:34, 5 set 2008 (CEST)

Oddio, che sia una "sua" provincia, è molto teorico, vista la situazione in zona. In ogni caso sì, si protrebbe togliere entrambi vista la delicata classificazione di quelle entità.--Lochness (msg) 12:22, 6 set 2008 (CEST)
perchè Georgia e Armenia si, ma Azerbaigian e provincia no? io sarei per lasciarli tutti e quattro, come nella voce.
Enok msg 12:05, 25 ott 2008 (CEST)
Perchè mentre esiste tutta una tradizione letteraria e culturale che considera europei gli armeni, ciò non succede per gli azeri. Personalmente comunque io taglierei la testa al toro, e toglierei tutto, dato che trattasi di nazioni poste a sud dello spartiacque del Caucaso, e dunque considerate geograficamente asiatiche. L'impostazione di en.wiki, dove hanno addirittura caricato una cartina taroccata che segna lo spartiacque molto più a sud, è chiaramente dovuta all'intervento di utenti e IP della zona, con malcelato intento politico.--Lochness (msg) 12:42, 25 ott 2008 (CEST)
Scusa l'ignoranza, ma quale letteratura considera europei gli armeni? Comunque sarei favorevole a togliere tutto, sarebbe più coerente... anche se, storicamente (vedi Alessandro Magno, Impero romano, Impero russo ecc), sono tutte nazioni più legate a noi che all'Asia (a parte la "piccola" parentesi persiana). Enok msg 13:21, 25 ott 2008 (CEST)
Beh, ad esempio ricordo La masseria delle allodole (molto toccante, te lo consiglio). Sugli azeri, se quella persiana fu una parentesi, i persiani (oggigiorno noti come: iraniani) sono comunque il popolo più affine agli azeri. Comunque, bando alle ciance: esiste uno spartiacque caucasico molto ben definito, io lo applicherei.--Lochness (msg) 14:31, 25 ott 2008 (CEST)
PS sguardacchiavo la voce sull'Europa e ne notavo le disinibite cartine geografiche (???), come quella sulle zone d'Europa colorate non si sa con quali criteri, e la super-POV sezione sulle Regioni d'Europa (e chi le ha decise?)...--Lochness (msg) 14:34, 25 ott 2008 (CEST)
Vada per la divisione geografica. ;-)
Per quanto riguarda la sezione nella voce sull'Europa, sul sito delle Nazioni Unite ho trovato questo: http://unstats.un.org/unsd/methods/m49/m49regin.htm#europe. Divide il continente in 4 regioni, escludendo quindi l'Europa centrale. Ti sembra attendibile? Enok msg 15:09, 25 ott 2008 (CEST)
PS. ah, tra l'altro quel link ci darebbe anche la conferma per eliminare Armenia, Georgia e Azerbaijian dal template ;) Enok msg 15:14, 25 ott 2008 (CEST)
Io ho sempre conosciuto al massimo un'Europa latina (tendenzialmente cattolica), una germanica (tendenzialmente protestante) e una slava (tendenzialmente ortodossa), ma comunque teniamo per buona sta fonte, in mancanza d'altro. --Lochness (msg) 02:46, 26 ott 2008 (CET)
E il Regno Unito in quale starebbe? O l'Islanda, la Francia, la Scandinavia...--Enok msg 13:10, 26 ott 2008 (CET)
 ???? Gli inglesi, gli islandesi, gli svedesi e compagnia, sono tutti popoli germanici e protestanti, normalmente inclusi nell'Europa del Nord: siamo a livello nozionistico elementare.... :-? :-) --Lochness (msg) 14:02, 26 ott 2008 (CET)
Bah, mi pare una divisione incentrata troppo sulle origini etniche, trascurando il fattore geografico (Islanda e Austria stessa regione!?) e storico... Mi sembri un vecchio tizio coi baffetti che aveva il pallino della razza :-P (chiaramente è una battuta, ho studiato poco alle elementari, ma c'arrivo a distinguere tra "popolo" e "razza" :-)).--Enok msg 14:50, 26 ott 2008 (CET)
Infatti non ho detto che queste divisioni abbiano esagerato peso, ma solo che sono comunque meno campate in aria di quelle attualmente proposte. Cmq teniamo il link, e il fatto che mi paia campato per aria me lo tengo per me. :-) --Lochness (msg) 00:15, 27 ott 2008 (CET)
1. Come ho scritto anche più sotto, i confini tra Europa e Asia sono piuttosto arbitrari e costituiscono oggetto di discussione, come si può leggere in Borders of the continents: Europe and Asia. L'idea che una versione presente da tempo sulla Wikipedia in lingua inglese sia una sorta di complotto turco-islamico appare francamente ridicola. Semplicemente, ci sono varie scuole di pensiero. Controllate comunque questa mappa tratta dalla Wikipedia in polacco (lì non sarà un complotto di turchi!): [1] [2]
2. Ad ogni modo, al di là del dibattito sui confini cosiddetti "naturali" dell'Europa, mi pare che debba essere preso in considerazione che Georgia, Armenia e Azerbaigian sono paesi membri del Consiglio d'Europa: [3]. Cipro non appartiene "geograficamente" all'Europa, ma viene considerata come parte di essa in quanto membro dell'Unione Europea. Lo stesso non dovrebbe dirsi forse di paesi che sono stati accettati pienamente come membri del Consiglio d'Europa?
3. Senza voler prendere in considerazione l'idea che si vogliano tener dentro gli armeni in quanto cristiani ed escludere gli azeri in quanto musulmani, consiglio vivamente la lettura di Il Caucaso. Popoli e conflitti di una frontiera europea di Aldo Ferrari (Roma, Edizioni Lavoro, 2005). Dal sito della Comunità Armena di Roma
4. Consiglio di non dire a un persiano o a un iraniano di etnia non persiana che "persiano" e "iraniano" sono la stessa cosa. Potrebbe nascerne una discussione infinita.
5. Pur condividendo in maggioranza la fede sciita, è opinabile che gli azeri dell'Azerbaigian si sentano più vicini ai persiani che non ai turchi, dato anche che la lingua azera è molto simile alla lingua turca. Il discorso è diverso, ovviamente, per gli azeri delle province dell'Azarbayjan in Iran.
Cordiali saluti, Francesco.mazzucotelli (msg) 04:24, 27 nov 2008 (CET)

Cipro Nord e Cossovo[modifica wikitesto]

Ciao, credo che le due repubbliche in oggetto dovrebbero essere inserite nel template fra gli Stati de facto indipendenti: - il Kosovo perché credo sia geograficamente in Europa (ma potrei anche sbagliarmi, in tal caso ringrazio anticipatamente chi volesse correggermi). Comunque se anche non fosse in Europa potrebbe essere tranquillamente considerato Stato con territorio interamente in Asia ma considerato politicamente e culturalmente europeo. - Cipro Nord è come Cipro in Asia ma da considerarsi europeo sia politicamente che culturalmente, infatti lo avevo inserito con la nota apposita. --Dcosta (msg) 11:05, 31 ott 2008 (CET)

Due cose. Innanzitutto la dicitura Stati de facto indipendenti non è felicissima e andrebbe cambiata in Stati secessionisti: la prima dicitura è POV in quanto gli Stati legalmente detentori del territorio, avrebbero alquanto da ridire (e in certi casi, ha da ridire anche l'ONU). Per quanto riguarda invece i due casi specifici, il Cossovo si può ben inserire nella lista; Cipro Nord invece no per il semplice fatto che, trovandosi geograficamente in Asia, non ha alcun legame con l'Europa, a differenza della legittima Repubblica di Cipro che gode del dato di fatto dell'appartenenza all'Unione Europea.--Lochness (msg) 14:55, 31 ott 2008 (CET)
Io infatti avevo associato a Cipro Nord la stessa nota utilizzata per gli altri stati asiatici non appartenenti all'UE (Armenia, Abcasia, Nagorno-Karabakh e Ossezia del Sud) ossia "Stato con territorio interamente in Asia ma considerato politicamente e culturalmente europeo"; questo perché se è vero che l'isola di Cipro è geograficamente asiatica, culturalmente è sicuramente europea e non solo perché appartenente all'UE ma per la sua storia che per la maggior parte è in comune fra i due stati. Per quanto riguarda Stati de facto indipendenti, a me non sembra POV proprio perché si dice de facto cioè "non legalmente".--Dcosta (msg) 16:10, 31 ott 2008 (CET)
Il POV sta proprio qui: se prendi il caso di Cipro Nord, per l'ONU non è de facto indipendente, ma è de facto una provincia della Turchia: secondo gli osservatori ONU, il territorio è in una condizione un pò tipo quella dell'Irlanda del Nord, e cioè quella di una dipendenza. E, di conseguenza, il problema dell'europeità del territorio non si pone, in quanto zona occupata e non parte del legittimo governo cipriota (che fa parte, lui sì, dell'Unione Europea).--Lochness (msg) 16:35, 1 nov 2008 (CET)
Continuo a non capire: se Cipro Nord non può rimanere nel template non appartenendo all'UE, perché possono rimanerci Georgia, Armenia, ecc.? Il template:UnioneEuropea è un'altra cosa e culturalmente, storicamente e politicamente Cipro Nord si può considerare in Europa quanto Cipro. Se poi pensi non si debba inserire tra gli stati indipendenti de facto allora si potrebbe creare una nuova sezione con i territori occupati da altri stati nella quale inserire anche Ossezia del sud ed Abcasia, territori de facto occupati dalla Russia.--Dcosta (msg) 00:17, 2 nov 2008 (CET)
Io mi sono già espresso per una versione rerstrittiva (troppo scivolosa e traballante l'argomentazione dello "Stato culturalmente europeo": anche gli Stati Uniti, il Canada, l'Australia e la Nuova Zelanda potrebbero entrare nel template, a questo punto) che escluda Georgia e Armenia. Si tende a copiare en.wiki (la più esposta a contributi "politici" e POV provenienti da quelle zone), ma ci si dimentica che la scuola italiana di geografia è sempre una delle migliori. --Lochness (msg) 01:44, 2 nov 2008 (CET)
Con tutto il rispetto, se nel template ci sono l'Ossezia del Sud e l'Abkhazia, non si capisce perché non ci debba essere anche Cipro Nord. Concordo totalmente con Dcosta. Come ha già scritto, culturalmente, storicamente e politicamente Cipro Nord si può considerare in Europa quanto parte dell'isola di Cipro. Non fondata l'opinione secondo cui, per l'ONU, si tratterebbe di una "provincia" della Turchia, bizzarro il paragone con l'Irlanda del Nord. Francesco.mazzucotelli (msg) 20:53, 19 nov 2008 (CET)
Onde evitare polemiche, togliamo tutto e chiudiamo la questione.--Lochness (msg) 02:04, 20 nov 2008 (CET)
Pienamente d'accordo con Lochness Paolos 09:51, 20 nov 2008 (CET)
Il problema è che i "confini fisici" tra Europa e Asia sono in realtà limiti convenzionali, come riportato dalla tabella B, p. 85 in Il Nuovissimo Atlante del Touring, Touring Club Italiano, Milano, 1998. Nello stesso volume, Goergia (p. 175), Armenia (p. 172) e Azerbaigian (p. 172) sono considerati tra gli "stati dell'Europa".
Faccio inoltre notare che Georgia, Armenia, Azerbaigian, Turchia e Russia Meridionale figurano nel quadro d'insieme Europa Sud-Orientale (tavv. 11-12, pp. 32-33) in Grande Atlante Geografico d'Europa e d'Italia, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1995.
Pare che le due maggiori fonti italiane in tema di cartografia geografico ritengano le aree anatolica e caucasica come appartenenti all'Europa, indipendentemente dall'ingresso di qualche stato all'Unione Europea. Francesco.mazzucotelli (msg) 02:47, 21 nov 2008 (CET)
Onestamente, letto questo intervengo, ritengo che lei ci stia solo facendo perdere tempo. Per sua sfortuna, ho accesso a tutti i principali atlanti disponibili sul mercato. Per quanto riguarda l' Atlante Turistico Stradale del Touring Club, ho qui l'edizione millennium (2000), che dalla pag.4 alla pag.13 riporta il tabellario degli Stati europei con varie indicazioni sulle normative stradali: non vedo presenti nessuno dei tre Stati caucasici.
L'intervento relativo al Grande Atlante Geografico d'Europa e d'Italia, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1995, è francamente sconcertante. Nello stesso atlante, la tavola 3 presenta l'Europa politica, e troviamo presente.... la Tunisia! Con tanto di rientranza dei bordi, onde non tagliarne l'estremità meridionale. Seguendo il suo ragionamento sovrastante, cosa dovremmo dedurne? Che secondo l'opera, la Tunisia è in Europa? La spiegazione banale (ma dover spiegare ciò, vuol dire che siamo veramente alla farsa) è che le cartine sono rettangolari, e dunque possono prendere dentro altri Stati oltre quelli in argomento. Comunque, basta prendere il correlato "Atlante del mondo" della De Agostini, per vedere come la catalogazione del caucaso sia tale da escludere le tre nazioni. Della stessa casa editrice, ci conforta anche l' Enciclopedia geografica mondiale.
Ma andiamo avanti. Prendiamo anche l' "Atlante satellitale" della Mondadori, che alla tavola Europa politica alla pagina 152, esclude i tre stati. Abbiamo già parlato altrove della produzione cartografica della Dorling Kindersley di Londra. Anche l'Encyclopaedia britannica è concorde nell'esclusione. [4]
Parlando poi in generale, eh beh, siamo a livello di esame di quinta elementare, per il quale il maestro fa imparare a memoria la frase la linea di confine con l'Asia scelta dai geografi parte dai Monti Urali, scorre lungo il fiume Ural, il Caspio, la catena dei Monti del Caucaso, il Mar Nero, il Bosforo, i Dardanelli e l'Egeo. A livelli più elevati, si potrebbe ricordare Erodoto o la cartografia commissionata dalla zarina Anna I di Russia. Ma ripeto, abbiamo già perso troppo tempo: attenendoci alla presunzione della sua buona fede, pensiamo semplicemente che lei non sia molto competente in argomento, non che abbia intenzioni vandaliche. Come anche detto dall'utente Paolos/Sinigagl, le fonti sono chiare. La pregheremmo di desistere dal proporre una sua visione unilateralare e POV in quanto contraria alla generalità delle fonti. Grazie. --Lochness (msg) 17:05, 21 nov 2008 (CET)
Onestamente, l'unica cosa sconcertante in questa sede è la Sua arroganza, nonché il Suo tentativo goffo di screditare chi propone un punto di vista diverso dal Suo.
Non faccia ridere, per favore. La tavola 3 è un quadro d'unione, in cui vengono marginalmente inseriti dei territori extra-europei. Le tavole che ho citato, e su cui non mi sembra che Lei mi possa smentire, sono centrate sull'Anatolia e il Caucaso, che vengono definiti come Europa Sud-Orientale. Che a Lei questo possa non piacere per qualche ragione è tutt'altro discorso.
Quanto alla sue conoscenze geografiche "da quinta elementare", Le vorrei ricordare che in seconda media (ai miei tempi) si studiava anche che i confini tra Europa e Asia sono convenzionali, come può leggere in Borders of the continents: Europe and Asia. Per favore, non ci venga a dire che quell'articolo lo ha scritto un turco. Non offenda l'intelligenza dei lettori. La versione nella Wikipedia in lungua inglese è presente da tempo e sostanzialmente condivisa, come si evince dalla pagina di discussione. Per maggiori informazione, può anche controllare questa mappa tratta dalla Wikipedia in polacco (lì non sarà mica opera dei musulmani: [5] [6]
Infine, con tutto il rispetto, non sta a Lei decidere unilateralmente quando la discussione è terminata e chi abbia o meno titolo per parteciparvi. Francesco.mazzucotelli (msg) 23:42, 26 nov 2008 (CET)
Aggiungo che Georgia, Armenia e Azerbaigian sono paesi membri del Consiglio d'Europa: [7]
Se appartenere all'Unione Europea pur non essendo "geograficamente europei"(come nel caso di Cipro) comporta l'inclusione nel template, lo stesso dovrebbe dirsi dei paesi membri del Consiglio d'Europa. Francesco.mazzucotelli (msg) 00:59, 27 nov 2008 (CET)
Cosa posso dirle se non che rimango sempre più basito dai suoi interventi? Lei mi confonde un'organizzazione internazionale come il Consiglio d'Europa (o come può essere benissimo anch la NATO, che comprende anche USA e Canada) con un'entità sovrannazionale politica con natura confederali (e federali, sotto limitati aspetti) come l'UE. Dai suoi interventi si evince una spiccata parzialità a favore delle tesi turche, ma questa è un'enciclepedia che si fonda sull'imparzialità. Pur ricordandole che in nessun caso wikipedia può essere citata come fonte in wikipedia, noto il suo rapporto davvero problematico con la cartografia geografica: ci ha linkato una pagina di pl.wiki, ma o è il mio computer che funziona male, o su quella cartina i tre paesi caucasici sono (correttamente) colorati in giallino come l'Asia, e non in verdino come l'Europa. Poi ripeto, il mio pc è vecchio e può darsi che funzioni male... ;-)
Per chiudere, come le ho già detto, porti un'adeguata cartografia geografica a sostegno delle sue tesi, oppure è nuovamente invitato a soprassedere da ogni altro intervento, in special modo se contrario a wikipedia:cita le fonti. --Lochness (msg) 12:47, 27 nov 2008 (CET)
1. Il Consiglio d'Europa è un'organizzazione regionale (come si può controllare sul Conforti, tanto per cambiare) che ha lo scopo di favorire la creazione di uno spazio democratico e giuridico comune in Europa [8]. Naturalmente si può discutere se l'appartenenza al Consiglio d'Europa sia un criterio sufficiente per giustificare la presenza nel template Europa, ma non mi pare che sia un argomento tanto campato in aria.
2. Ti ricordo che dovrebbe valere nei miei confronti la presunzione di buona fede, anche perché non mi pare di aver scritto alcunché di sbilanciato o di scorretto. Ritengo, dopo questa discussione, che siano la tue posizioni ad essere parziali e refrattarie alla discussione.
3. Il tentativo di buttare tutto in burletta è anche divertente, ma di dispiace che tu non veda il lato più serio della questione. La mappa mostra abbastanza chiaramente che la linea "A" rappresenta il "confine" convenzionale più comunemente adottato in Polonia, ma che esistono anche altre versioni del "limite" geografico tra Europa e asia.
4. Gli ultimatum non sono costruttivi, tanto più se privi di fondamento.
Francesco.mazzucotelli (msg) 01:41, 5 dic 2008 (CET)

Kosovo[modifica wikitesto]

Se in questo template sono stati inserite Abcasia, Ossezia del Sud, Transnistria e Nagorno-Karabah non vedo quale sia il senso di rimuovere il Kosovo. Indipendentemente da come la si pensi, a differenza degli altri stati elencati, quest'ultimo ha una valanga in più riconoscimenti internazionali (parte dell'UE compresa), è interamente europea... Ma scherziamo ? Ho inserito anche Cipro Nord, pur essendo questa una situazione anomala totalmente dissimile da quelle abcasa, osseta e pridnestriana... È un'occupazione, è una storia molto differente, ma così come la Russia riconosce l'Abcasia, così la Turchia riconosce Cipro Nord... E allora non si possono fare 2 pesi e 2 misure, almeno credo... E non parlo per POV perché spero sinceramente ad una riunificazione cipriota. Forse su Cipro Nord se ne può discutere, ma visti gli altri quasi-stati e territori in elenco, se rimangono quelli e se rimangono le dipendenze separate (vedi le Svalbard) allora il Kosovo deve rimanere. Tra l'altro l'Italia mi pare abbia riconosciuto il Kosovo, ma non Ossezia ed Abcasia. Riguardo il Nagorno-Karabah la cosa è diversa: l'aspirazione è la riunificazione con l'Armenia (la bandiera non ha casualmente quella forma e quei colori) più che l'indipendenza in senso stretto, visto che tra l'altro gli armamenti glieli passano gli armeni. Insomma, o vale per tutti o per nessuno. Se poi vogliamo parlare di Europa geografica, l'Ossezia del Sud vi è in minima parte, l'Abcasia vi confina, il Nagorno-Karabah manco per niente. Cipro... Fateci caso, l'UE ovviamente non riconosce Cipro Nord, de jure è tutta Cipro a venire considerata territorialmente. Quindi... ecco i motivi dell'inserimento anche di quest'altra... Seppure mi rimangono molti dubbi...

Appunto, dubbi... Ho oscurato Cipro Nord con le freccette... dubbi...

Ma sul Kosovo nessuno. Si va per riconoscimenti ed indipendenza fattiva. La seconda ce l'hanno tutti, i riconoscimenti internazionali vedono prima in classifica il Kosovo...

Georgia e Azerbaigian[modifica wikitesto]

Ho aggiunto anche Georgia e Azerbaigian nella sezione "Stati marginalmente europei" perché una parte di questi stati (anche se molto piccola) sta in Europa --94.101.50.129 (msg) 11:27, 11 ago 2009 (CEST)

Confermo quanto scritto sopra, si tratta di una piccola porzione a nord della linea del Caucaso. Inoltre (vedi sotto):

Armenia[modifica wikitesto]

Ho reinsesito l'Armenia, che tra l'altro fino a tempi recenti era in questo template, perché è come Cipro uno stato interamente asiatico ma che ha legami culturali e politici diretti principalmente verso l'Europa. Ad esempio l'Armenia è uno stato membro del Consiglio d'Europa (come Georgia ed Azerbaigian). E poi le fonti bibliografiche (atlanti ed enciclopedie geografiche) inserite in forma nascosta sotto il template confermano la validità di questo inserimento.

  • Fonti (collegamenti pratici):
  • L'Atlante Geografico Mondiale del T.C.I. (edizione 2000), ISBN 88-365-2088-X, riporta a pagina 272 la scheda sull'Armenia fra gli stati europei (così come riporta Azerbaijan e Georgia).
  • L'Atlante Geografico Metodico De Agostini (edizione 1999-2000), ISBN 88-415-6753-8, riporta le sintesi geografico-economiche (le pagine con le bandierine degli stati, per dirla spicciola) divise per continente. A pagina 139 (70 come sezione cartografica) è riportata l'Armenia (assieme con Georgia ed Azerbaijan).

--95.239.159.52 (msg) 14:39, 27 nov 2009 (CET)

E queste stesse fonti come considerano, per esempio, Cipro? --RobertoITA (msg) 20:35, 29 dic 2010 (CET)

Jersey[modifica wikitesto]

Jersey è un wikilink a pagina di redirect! Io non so come correggere... --Fλιππο (dimmi) 19:27, 26 gen 2010 (CET)

Per correggere bisogna modificare il template JEY...però solo gli amministratori lo possono fare, ed io nonsono uno di quelli...mi dispiace...--Gigillo83 (msg) 20:20, 26 gen 2010 (CET)
Infatti, nemmeno io posso. E inoltre non so se il nome "giusto" sia Jersey o Isola di Jersey; se fosse "giusto" il primo, si può spostare la pagina Isola di Jersey. Però sottolineo la mia ignoranza a riguardo. Spero che qualcuno abbia le idee più chiare. --Fλιππο (dimmi) 21:04, 27 gen 2010 (CET)
Però non vedo un problema così grande...anche perchè il re-indirizzamento manda automaticaente nella pagina dell'Isola di Jersey...che alla fine è quello che uno vuole, no? :) --Gigillo83 (msg) 22:12, 27 gen 2010 (CET)
Non è sicuramente un problema grave :) Però se il nome "esatto" è Isola di Jersey sarebbe meglio correggere il template; altrimenti spostare la voce. La mia era solo una segnalazione :) --Fλιππο (dimmi) 17:42, 28 gen 2010 (CET)
Secondo me il nome è Isola di Jersey...esattamente come si dice Italia anche se il nome ufficiale è Repubblica Italiana...Jersey non è Repubblica, Regno o cose simili..da qui si chiama Isola di Jersey...però penso che anche Jersey sia coretto...(ovviamente IMHO) :) ciau --Gigillo83 (msg) 20:20, 28 gen 2010 (CET)
Quindi: come la voce Repubblica Italiana rimanda a Italia, così Isola di Jersey (dovrebbe) a Jersey. Però non è così... Boh... Be', non stiamo a perdere troppo tempo per questo dettaglio! :) --Fλιππο (dimmi) 21:55, 28 gen 2010 (CET)

Stati indipendenti de facto[modifica wikitesto]

Kosovo e Transnistria sono, ovviamente, interamente europei ma Abcasia, Nagorno-Karabakh e Ossezia del Sud hanno anche solo una minima porzione del proprio territorio a nord dello spartiacque del Caucaso (e quindi in Europa)? Saluti. --RobertoITA (msg) 13:14, 8 apr 2010 (CEST)

L'Abcasia si trova sulle sponde del Mar nero, di conseguenza in base ai confini "storici" rientrerebbe in Europa...montre per quanto rigurada Ossezia e Nagorno-karabakh si ricade nella stessa questione che si ha con Azerbaigian e Georgia...l'Ossezia e l'Abcasia già compaiono nel template Asia...Il nagorno là non compare...però secondo me ha più senso mettere questo "stato" in Asia rispetto all'Abcasia...--Gigillo83 (msg) 13:35, 8 apr 2010 (CEST)

Unione Europea[modifica wikitesto]

Con il Trattato di Lisbona l'Unione Europea si considera Stato

Leggi approvate dal Parlamento Europeo valgono per tutti i Paesi membri se non bloccate entro 6 mesi da un parlamento nazionale

I cittadini possono proporre leggi popolari raccogliendo firme tra residenti di diversi Paesi membri

Un solo rappresentante nei confronti dei Paesi terzi per le politiche estere e a breve una Ambasciata dell'Unione europea negli stati terzi al posto delle attuali 27

Quindi per tutti gli stati non appartenenti all'Unione Europea questa è vista come un unico Stato

Si dovrebbe quindi indicare come paese nel continente Europa solo l'Unione Europea e togliere gli Stati che la compongono.

Certo...e come la mettiamo per tutte quelle norme che non hanno assolutamente una politica "comune"? Vedi esteri, difesa, moneta, ecc ecc ecc? Sono in realta assai assai poche le "cose" in comunione tra i vari Stati che la compongono...certo, la volontà di una "visione" politica ed economica unica c'è...però da qui a considerare l'UE come, per esempio, gli USA o la Svzzera, Stati federali, ne passerà ancora moltissaima di acqua sotto i ponti! :) Ciau ciau! --Gigillo83 (msg) 09:46, 8 gen 2011 (CET)
Per gli esteri è operativo dal 1/12/2010 il SEAE, per la moneta vedere come funziona la BCE che anche per i paesi membri che non hanno ancora adottato materialmente l'euro quanta influenza c'è nelle altre divise e poi l'uso dell'euro in forma elettronica con il SEPA per tutti i paesi membri; difesa occorre razionalizzare ma tutti i paesi sono membri NATO tranne la Danimarca che è neutrale ecc ecc L'Unione Europea è quindi uno Stato anche se con regole originali rispetto ad altri Stati nel mondo.
ma cosa c'entra la NATO con l'UE? Sono 2 organismi completamente distinti! Allora mettiamo anche gli USA ed il Canada (ed idem la Turchia) nell'UE! Non si può considerare l'UE uno Stato semplicemente perchè non lo è! Il SEAE è un servizio a supporto dell'Alto Rappresentante che, come noto, non rappresenta affatto la politica estera di tutti i Paesi...E anche il discorso che facevi tu per la moneta non è assolutamente vero che l'Euro è altamente considerato in tutti gli Stati membri...prova ad andare nel Regno Unito a sotenere questa tesi, e vedrai cosa rispondono! :) Ciau ciau! --Gigillo83 (msg) 14:54, 8 gen 2011 (CET)
ho fatto l'esempio della NATO per indicare che tutti i paesi membri della Unione Europea hanno la stessa politica di difesa, occorre razionalizzare la spesa. Per l'Euro l'esistenza ancora della Sterlina è solo di facciata per accontentare chi vede nella moneta un simbolo ma allo stato pratico anche la Gran Bretagna e Irlanda del nord partecipa all'Euro tramite la BCE e lo usa come moneta elettronica tramite l'appartenenza al SEPA. La politica estera dell'Unione Europea è rappresentata dall'Alto rappresentante con l'utilizzo del SEAE che ingloberà tutte le ambasciate dei paesi membri quindi di fatto una sola voce verso l'esterno dell'Unione Europea. L'Unione Europea è uno stato con regole originali.
Allora, per avallare tale tesi, indica qualche autorevole fonte a prova del fatto che l'UE sia una Stato "unico" e che i 27 membri non vadano più considerati Paesi indipendenti e sovrani...Nessun testo di geografia che abbia un minimo di autorevolezza riporta tale teoria (magari tra 150 anni sarà come indichi tu, allo stato attuale delle cose non è assolutamente cosi! Ciau ciau! --Gigillo83 (msg) 12:35, 9 gen 2011 (CET)

Unione Europea[modifica wikitesto]

Con il Trattato di Lisbona l'Unione Europea si considera Stato

Leggi approvate dal Parlamento Europeo valgono per tutti i Paesi membri se non bloccate entro 6 mesi da un parlamento nazionale

I cittadini possono proporre leggi popolari raccogliendo firme tra residenti di diversi Paesi membri

Un solo rappresentante nei confronti dei Paesi terzi per le politiche estere e a breve una Ambasciata dell'Unione europea negli stati terzi al posto delle attuali 27

Quindi per tutti gli stati non appartenenti all'Unione Europea questa è vista come un unico Stato

Si dovrebbe quindi indicare come paese nel continente Europa solo l'Unione Europea e togliere gli Stati che la compongono.

Certo...e come la mettiamo per tutte quelle norme che non hanno assolutamente una politica "comune"? Vedi esteri, difesa, moneta, ecc ecc ecc? Sono in realta assai assai poche le "cose" in comunione tra i vari Stati che la compongono...certo, la volontà di una "visione" politica ed economica unica c'è...però da qui a considerare l'UE come, per esempio, gli USA o la Svzzera, Stati federali, ne passerà ancora moltissaima di acqua sotto i ponti! :) Ciau ciau! --Gigillo83 (msg) 09:46, 8 gen 2011 (CET)
Per gli esteri è operativo dal 1/12/2010 il SEAE, per la moneta vedere come funziona la BCE che anche per i paesi membri che non hanno ancora adottato materialmente l'euro quanta influenza c'è nelle altre divise e poi l'uso dell'euro in forma elettronica con il SEPA per tutti i paesi membri; difesa occorre razionalizzare ma tutti i paesi sono membri NATO tranne la Danimarca che è neutrale ecc ecc L'Unione Europea è quindi uno Stato anche se con regole originali rispetto ad altri Stati nel mondo.
ma cosa c'entra la NATO con l'UE? Sono 2 organismi completamente distinti! Allora mettiamo anche gli USA ed il Canada (ed idem la Turchia) nell'UE! Non si può considerare l'UE uno Stato semplicemente perchè non lo è! Il SEAE è un servizio a supporto dell'Alto Rappresentante che, come noto, non rappresenta affatto la politica estera di tutti i Paesi...E anche il discorso che facevi tu per la moneta non è assolutamente vero che l'Euro è altamente considerato in tutti gli Stati membri...prova ad andare nel Regno Unito a sotenere questa tesi, e vedrai cosa rispondono! :) Ciau ciau! --Gigillo83 (msg) 14:54, 8 gen 2011 (CET)
ho fatto l'esempio della NATO per indicare che tutti i paesi membri della Unione Europea hanno la stessa politica di difesa, occorre razionalizzare la spesa. Per l'Euro l'esistenza ancora della Sterlina è solo di facciata per accontentare chi vede nella moneta un simbolo ma allo stato pratico anche la Gran Bretagna e Irlanda del nord partecipa all'Euro tramite la BCE e lo usa come moneta elettronica tramite l'appartenenza al SEPA. La politica estera dell'Unione Europea è rappresentata dall'Alto rappresentante con l'utilizzo del SEAE che ingloberà tutte le ambasciate dei paesi membri quindi di fatto una sola voce verso l'esterno dell'Unione Europea. L'Unione Europea è uno stato con regole originali.
Ovviamente ha totalmente ragione Gingillo. Paolos 19:28, 8 apr 2011 (CEST)

Stati secessionisti[modifica wikitesto]

Chi l'ha detto che la Transnistria o il Cossovo siano "di fatto indipendenti"? Se ci fosse largo accordo su tale definizione nella comunità internazionale, avrebbero avuto riconoscimento diplomatico e ammissione all'ONU. Non è che se un territorio è palesemente non sotto il controllo nella nazione cui appartiene (la Moldavia, la Serbia...) allora è indipendente: può essere "de facto" dipendente da un'altra nazione o alleanza. Nel nostro caso, la Transnistria o l'Ossezia non sono riconosciute perchè la maggioranza delle nazioni le considera nei fatti alle dipendenze della Russia, come il Cossovo è visto sotto il concreto controllo della NATO. Uno Stato indipendente può sì avere basi straniere (anche l'Italia ha le basi americane), ma i militari stranieri se ne stanno nelle loro basi, non se ne vanno in giro ad operare sul territorio.--95.244.0.231 (msg) 22:11, 1 set 2011 (CEST)

Sicilia e Far Oer[modifica wikitesto]

Un'altra cosa non è chiara nel template: perchè compaiono le Far Oer e non la Sicilia? Che differenza c'è? Non sono entrambe separate dal mare dalla madrepatria? Non hanno entrambe un parlamento (vedi: parlamento siciliano)? Non sono entrambe autonome? Ok, una ha la nazionale di calcio e l'altra no, ma questo non è un template sulla UEFA...--95.244.0.231 (msg) 22:16, 1 set 2011 (CEST)

immagino che il tuo intervento tra Sicilia e FaerOer sia ovviamente una battuta...non mi risulta che la Sicilia abbia monetazione e francobolli propri, un proprio parlamento con legislazione su materie molto più vaste rispetto a quelle del consiglio regionale o cose simili...--Gigillo83 (msg) 22:30, 1 set 2011 (CEST)
In realtà la Sicilia HA un suo parlamento (non un semplice "consiglio regionale"!) parificato al parlamento di Roma. E quanto alla monetazione, le Far Oer hanno una "loro" moneta quanto ce l'ha l'Irlanda o l'Italia o la Spagna: in tutti questi casi, non si tratta di null'altro che stampe locali di una valuta generale (la corona danese o l'euro).--95.236.153.141 (msg) 11:35, 2 set 2011 (CEST)
Ti sei dimenticato Filicudi, Caprera e Pianosa :-) --Gac 11:39, 2 set 2011 (CEST)
Lo status è molto diverso, vedi: Nazione_costitutiva#Danimarca. --Retaggio (msg) 11:42, 2 set 2011 (CEST)

Univocità dell'indicazione degli stati per continente[modifica wikitesto]

IMHO gli stati dovrebbero essere indicati per continente in base alle fonti disponibili, non in base a elaborazioni personali della validità di questo o quel confine convenzionale. Né si può tener conto del solo elemento geografico. Cipro è un paese europeo, indubbiamente. Contano anche e soprattutto gli elementi culturali, adesioni ad organismi regionali sovranazionali ecc. Né ha senso l'implementazione in questi template di dettagli "europeocentrici": Lampione tra gli "stati sovrani" e nessun cenno ad altri territori transcontinentali. IMHO per chiarezza espositiva, basandosi su fonti cartacee e non autorevoli, uno stato, che sia effettivamente stato, dovrebbe essere indicato esclusivamente sotto un continente. --78.13.57.53 (msg) 09:21, 5 set 2012 (CEST) P.S. Anche la distinzione tra stati parzialmente o marginalmente europei è una RO :) --78.13.57.53 (msg) 09:22, 5 set 2012 (CEST)