Discussioni progetto:Chimica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.png
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Baretto di Chimica.
Crystal help index.png
Crystal help index.png
Wikipedia non è un tutor!
Scrivere un'enciclopedia non significa dovere rispondere alle domande più varie: quello che sappiamo l'abbiamo già scritto, e lo puoi trovare facendo una ricerca direttamente sull'enciclopedia. Probabilmente ti conviene utilizzare un motore di ricerca per trovare la risposta alla tua domanda; se poi ritieni possa essere interessante per l'enciclopedia, prima o poi potresti contribuire aggiungendola!
Se però vuoi proprio tentare la sorte, puoi affidarti al nostro Oracolo; ma nemmeno lui risponde a qualsiasi domanda. Grazie.
cubano

Benvenuto al Baretto di Chimica, punto d'incontro e discussione per wikipediani interessati alle voci di carattere chimico. Questo vuole essere il punto d'appoggio del Progetto Chimica, in cui si possano porre domande, inserire comunicazioni e coordinare il lavoro intorno alle voci di chimica presenti nell'enciclopedia.

Per inviare una nuova domanda o comunicazione, clicca qui.

Per argomenti di carattere più generale tieni presente che esiste Wikipedia:Bar.

L'indice dell'archivio del baretto si trova qui.

Visita anche il Portale:Chimica

Convenzioni e trattini[modifica | modifica sorgente]

Ciao a tutti, non bazzico molto da queste parti quindi magari chiedo una cosa ovvia e già dibattuta. Quali nomenclature per i composti organici sono adottate nella wiki in italiano, quella ricca di trattini tipo "Acido diomo-gamma-linolenico" o quella più italianeggiante senza trattini tipo "Acido diomogammalinolenico"? Io personalmente sarei per la prima forma, ma chiedo a voi pareri. --Manfre87 (msg) 18:24, 7 ago 2013 (CEST)

Nella pagina Wikipedia:Modello di voce/Composti chimici non si fa cenno all'uso dei trattini nel titolo della voce. Penso che dovremmo seguire le regole IUPAC. --Daniele Pugliesi (msg) 19:54, 7 ago 2013 (CEST)
Quel "gamma" deve essere reso come γ. Da una veloce ricerca sulle riviste vedo che prevale l'uso del trattino, quindi direi Acido diomo-γ-linolenico. --Buggia 20:22, 7 ago 2013 (CEST)

Moto orbitale e velocità di fuga[modifica | modifica sorgente]

Segnalo. --Daniele Pugliesi (msg) 03:34, 9 ago 2013 (CEST)

FdQ Agosto 2013[modifica | modifica sorgente]

Vi informiamo che è in corso un Festival della qualità. Gli utenti che frequentano il progetto Chimica e chiunque lo desideri sono invitati a parteciparvi e a dare una mano.
Quanto dura: tutto il mese di agosto 2013
Cosa c'è da fare?: Questo festival ha come argomento la riscrittura da zero delle voci con dubbio di violazione di copyright più vecchie
Chi può partecipare?: Chiunque ne abbia voglia.
Si ringrazia dell'attenzione e della collaborazione. Partecipate numerosi e ... con qualità!

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Codici ATC nell'infobox composto chimico[modifica | modifica sorgente]

È gradito un vostro parere in questa discussione. Un saluto! --Aplasia 19:09, 14 ago 2013 (CEST)

Classi di composti chimici[modifica | modifica sorgente]

Riallacciandomi a questa vecchia discussione, ho creato la Categoria:Classi di composti organici, dove ho inserito tutte le voci sulle classi dei composti chimici, verificando che i titoli delle voci siano tutti riportati al plurale (ad esempio: Alcoli, Esteri, Glucidi, ecc.)
Dalla categoria ho però escluso una serie di voci sugli idrocarburi lineari, quali ad esempio Pentene, Esene, Eptene, ecc.
Il motivo di tale esclusione, oltre al fatto che in questo caso mi suonano strani i termini al plurale ("penteni", "eseni", "epteni", ecc.), è che i composti di tali "classi di composti" (se così si possono definire) rispetto alle altre classi di composti hanno la stessa identica formula bruta (cioè comprendono isomeri), mentre nel caso delle altre classi di composti si ha una formula bruta generale dove compaiono alcuni indici che variano (ad esempio nel caso della formula generale degli alcani CnH(2n + 2) l'indice n può variare) oppure dei gruppi che possono variare (ad esempio nel caso della formula generale degli eteri R-O-R' i gruppi R e R' sono delle catene idrocarburiche il cui numero di atomi di C può variare).
Pensate che le mie considerazione siano corrette?
Avete una fonte in proposito dove viene spiegata la differenza tra una classe di composti che è costituita da isomeri e una classe di composti che non è costituita da isomeri, ovvero sapete se si può parlare in entrambi i casi di "classi di composti"?
--Daniele Pugliesi (msg) 15:04, 21 ago 2013 (CEST)

Non ho mai sentito definire come classe di composti i gruppi di isomeri. Quando una classe di composti prende il nome da una molecola è perché hanno uno scheletro comune e diversi sostituenti. Provo a guardare nei miei testi ma ho paura che sia uno di quei concetti ritenuti ovvi di cui è difficile trovare una definizione. --Buggia 17:01, 21 ago 2013 (CEST)
Se non ci sono altri interventi, direi in questo caso di lasciare la forma singolare.
Segnalo inoltre che ho suggerito anche su en.wikipedia di usare il plurale per le voci sulle classi di composti chimici organici (vedi qui). --Daniele Pugliesi (msg) 10:58, 26 ago 2013 (CEST)

Classi di composti inorganici[modifica | modifica sorgente]

Sulla falsariga di Categoria:Classi di composti organici, ho creato anche Categoria:Classi di composti inorganici, che al momento contiene solo 4 voci: idracido, idrossido, ossiacidi e ossido.
Secondo voi, in analogia a quanto fatto nella Categoria:Classi di composti organici, le voci che sono nella Categoria:Classi di composti inorganici vanno indicate con il titolo al plurale? --Daniele Pugliesi (msg) 08:19, 22 ago 2013 (CEST)

p.s.: Personalmente mi suonano meglio i titoli delle voci in Categoria:Classi di composti organici al plurale e le voci in Categoria:Classi di composti inorganici al singolare.
Ora controllando sull'Enciclopedia Treccani ho visto che adotta questa convenzione (vedi ad esempio Idrossido e Esteri).
Secondo voi c'è un motivo logico per cui la Treccani usa tale convenzione sui titoli?
Dovremmo adottare la stessa convenzione? --Daniele Pugliesi (msg) 09:06, 22 ago 2013 (CEST)
Io li lascerei singolari. Solitamente vi si fa riferimento più come concetti che come classi di composti. --Buggia 17:38, 22 ago 2013 (CEST)

Otto Fischer[modifica | modifica sorgente]

ragazzi, c'è un problemino in materia, alcuni wikilink portano al calciatore.. ne ho cambiato uno a Otto Fischer (chimico), non so se ho fatto bene.. --93.64.241.68 (msg) 14:54, 22 ago 2013 (CEST)

Il problema è che si chiama Ernst Otto Fischer. Ho provveduto a creare un redirect ed un disambigua. --Bokuwa (msg) 15:26, 22 ago 2013 (CEST)
Aggiunta anche la "nota disambigua" a Otto per chi ci dovesse capitare per link errati--Radio89 (msg) 12:12, 25 ago 2013 (CEST)

Nuovo template: Ossicloruri[modifica | modifica sorgente]

Ho preparato in una sandbox il Template:Ossiclouri, ma ho notato che in it.Wikipedia ci sono poche delle voci elencate, così mi chiedevo se fosse affrettato utilizzarlo prima che le voci siano numerose o se andasse bene porlo nelle sole 3 esistenti. --Bokuwa (msg) 18:28, 22 ago 2013 (CEST)

Secondo me ci sono troppi link rossi. --Buggia 10:00, 25 ago 2013 (CEST)
POCl3 esisteva con altro nome, ho modificato in sandbox --Radio89 (msg) 12:06, 25 ago 2013 (CEST)
Ok, allora lo tengo in caldo per quando ci saranno più voci. --Bokuwa (msg) 20:05, 25 ago 2013 (CEST)

Intervento urgente sulla voce Proteina[modifica | modifica sorgente]

Richiamo la vostra attenzione su questa discussione importantissima. Spero nella vostra collaborazione. --Daniele Pugliesi (msg) 10:39, 23 ago 2013 (CEST)

Combustibili fossili[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa discussione. --Daniele Pugliesi (msg) 13:15, 25 ago 2013 (CEST)

ciclodestrina[modifica | modifica sorgente]

Sempre sul tema plurali in classi di composti, essendo una classe (alpha, beta e gamma-ciclodestrine tra le naturali, più le semisintetiche) sposterei la voce al plurale "ciclodestrine". Faccio bene?--Radio89 (msg) 18:46, 27 ago 2013 (CEST)

Sì, anche secondo me va al plurale. --Daniele Pugliesi (msg) 19:00, 27 ago 2013 (CEST)
Temo non sia così semplice. Per fare un lavoro corretto bisognerebbe "spezzare" la voce in ciclodestrine dove parla della classe e alfa ciclodestrina dove parla nello specifico della molecola con numero CAS 10016-20-3--Mado (dimmi) 19:04, 27 ago 2013 (CEST)
Nella voce sta scritto chiaramente che il CAS indicato si riferisce all'alfa e nel resto della voce mi sembra che si parla delle ciclodestrine in generale (non della sola alfa), quindi secondo me non è necessario spezzare la voce al momento. Al limite è solo da sistemare o eliminare il template:composto chimico. --Daniele Pugliesi (msg) 20:44, 27 ago 2013 (CEST)
Anche questa è una soluzione, l'importante è che il template e la descrizione generale delle ciclodestrine vengano separate, nella stessa voce ci stanno un po' strette. Oppure fare un paragrafo a parte dove si parla nello specifico della alfa-ciclodestrina, ma resto dell'idea che una voce a parte se la meriti.--Mado (dimmi) 20:55, 27 ago 2013 (CEST)
Se ci sono abbastanza informazioni su di essa, certo si può creare la voce sull'alfa-ciclodestrina. Ma al momento la voce non è così tanto sviluppata, per cui spezzando la voce non so cosa rimarrebbe. Se si vuole creare una voce separata, comunque ben venga.
Ho visto che su en.wikipedia esiste la voce en:Alpha-Cyclodextrin, ma non sembra fatta bene, mentre en:Cyclodextrin è una buona voce da cui si possono recuperare informazioni e immagini utili per ampliare la voce italiana Ciclodestrina.
Riguardo al template:Composto chimico, penso anch'io che sarebbe meglio riservarlo alle singole specie chimiche, non alle classi di composti. --Daniele Pugliesi (msg) 21:10, 27 ago 2013 (CEST)

Possibile Tavola periodica degli elementi in vetrina[modifica | modifica sorgente]

Perchè non date una sistemata e contenstualizzate le fonti alla tavola periodica degli elementi?--Zorro1024 (msg) 10:46, 28 ago 2013 (CEST)

Con tutto il bene che voglio alla voce, secondo me siamo ancora lontani dalla vetrina.
Comunque, cosa intendi per "constestualizzare le fonti"? Vuoi dire che dobbiamo utilizzare come fonte i testi in bibliografia o cos'altro? --Daniele Pugliesi (msg) 00:59, 29 ago 2013 (CEST)

Template:composti dell'azoto[modifica | modifica sorgente]

non sarebbe una buona idea trasformare questa voce in un template di navigazione?--Mado (dimmi) 13:21, 28 ago 2013 (CEST)

Sì, anch'io penso che sia una buona idea, perché la voce è niente di più di un insieme di link, dunque come template sarebbe sicuramente più utile. --Daniele Pugliesi (msg) 01:02, 29 ago 2013 (CEST)
Io non sono molto pratico di HTML e non saprei da che parte cominciare per fare un buon lavoro, l'ho buttata lì sperando che qualcuno più ferrato in materia prendesse lo spunto per fare un po' di lavoro sporco ;) --Mado (dimmi) 11:52, 29 ago 2013 (CEST)
I colori vanno cambiati (erano quelli di esempio, non li ho cambiati, ma sono 'bruttini' assieme) ma c'è una bozza in Template:Composti dell'azoto. Forse il template sarebbe più pulito senza formule (tanto cliccando la voce si ha struttura e tutto), però per ora è un semplice "trova e sostituisci" della voce ;)--Radio89 (msg) 12:30, 29 ago 2013 (CEST)
Ottimo lavoro! a parte i colori per me potrebbe andare bene anche così, con le formule la ricerca è più immediata--Mado (dimmi) 13:37, 29 ago 2013 (CEST)
Ho ripristinato i colori di default e ho tolto le formule.
Faccio notare comunque che a rigore gli ioni non dovrebbero stare in template del genere, in quanto non sono composti chimici. A tale proposito, se siete d'accordo, si potrebbe dividere il template creando ad esempio Template:Ioni dell'azoto o titolo simile e in tal caso dovremmo fare lo stesso anche per tutti gli altri template del tipo "Composti del ..." --Daniele Pugliesi (msg) 15:04, 29 ago 2013 (CEST)
Io proporrei di strutturare il template in modo che riporti solo i composti inorganici (quindi cambiare il titolo del template in "composti inorganici dell'azoto") e dividere il template in due sezioni: composti e ioni, in modo da riportare solo le specie chimiche e non elenchi di categorie (ammidi, alcaloidi...) che potrebbero risultare poco significativo. Cosa ne pensate?
P.S.:oppure tenere i composti organici nel template ed avere tre sezioni: composti organici, inorganici e ioni--Mado (dimmi) 15:19, 29 ago 2013 (CEST)
Siccome gli ioni non possono definirsi "composti", io toglierei anzitutto gli ioni dal template. Lascerei sia quelli organici sia quelli inorganici, essendo comunque dei composti. Non so invece se sia più conveniente lasciare i titoli delle sezioni attuali (per elemento) o dividere in due sezioni (organici e inorganici).
Riguardo alle classi di composti, per me ci possono stare. --Daniele Pugliesi (msg) 00:50, 30 ago 2013 (CEST)
non ti stanno proprio simpatici quei poveri ioni vero? Vero che gli ioni ci stanno scomodi in un template del genere ma l'idea era avere un po' tutto "sott'occhio" esplorando il magico mondo dell'azoto. Se comunque l'idea di mescolare composti e ioni non è buona io sposerei la tua proposta di fare un Template:Ioni dell'azoto, magari dotandolo di un link che rimandi all'altro template.
P.S.: su modello del template in discussione ho abbozzato questo, può andare?--Mado (dimmi) 15:03, 30 ago 2013 (CEST)
Secondo me va bene, tranne il link a Template:composti dell'azoto. --Daniele Pugliesi (msg) 17:02, 30 ago 2013 (CEST)

Vaglio tavola periodica[modifica | modifica sorgente]

VLC Icon.svg
Per la voce Tavola periodica degli elementi, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stato proposto un vaglio.

Essendo questo il progetto maggiormente incentrato sull'argomento, sarebbe molto utile una partecipazione dei suoi iscritti alla discussione.

--Zorro1024 (msg) 10:27, 30 ago 2013 (CEST)

Mi sembra che la voce adesso stia raggiungendo buoni livelli. Vi invito a partecipare al vaglio, anche solo per dare delle conferme. Se continuiamo così, forse la voce sarà promossa a voce di qualità o addirittura voce in vetrina. --Daniele Pugliesi (msg) 01:16, 3 set 2013 (CEST)

Composti dello zolfo[modifica | modifica sorgente]

Rimanendo in tema di composti, ho notato che a parte la pagina Composti dell'azoto (che in base alla discussione più sopra dovrebbe essere trasformata in redirect) abbiamo solo un'altra pagina dal titolo simile: Composti dello zolfo. Considerato che è l'unica pagina di questo tipo e che nella voce Zolfo c'è già una sezione apposita e che la pagina zolfo non mi sembra eccessivamente grande (poco più di 24.000 byte), che ne dite di unire Composti dello zolfo a Zolfo? --Daniele Pugliesi (msg) 17:08, 30 ago 2013 (CEST)

Symbol support vote.svg Favorevole--Radio89 (msg) 18:20, 30 ago 2013 (CEST)
Symbol support vote.svg Favorevole--Mado (dimmi) 23:25, 30 ago 2013 (CEST)
✔ Fatto --Daniele Pugliesi (msg) 14:00, 2 set 2013 (CEST)

Ossidrile e radicale ossidrilico[modifica | modifica sorgente]

Che ne pensate di unire le voci Ossidrile e Radicale ossidrile? In generale molti gruppi funzionali e i relativi radicali vengono chiamati con lo stesso nome (a meno del termine "radicale", che a volte viene specificato e a volte no). Ho creato una bozza alla pagina Utente:Daniele Pugliesi/Sandbox/59 dell'eventuale voce accorpata. --Daniele Pugliesi (msg) 14:33, 2 set 2013 (CEST)

Per me, puoi essere bold e procedere. A margine, quando vedo l'immagine che dovrebbe rappresentarlo (questa) non riesco a non pensare ad uno sturalavandini. --Paginazero - Ø 16:11, 2 set 2013 (CEST)
Symbol oppose vote.svg Contrario/a Si sta parlando di due specie chimiche diverse: lo ione idrossido è un anione stabile con caratteristiche chimiche totalmente diverse dal radicale idrossile, che è instabile, ha un elettrone spaiato e presenta più caratteristiche acide che basiche.
Io propongo semplicemente di spostare la voce "ossidrile" a "ione idrossido" e mantenere inalterata la voce sul radicale.
P.S. Ho provveduto a cambiare l'immagine (la prima era ridicola, questa è stata fatta modificando con Paint quella del metanolo), se non andasse bene si vedano anche commons:Category:Hydroxyl group e commons:Category:Hydroxide ion. --Bokuwa (msg) 22:57, 2 set 2013 (CEST)
Non sono stato "bold" proprio per questo motivo: anzi, a volere essere precisi la voce non parla solo del radicale ossidrilico e dello ione idrossido (che come ha fatto notare Bokuwa sono due specie chimiche differenti), ma anche del gruppo funzionale (che non è una "specie chimica", bensì una parte di una specie chimica, cioè un raggruppamento di atomi non indipendente).
In un primo momento in effetti volevo presentare la questione in maniera più generale, poi ho pensato di concentrarmi su questa voce e valutare successivamente per le altre voci, ma dal momento che è stata messa in luce la questione, forse possiamo parlarne fin d'ora in termini più generali.
In particolare, capita spesso di trovare voci su it.wikipedia che trattano contemporaneamente più argomenti che fanno riferimento allo stesso nome, in particolare lo stesso titolo può fare riferimento a due o più di tali argomenti:
  • ione
  • radicale
  • gruppo funzionale
  • classe di composti.
Ad esempio:
  • La voce Gruppo ossidrilico parla del gruppo funzionale -OH e dello ione OH- e del radical ossidrilico OH•;
  • La voce Acidi carbossilici parla sia della classe di composti (Acidi carbossilici) sia del gruppo funzionale carbossile (-COOH);
  • La voce Alchile fa riferimento al gruppo funzionale alchile e al radicale alchilico;
  • La voce Carbonati parla sia della classe dei composti (Carbonati) sia dello ione carbonato.
Nelle voci in questione succede che i concetti di ione, radicale, gruppo funzionale e classe di composti sono spesso confusi tra di loro. Se in alcuni casi ciò non da grossi problemi (ad esempio è chiaro a seconda del contesto se si parla di carbonato nel senso di composto o nel senso ione), in altri casi può dare luogo a gravi errori concettuali (ad esempio è facile confondere un radicale con uno ione ma dal punto di vista chimico tali entità molecolari hanno un comportamento totalmente differente, in particolare i radicali sono molto più reattivi dei corrispondenti ioni e non presentano alcuna carica, tranne che si tratti di ioni radicalici, ma quello è un altro caso ancora).
Dunque secondo me dobbiamo intervenire in modo da evitare confusioni in voci di questo tipo e garantire una certa omogeneità delle voci.
Personalmente, penso che una soluzione potrebbe essere quella di riferirsi anzitutto al gruppo funzionale, che in tutti i casi dovrebbe rappresentare la classe di composti (o le classi di composti) e le specie ioniche e radicali ad esso associati, quindi all'interno della voce si possono disporre delle sezioni apposite, una per descrivere le classi di composti, una per lo ione e una per il radicale, più altre sezioni opzionali per ioni radicalici, le forme idrate o altre specie chimiche che possono ricondursi al gruppo funzionale in questione.
Un caso a parte sono gli ioni degli elementi chimici (ad esempio ione calcio, ione fluoro, ecc.) che, essendo costituiti da un solo atomo, non si riferiscono ad alcun gruppo funzionale (in altre parole, non esiste "il gruppo calcio", "il gruppo fluoro", ecc.)
Dunque nel caso degli ioni degli elementi, potremmo invece creare una voce riferita invece allo ione in questione oppure potremmo inserire le informazioni all'interno della pagina dell'elemento stesso oppure ancora in alcuni casi si potrebbero inserire le informazioni in una pagina che parli anche della classe di composti associata.
Ad esempio al momento abbiamo la voce Fluoruro che parla sia della classe di composti dei fluoruri sia dello ione fluoruro, che non è altro che uno ione costituito dal solo atomo di fluoro con una carica negativa.
Insomma, la situazione non è delle più semplici.
Da un'occhiata alle categorie, mi pare che voci in cui possa esserci confusione tra i concetti di classe di composti, ioni, gruppi funzionali, radicali, ecc. non siano più di 200, quindi potremmo fare anzitutto una lista delle voci attuali e valutare insieme eventuali spostamenti, unioni, scorpori, ampliamenti e via dicendo. E infine magari potremmo stilare delle linee guida o dei modelli di voce per evitare che in futuro nascano voci fuori standard.
Che ne dite? --Daniele Pugliesi (msg) 01:07, 3 set 2013 (CEST)
Sono d'accordo per quanto riguarda il progetto molto "bold" di dare una sistemata alle voci incriminate per evitare possibili confusioni, ma eviterei di ridurre troppo il numero di pagine trasformandole in sezioni ed incorporandole in un'unica voce, più che altro perchè volendo fare un lavoro accurato dovremmo anche correggere tutti i link che puntano alle singole pagine reindirizzandoli alle sezioni corrette e, per dare un'idea, solo le voci che puntano a gruppo ossidrilico sono quasi un centinaio--Mado (dimmi) 01:37, 3 set 2013 (CEST)
Beh, per sistemare un centinaio di link non ci vuole molto. Anziché puntare direttamente alle sezioni, potremmo creare link del tipo Ione ossidrilico, Gruppo ossidrile, Radicale ossidrile, ecc. quindi creiamo i redirect alle singole sezioni; in questa maniera se una sezione in futuro cambia il titolo o se viene spostata ad altra voce, basterà modificare solo un redirect. --Daniele Pugliesi (msg) 12:38, 3 set 2013 (CEST)
Giusto, non ci avevo pensato. Perfetto, allora nessuna obiezione :) --Mado (dimmi) 14:43, 3 set 2013 (CEST)

Nitrito[modifica | modifica sorgente]

è davvero così necessario mantenere questa disambigua? --Mado (dimmi) 10:08, 4 set 2013 (CEST)

Personalmente, direi di no. Sposterei Nitrito (chimica) a Nitrito, mettendo (al limite) una nota disambigua in testa. --Paginazero - Ø 13:58, 4 set 2013 (CEST)
Ho inserito una richiesta di spostamento alla pagina Nitrito (chimica). La voce sul verso del cavallo non esiste e quasi sicuramente non verrà mai creata, quindi non serve nessuna disambigua. --Daniele Pugliesi (msg) 16:52, 4 set 2013 (CEST)

La nitroglicerina è un nitroderivato?[modifica | modifica sorgente]

Nella voce nitroderivati alla sezione "altri nitrocomposti" fanno capolino la nitroglicerina e il PETN che, stando alla definizione nell'incipit, non sono propriamente dei nitrocomposti di formula generale R-NO2 ma nitrati organici di formula R-O-NO2 (o nitroesteri, che dir si voglia). L'incipit della voce di en:wiki sulla nitroglicerina riporta: "Chemically, the substance is an organic nitrate compound rather than a nitro compound, but the traditional name is often retained" mentre alla voce en:nitro compound non è nemmeno menzionata. Io sarei per eliminare i due collegamenti ed evitare possibili malintesi--Mado (dimmi) 14:07, 9 set 2013 (CEST)

Dimmi se [1] ti piace. --Paginazero - Ø 14:47, 9 set 2013 (CEST)

Titina[modifica | modifica sorgente]

oggi mi sono imbattuto nella Titina, e ho notato che nella nostra wikipedia manca (qui quella inglese). mi ha incuriosito il fatto che è la parola più lunga del mondo, anche se le formule chimiche non sono presenti sui vocabolari. qui l'impresa di uno che l'ha letta tutta, qui tutte le 189.819 lettere. da non credere! magari vi do lo spunto per la creazione della pagina--ROSA NERO 00:19, 18 set 2013 (CEST)

l'esanolo è una classe??[modifica | modifica sorgente]

"Con il termine esanolo si indica una classe di alcoli alifatici aventi 6 atomi di carbonio e con formula bruta C6H14O"... siamo sicuri? --Mado (dimmi) 13:31, 18 set 2013 (CEST)

Se per "classe di alcoli alifatici aventi 6 atomi di carbonio" si intende l'insieme degli esanoli isomeri, sì, anche se forse sarebbe meglio riformulare la frase. --Paginazero - Ø 14:32, 18 set 2013 (CEST)
Ho riformulato. Se ne era discusso anche più sopra. --Buggia 14:46, 18 set 2013 (CEST)
ok, ero convinto che per "esanolo" si intendessero solamente l'1, il 2 e il 3-esanolo, grazie per il chiarimento--Mado (dimmi) 15:10, 18 set 2013 (CEST)

PdC[modifica | modifica sorgente]

Gnome-fs-trash-full.svg
La pagina «Template:Composti dell'indio», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.

Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--Alexmar983 (msg) 17:53, 21 set 2013 (CEST)

Gnome-fs-trash-full.svg
La pagina «Inversione biologica», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.

Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--Buggia 14:09, 24 set 2013 (CEST)

Emocromo e emocromi[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa discussione. --Daniele Pugliesi (msg) 03:14, 28 set 2013 (CEST)

Esteri o alcossidi?[modifica | modifica sorgente]

Composti come il trimetilborato sono considerati, come dice il nome, esteri dell'acido borico... Tuttavia confrontando le elettronegatività di C e B salta fuori che C è il nonmetallo più elettronegativo, mentre il boro quello che dovrebbe comportarsi da metallo che "cede" i suoi elettroni, e infatti leggendo la sintesi del trietilborano si vede che B funge da metallo trivalente che viene sostituito nella reazione di scambio, non come il nonmetallo al centro di un anione (altrimenti dovevano scambiarsi i gruppo metile, come avverrebbe in una normale reazione di scambio, p.es. idrolisi del dimetilsolfato confrontata con quella di un solfato inorganico: l'ossoanione si conserva). Dunque i composti contenenti un legame R-O-Me del boro vanno considerati esteri o alcossidi? Rivolgo la riflessione anche verso i composti in cui Me = Si, Ti, Al, Au, Sb, Bi ecc. --Bokuwa (msg) 13:54, 1 ott 2013 (CEST)

Titolo pagina[modifica | modifica sorgente]

Ho scritto la voce ammonio organico, ma ho qualche dubbio sulla pertinenza del titolo. Quale potrebbe essere un titolo più appropriato? P.S.: eventualmente potrebbe essere unita alla voce ammonio ?--Mado (dimmi) 15:20, 4 ott 2013 (CEST)

Unirla ad ammonio? Direi di no, IMHO può stare come voce a sé. Un possibile titolo alternativo potrebbe essere "ioni organici di ammonio". --Paginazero - Ø 17:47, 4 ott 2013 (CEST)
(conflittato) Sì, secondo me vanno unite. Bisogna prestare attenzione in questo caso che ricade nella serie di pagine che ho indicato nella discussione più sopra ([2]), il cui titolo si riferisce a più significati tra loro correlati. Nel caso specifico il termine "ammonio" può indicare il gruppo funzionale (che secondo me è il significato che va messo nell'incipit), lo ione e il radicale (che secondo me vanno messe nelle sezioni "Ione ammonio" e "Radicale ammonio"). Puoi vedere come è stata organizzata la voce Gruppo ossidrilico per farti un'idea. --Daniele Pugliesi (msg) 17:56, 4 ott 2013 (CEST)
Anch'io a questo punto sarei per unirle, anche perchè la voce ammonio riporta: "Ammonio e amminioni sono nomi comuni per ammine sostituite caricate positivamente (es. protonate) e per cationi ammonio quaternari N+R4, dove uno o più atomi di idrogeno sono rimpiazzati da radicali organici". Mi sembra un buon motivo per procedere con l'unione--Mado (dimmi) 18:20, 4 ott 2013 (CEST)
Dalla frase che hai riportato sembra di capire che con il nome "ammonio" ci si riferisca anche a specie neutre (non radicaliche, cioè composti veri e propri): personalmente non ho mai sentito parlare di "ammonio" in tal senso e penso che sia un'improprietà di linguaggio. L'ammonio penso che sia riferibile solo al gruppo funzionale, ioni e radicali, mentre i composti chimici corrispondenti dovrebbero essere le ammine, l'ammoniaca, ecc. --Daniele Pugliesi (msg) 18:55, 4 ott 2013 (CEST)
IMHO non mi pare che si possa intendere anche questo dalla frase che ho riportato... comunque, vada per l'unione? --Mado (dimmi) 19:04, 4 ott 2013 (CEST)
@Mado: Ho riletto la frase, hai ragione: si parla di "ammine caricate positivamente", dunque si tratta di ioni. Io concordo con l'unione, aspettiamo la risposta di Paginazero, dal momento che ha espresso parere contrario, o l'intervento di altri utenti. --Daniele Pugliesi (msg) 19:08, 4 ott 2013 (CEST)

Symbol support vote.svg Favorevole all'unione: googlando ho visto che "ammonio organico" (organoammonio, organic ammonium, organoammonium ecc.) non è un termine "standard" per una classe di composti, l'ha coniato Mado involontariamente. Dunque, dato che le ammine mono- di- e tri- sostituite si comportano più o meno come l'ammoniaca, apriamo la sezione "ammonio organico" nella voce Ammonio e sintetizziamo lì il contenuto della pagina sui sali delle ammine. --Bokuwa (msg) 20:55, 4 ott 2013 (CEST)

✔ Fatto--Mado (dimmi) 21:51, 4 ott 2013 (CEST)
Dato che avete raggiunto un consenso per unirle, ok. Penso che prima o poi dovremo separarle di nuovo; entrambi i temi (ione ammonio inorganico e ioni organici dell'ammonio) sono potenzialmente molto vasti e la pagina crescerà senz'altro. --Paginazero - Ø 20:50, 5 ott 2013 (CEST)

Template:composto chimico[modifica | modifica sorgente]

Volevo proporre l'aggiunta di ulteriori parametri al template, come ad esempio l'indice di ripartizione logP o il link alle schede di ChemSpider--Mado (dimmi) 18:50, 7 ott 2013 (CEST)

Il link a ChemSpider dovrebbe essere accessibile cliccando sul numero CAS del composto.
L'indice di ripartizione log Pow, leggendo la pagina Coefficiente di ripartizione (chimica), dovrebbe dare un'indicazione dell'idrofilia/idrofobia di una sostanza, per cui sembra un parametro utile.
Se non esistono altri parametri più importanti di questo per indicare se una sostanza è idrofoba o idrofila e se abbiamo a disposizione abbastanza fonti da cui prendere tali valori, per me va bene inserirlo nel template. --Daniele Pugliesi (msg) 19:00, 7 ott 2013 (CEST)
Pardon, ho visto adesso che per proposte del genere c'è una pagina di discussione apposita, la giro direttamente là --Mado (dimmi) 20:57, 7 ott 2013 (CEST)
Molte vole il logPow compare sulle schede di sicurezza, dato che ha ripercussioni sulla pericolosità ambientale di una sostanza. Aggiungiamolo tra i parametri chimico-fisici. --Paginazero - Ø 20:59, 7 ott 2013 (CEST)
[× Conflittato]A quanto pare era già stata fatta la proposta--Mado (dimmi) 21:05, 7 ott 2013 (CEST)

Avviso FdQ[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (msg) 19:49, 10 ott 2013 (CEST)

PDC[modifica | modifica sorgente]

Gnome-fs-trash-full.svg
La pagina «Template:Droghe», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.

Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--Shivanarayana (msg) 23:48, 14 ott 2013 (CEST)

Template:CAS[modifica | modifica sorgente]

Ho rifatto {{CAS}} in Lua, in modo da poter inserire le cifre senza doverle separare con "|" e fare comunque i controlli di congruità. La nuova versiona è retrocompatibile con la vecchia (quindi i vecchi link restano validi). Diventa possibile scrivere quindi {{CAS/Sandbox|7782-44-7}}=7782-44-7 ed eseguire comunque il controllo di correttezza, per esempio: {{CAS/Sandbox|7782-44-6}}=7782446 numero CAS non valido.

Alcuni esempi sono visibili in Template:CAS/Test. Se non ci sono obiezioni attivo la nuova versione.--Moroboshi scrivimi 22:03, 1 nov 2013 (CET)

Molto più bello e comodo ora! Complimenti :) --Radio89 (msg) 15:37, 2 nov 2013 (CET)
✔ Fatto ho attivato la migrazione al template Lua, segnalatemi eventuali problemi.--Moroboshi scrivimi 13:04, 3 nov 2013 (CET)

FdQ novembre 2013[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

2014: anno internazionale della cristallografia[modifica | modifica sorgente]

Segnalo questa discussione. Partecipate numerosi! --Daniele Pugliesi (msg) 10:28, 20 nov 2013 (CET)

Codice ATC[modifica | modifica sorgente]

è possibile inserire più codici ATC nel template composto chimico? se sì, in che modo? grazie--Mado (dimmi) 13:33, 21 nov 2013 (CET)

Ho modificato il template aggiungendo i parametri facoltativi "prefisso_ATC2" e "suffisso_ATC2", per un secondo codice opzionale. Il secondo codice ATC non viene visualizzato se il primo codice ATC non è valorizzato (cioè non usare ATC2 senza prima aver usato ATC). Se i codici terapeutici fossero più di due, IMHO, può convenire menzionarli nel corpo del testo, accanto all'indicazione terapeutica corrispondente. --Paginazero - Ø 10:04, 22 nov 2013 (CET)
Perfetto, grazie mille :) --Mado (dimmi) 10:30, 22 nov 2013 (CET)

FdQ - Dicembre 2013[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Paraffina[modifica | modifica sorgente]

Su questa voce si è aperta una discussione che ha portato in un paragrafo un avviso P, tale avviso è per me non corretto (perché non neutrale sarebbe censurare tali informazioni definendole semplicemente leggende, invece il paragrafo si limita a riportare alcune situazioni, tra l'altro secondo me in modo davvero "distaccato") comunque condivido che venga mantenuto finché la discussione in questa pagina non è terminata. Tuttavia l'utente con cui ne sto discutendo, che aveva messo l'avviso) ha provato a cancellare direttamente l'intero paragrafo, non mi è sembrato corretto e quindi mi sono permesso di ripristinare. Vorrei pareri sulla correttezza delle mie azioni, ma sopratutto che qualche utente interessato partecipi alla discussione al fine di far emergere nuovi risvolti o a contribuire a risolvere il dibattito nel migliore dei modi. Grazie mille, buon wiki --Pava (msg) 01:33, 11 dic 2013 (CET)

A mio avviso il paragrafo può essere mantenuto, ma togliendo le informazioni "d'opinione" riferibili a fonti come l'Associazione Nazionale di Ecodermatologia e lasciando quelle oggettive di documentazione degli effetti sulla pelle. Il tutto inoltre secondo me andrebbe spostato nella sezione successiva, dove si parla nello specifico dei tre tipi di paraffina (industriale, cosmetica, farmaceutica). --Paginazero - Ø 10:33, 11 dic 2013 (CET)
Grazie ma sarebbe meglio che la conversazione venisse fatta QUI, per avere un unico dibattito --Pava (msg) 23:40, 11 dic 2013 (CET)

Alleni[modifica | modifica sorgente]

Propondo di rinominare la voce "allene" in "alleni" e trasformare "allene" in redirect a "propadiene", può andare?--Mado (dimmi) 20:23, 15 dic 2013 (CET)

Va benissimo. Con la clausola che la sezione "Geometria" va spostata alla voce "propadiene". --Daniele Pugliesi (msg) 23:27, 15 dic 2013 (CET)
✔ Fatto, ora dovrebbe funzionare meglio, se hai voglia dacci un'occhiata --Mado (dimmi) 00:24, 16 dic 2013 (CET)
Sì, adesso mi sembra apposto. --Daniele Pugliesi (msg) 02:01, 16 dic 2013 (CET)

Bottale in polipropilene?[modifica | modifica sorgente]

Ciao, mi sono imbattuto in questo paragrafo nella voce polipropilene. Si tratta di una applicazione specifica del PP minimale in termini di volumi e non significativa rispetto ai possibili utilizzi del prodotto. A dispetto di questo, il paragrafo é estremamente lungo e dettagliato.

Sarebbe come inserire un paragrafo sugli zoccoli nella voce legno....

Per me da cancellare completamente, anche perché sospetto si tratti di autopromozione per l'azienda produttrice. Posso procedere? Sorry, da tablet non so come firmare. Ciao

C'è una discussione alla pagina Discussione:Bottale in polipropilene, dove ho provveduto adesso a dire la mia.
Inoltre c'era stata una discussione tra me e l'autore della voce in Discussioni utente:Tickettofly (nel mio caso bisogna cercare nell'archivio delle discussioni).
Andando alle conclusioni, concordo con l'utente dal tablet qui sopra, cioè che il paragrafo in questione vada tolto, mentre può rimanere alla pagina Bottale, dove è già presente. Riguardo al rischio di promozionalità (molto probabile, considerando che i contributi dell'autore sono circoscritti solo a quest'argomento), se si tratta di un prodotto esclusivo di una singola azienda e poco conosciuto, può essere benissimo cancellato. --Daniele Pugliesi (msg) 14:32, 27 dic 2013 (CET)

Grazie, provo a farlo io nei prox giorni. Se faccio disastri segnalo.--82.60.74.242 (msg) 17:34, 27 dic 2013 (CET)

Calcifediolo/Calcidiolo[modifica | modifica sorgente]

Buongiorno e buone feste a tutti. Ho di recente ampliato questa voce traducendo da en:Calcifediol. Vi chiedo un controllo per gli invitabili errori di traduzione che avrò commesso, in particolare nel nome IUPAC all'interno del template Composto Chimico, e poi un parere su un eventuale spostamento a Calcifediolo, analogamente alla versione in lingua inglese. --Mari (msg) 12:31, 29 dic 2013 (CET)

Revisione effettuata. Riguardo al nome, cercando su Google vengono fuori un po' più di risultati digitando l'attule nome "calcidiolo", ma sarebbe meglio consultare un dizionario medico o uno di inglese per essere sicuri. --Bokuwa (msg) 21:09, 29 dic 2013 (CET)

FdQ gennaio 2014[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Creazione voce su E110[modifica | modifica sorgente]

Buonasera, ho recentemente creato la voce sul colorante Giallo arancio S traducendola dalla voce inglese e aggiungendo alcune fonti più recenti. Siccome non sono abitudinario del progetto chimica e delle voce di chimica, volevo segnalarvelo in modo che possiate sistemarla e formattarla secondo gli standard. Grazie, --Da uno, già due (dan1gia2) 19:34, 11 gen 2014 (CET)

Ho tolto l'indicazione di un paio di marche di prodotti contenenti tale colorante per una questione di "anti-promozionalità": evitiamo di affibbiare una marca ad una sostanza che è invece presente in tantissimi prodotti alimentari, altrimenti il lettore sprovveduto potrebbe pensare che tale sostanza è presente solo nei prodotti con tale marca, quando ovviamente non è così. --Daniele Pugliesi (msg) 19:51, 11 gen 2014 (CET)
Sì sono d'accordo, però siccome c'erano in quella inglese ho pensato li avessero messi per qualche ragione e li ho tenuti. Comunque ottimo. --Da uno, già due (dan1gia2) 20:22, 11 gen 2014 (CET)

Uso alimentare delle centrifughe[modifica | modifica sorgente]

Segnalo. pequod76talk 11:27, 15 gen 2014 (CET)

Nome delle voci sui composti inorganici[modifica | modifica sorgente]

È sorto un problema con i nomi delle pagine sui composti inorganici. Su it.Wikipedia la maggior parte delle voci a riguardo usa la nomenclatura tradizionale per il proprio nome (Cloruro ferroso, Cloruro ferrico) mentre le convenzioni della IUPAC raccomanderebbero altri sistemi per i testi autorevoli. Così volevo chiedervi se fosse meglio cambiare il nome di tutte le pagine dalla nomenclatura tradizionale a quella IUPAC (magari basandoci sul modello di en.Wikipedia) o viceversa? Bisognerebbe anche mettere per iscritto nel progetto qualche regola di nomenclatura, basandosi per esempio sulla mappa a pagina 9 dell'articolo (21 del pdf). --Riccardo Rovinetti (msg) 22:03, 18 gen 2014 (CET)

Si è deciso tempo fa di usare i nomi tradizionali quando sono molto usati e i nomi IUPAC negli altri casi. --Daniele Pugliesi (msg) 02:58, 19 gen 2014 (CET)
Secondo me il titolo della pagina dovrebbe essere un nome IUPAC, in base a queste considerazioni:
  • Nell'articolo "Rules for Naming Inorganic Compounds - Report of the Committee of the International Union of Chemistry for the Reform of Inorganic Chemical Nomenclature, 1940" apparso sul JACS (doi=10.1021/ja01849a001) è scritto già da più di 70 (settanta!) anni: «The system of valency indication by terminations such as -ous, -ic (ferrous, ferric) which was previously in use has proved unsatisfactory and should now be avoided not only in scientific but also in technical writing.»
  • Di conseguenza, in campo scientifico TUTTE le pubblicazioni usano esclusivamente la nomenclatura corrente, anche se naturalmente ogni chimico conosce anche la nomenclatura tradizionale, se non altro per capire cosa scrivevano i chimici del recente passato.
  • Ancora di conseguenza, se vogliamo che Wikipedia sia una enciclopedia moderna, dovremmo scrivere le pagine usando la nomenclatura attuale, limitandoci a citare per completezza il nome tradizionale del composto trattato. Redirect opportuni con i nomi tradizionali serviranno a portare sulla pagina voluta, che avrà come titolo un nome IUPAC. --Albris (msg) 08:39, 19 gen 2014 (CET)
In genere bisogna usare la nomenclatura IUPAC, ma ci sono casi in cui la terminologia tradizionale è di gran lunga la più utilizzata e conosciuta, per cui non ha senso utilizzare la nomenclatura IUPAC solo perché più rigorosa.
Ecco alcuni esempi di composti in cui ha più senso utilizzare la nomenclatura tradizionale:
  • Anidride carbonica (nome IUPAC: "diossido di carbonio")
  • Acqua (la stessa IUPAC consiglia di non usare "monossido di diidrogeno")
  • Ammoniaca (nome IUPAC: "triidruro di azoto")
  • Acetilene (nome IUPAC: "etino")
Anche nel caso specifico del cloruro ferrico e del cloruro ferroso penso che la nomenclatura tradizionale sia quella più utilizzata. --Daniele Pugliesi (msg) 12:52, 19 gen 2014 (CET)
Provo a chiarire meglio. Composti tipo acqua, ammoniaca e simili non vanno ovviamente modificati (e comunque sono ufficialmente ammessi dalla IUPAC). Invece, in casi tipo cloruro ferrico e ferroso, che secondo la IUPAC sono da evitare, propongo di: (1) nominare la pagina con un nome IUPAC appropriato, (2) scrivere la pagina usando nomenclatura IUPAC appropriata, (3) citare soltanto il nome tradizionale per completezza di informazioni, (4) usare i redirect per portare sulla pagina a partire da nomi non IUPAC.--Albris (msg) 19:06, 19 gen 2014 (CET)
Che io sappia, solo il nome "acqua" è ammesso dalla IUPAC, quindi molti nomi che usiamo comunemente non sono IUPAC. In generale, consiglio di utilizzare il nome più comunemente usato nel titolo, che può anche essere diverso dal nome IUPAC, altrimenti rischiamo di spiazzare completamente il lettore. Inoltre in passato, confrontando le voci di it.wikipedia con quelle di en.wikipedia ci siamo resi conto che c'è molta confusione sulla nomenclatura IUPAC, per cui piuttosto che pretendere che il nome del titolo sia quello IUPAC, che non è poi così importante ai fini dell'enciclopedia, dovremmo preoccuparci che il nome IUPAC indicato nella voce (in genere nell'incipit e nel template:Composto chimico) sia effettivamente quello IUPAC. --Daniele Pugliesi (msg) 20:08, 19 gen 2014 (CET)
OK. Visto lo scarso interesse suscitato da questa discussione, da parte mia propongo di chiuderla e di proseguire come si è fatto sinora. Buon lavoro a tutti. (P.S. Anche "ammoniaca" è ufficialmente accettato dalla IUPAC.) --Albris (msg) 22:42, 20 gen 2014 (CET)
Riguardo all'omogeneizzazione delle voci, posso provvedere a fare delle ricerche nella Categoria:Composti inorganici e a spostare i nomi da IUPAC a tradizionali o teniamo nomenclatura mista? (Magari quando ci saranno un po' più membri attivi nel progetto chimica potremo decidere se adottare ufficialmente la IUPAC o la tradizionale, perché personalmente sono troppo affezionato alla vecchia nomenclatura, ma l'idea di Albris secondo me non è da cestinare.) --Riccardo.png R firma.png 17:21, 21 gen 2014 (CET)

[rientro] − Capisco le ragioni di Albris, però la nomenclatura IUPAC non elimina solo -ico e -oso, il problema grosso sono gli anioni. Nessuno chiama il nitrito "diossinitrato" o il ditionito "bis(diossisolfato)(S-S)" sono nomi troppo lontani dalle abitudini di tutti i chimici. --Buggia 19:13, 21 gen 2014 (CET)

Confermando che sono dispostissimo a continuare come si è fatto sinora, vorrei solo chiarire che il mio suggerimento di privilegiare la nomenclatura IUPAC nella scrittura di nuove voci (o nell'ampliamento di quelle già esistenti) nasce solo dal desiderio di far crescere Wikipedia, rendendo disponibili pagine scientifiche scritte con una terminologia appropriata e aggiornata. Mi sembra di percepire un terrore eccessivo nei confronti della nomenclatura IUPAC. Va considerato che le regole sono molto articolate, dato che sono previsti tre sistemi di nomenclatura, per cui uno stesso composto può essere chiamato con nomi IUPAC diversi ma ugualmente validi, da usare con buon senso a seconda del tipo di composto e del tipo di informazione che si vuole comunicare. Dulcis in fundo, oltre ai nomi ufficiali, esistono molti «acceptable names which are not entirely systematic (or not formed according to any of the systems mentioned above) [cioè totalmente al di fuori delle regole ufficiali]» (vedi pag. 280 qui). Ad esempio sia "nitrito" che "ditionito" sono nomi accettabili. Non lo sono invece i suffissi tipo ferroso e ferrico. --Albris (msg) 21:17, 21 gen 2014 (CET)
Anche la nom. tradizionale è appropriata, essendo tuttora comunemente in uso. Non avendo regole stringenti, se tu vuoi scrivere le nuove voci usando la IUPAC sei, a mio avviso, libero di farlo. Eviterei però i nomi sistematici additivi di acidi e anioni in favore del "nome comune accettabile" (mi riferisco alla tabella IR-8.1 a pag. 127 del Red Book). --Buggia 22:17, 21 gen 2014 (CET)
L'importante è che decidiamo in questa sede (ovvero al progetto chimica) quali regole adottare e una volta che abbiamo verificato che il consenso è stato raggiunto, possiamo aggiungere le linee guida sui titoli delle voci in Wikipedia:Modello di voce/Composti chimici#Titolo della voce, dove al momento non ci sono indicazioni precise in proposito. --Daniele Pugliesi (msg) 00:52, 22 gen 2014 (CET)
Mi rendo conto che regole vere e proprie è difficile stabilirle. Modificando un po' quel che avevo scritto il 19/1, direi così:
Premesso che qualsiasi contributo costruttivo è comunque benvenuto, per quanto riguarda la nomenclatura dei composti chimici si suggerisce di (1) usare per il titolo della voce un nome IUPAC sistematico o accettabile, (2) scrivere la voce usando nomenclatura IUPAC sistematica o accettabile, (3) citare nomi non accettabili (tradizionali) solo per completezza di informazioni, (4) usare i redirect per portare alla voce a partire da nomi non accettabili.--Albris (msg) 23:38, 22 gen 2014 (CET)
Propongo di modificare la tua proposta in questo modo:
(1) usare per il titolo della voce un nome IUPAC sistematico o tradizionale
(2) per completezza di informazione, verificare che all'inizio della voce (nell'incipit o nel template sinottico "Composto chimico") siano riportati sia la nomenclatura IUPAC sistematica sia la nomenclatura tradizionale
(3) usare i redirect, le note disambigue e le pagine di disambiguazione in modo che qualsiasi nome (IUPAC, tradizionale, abbreviazioni, ecc.) riconduca alla voce in questione.
--Daniele Pugliesi (msg) 02:29, 24 gen 2014 (CET)
Io sarei per evitare il nome sistematico nel titolo e nell'incipit. Oltre agli anioni non immediatamente comprensibili pensate ai grossi composti organici. --Buggia 14:07, 24 gen 2014 (CET)
I composti organici vanno già bene così: una volta che il composto è stato battezzato dai ricercatori anche le fonti autorevoli (Lagrange, CRC, ecc.) usano i nomi tradizionali al posto di quelli IUPAC. --Riccardo R. 18:03, 24 gen 2014 (CET)

[rientro] Condivido la proposta di Daniele Pugliesi, che mette un po' di paletti, ma lascia sostanzialmente liberi di decidere il titolo della voce. Starà a chi scrive usare il buon senso, evitando titoli assurdi. Personalmente cerco anche di mantenere uniformità con le versioni in altre lingue, quando disponibili.--Albris (msg) 23:30, 24 gen 2014 (CET)

Voci da unire[modifica | modifica sorgente]

secondo GZWDer, che ha scritto presso l'ambasciata, le seguenti voci trattano degli stessi argomenti:

--valepert 08:59, 22 gen 2014 (CET)

A giudicare dalle formule chimiche, nel primo caso sembra anche a me che si tratti dello stesso composto, mentre nel secondo caso mi sembra che siano almeno due composti differenti, in quanto uno di essi (Idrossido carbonato rameico) è un sale misto, l'altro no (Carbonato rameico). --Daniele Pugliesi (msg) 02:36, 24 gen 2014 (CET)
Mi riferisco al primo caso. Anche se le due voci si riferiscono alla stessa molecola, "esametilentetrammina" descrive gli utilizzi in tutti i campi della molecola, fra cui anche quello come farmaco; infatti, alla sezione "usi medici" rimanda proprio alla voce "Metenamina" (di cui "Metenamina (farmaco)" è solo un redirect). Per contro, Metenamina riguarda esclusivamente l'utilizzo come farmaco dell'esametilentetrammina. Pertanto, secondo me le due voci non sono da unire, ma vanno lasciate così come sono. --Mpiva (msg) 12:29, 24 gen 2014 (CET)
Nel secondo caso le tre voci si riferiscono a tre situazioni diverse: idrossi carbonato rameico (o carbonato basico di rame) e carbonato rameico sono due sali diversi. Verdigris si riferisce a un pigmento variabile per composizione (principalmente carbonato basico di rame, ma non solo) in funzione anche dell'ambiente in cui è utilizzato. Anche qui non procederei ad una unione. --Mpiva (msg) 12:33, 24 gen 2014 (CET)
Nel primo caso, il fatto che una voce parli di tutti gli utilizzi e l'altra voce parli di un utilizzo specifico non giustifica la presenza di due voci. Le voci vanno tenute separate solo nel caso in cui il farmaco in questione sia una miscela di più principi attivi, per cui in quel caso la voce sul farmaco parlerebbe di una miscela e l'altra voce parlerebbe di un singolo composto chimico, mentre nel caso in questione entrambe le voci parlano dello stesso composto chimico, dunque sono da unire. --Daniele Pugliesi (msg) 13:05, 26 gen 2014 (CET)
l'utente GZWDer, sempre all'Ambasciata, chiede se l'Azoturo di piombo e il Nitruro di piombo siano la stessa cosa. --valepert 10:59, 7 feb 2014 (CET)
Questa la poteva capire anche da solo. Ho risposto all'ambasciata. --Buggia 11:57, 7 feb 2014 (CET)
l'utente continua a porre domande all'Ambasciata piuttosto che nella talk del progetto. --valepert 11:08, 16 feb 2014 (CET)

Confusione sui composti alifatici[modifica | modifica sorgente]

Sistemando una voce ho notato che c'è parecchia confusione riguardo alla nomenclatura di alcuni composti alifatici. In breve: il template:idrocarburi alle sezioni "alcani lineari", "alcheni lineari" e "alchini lineari" riporta le voci butano, pentano, esano, eptano, ottano ecc..., così come pentene, esene, eptene e così via. Tuttavia, leggendo alcune di queste voci, si nota una confusione tra diversi concetti: prendiamo per esempio l'esene:

  • esene = sinonimo di 1-esene (secondo le abbreviazioni IUPAC dove n- o 1- possono essere sottintesi)
  • esene = ogni alchene di formula C6H10 (secondo la voce)
  • esene = ogni alchene lineare di formula C6H10 (secondo il template)

Come si potrebbe risolvere la cosa? una "mezza soluzione" potrebbe essere quella di "pluralizzare" il titolo delle voci (es: esene → eseni) e rendere il singolare redirect (es: esene → redirect a 1-esene).

P.S.: spesso la confusione è tale che nella stessa voce si parla sia della specie chimica che del gruppo, come accade per esempio nella voce esano, IMHO cosa assolutamente da evitare--Mado (dimmi) 15:24, 25 gen 2014 (CET)

In casi del genere credo sia meglio una disambigua. --Buggia 15:40, 25 gen 2014 (CET)
Ovvio, ma non credo basti a risolvere il problema--Mado (dimmi) 15:53, 25 gen 2014 (CET)
Non capisco perché pluralizzare il titolo della voce quando questa riporterebbe solo i link ai vari composti (ovvero una disambigua). Il redirect esene → 1-esene non sarebbe corretto, perché o è il significato prevalente e la voce si intitola "esene" oppure è una disambigua. Non c'è sufficientemente da scrivere per una voce, almeno per questo composto. --Buggia 18:16, 25 gen 2014 (CET)
Anzitutto, siccome effettivamente ogni termine di questo tipo può avere più significati, bisogna assicurarsi che in ciascuna voce o disambigua sia scritto esplicitamente che lo stesso termine può indicare un singolo composto o una classe di composti.
Poi bisogna verificare che i significati indicati siano corretti. Infatti nell'esempio specifico dell'esene citato da Madowiki, i significati del termine "esene" sono differenti da quelli che Madowiki ha trovato scritto: infatti la IUPAC definisce gli alcheni come composti aventi struttura non ciclica (dunque lineari o ramificati), per cui bisogna correggere le relative pagine in modo da avere i seguenti significati:
  • esene = sinonimo di 1-esene (secondo le abbreviazioni IUPAC dove n- o 1- possono essere sottintesi)
  • esene = ogni alchene lineare o ramificato di formula C6H10
Riguardo al secondo significato indicato da Madowiki mi sembra comunque che nella voce 1-esene si parli di uno specifico composto chimico avente tale formula, non di tutti i composti chimici aventi tale formula (anche se forse non è abbastanza chiaro).
Riguardo invece al terzo significato, nel template sinottico nella voce 1-esene mi sembra che sia riportato solo il significato nell'1-esene.
Dunque nel caso dell'esene penso che bisogna solo correggere la pagina Esene (dove forse va aggiunto il Template:Disambigua), aggiungendo che tale termine si usa solo per i composti lineari o ramificati, anche se un lettore esperto dovrebbe capire che non si possono indicare con la stessa formula anche i composti ciclici, in quanto nei composti ciclici si ha un numero di atomi di idrogeno minore.
Sono contrario inoltre all'uso dei plurali nei titoli, in quanto non mi risulta che i termini "eseni", "pentani", ecc. siano utilizzati nella letteratura scientifica (correggetemi se sbaglio).
Dunque l'utilizzo della "disambigua" (vedi Esene) penso che sia la soluzione migliore, perché in questa maniera il lettore che cerca ad esempio il termine "esene" si rende conto immediatamente che lo stesso termine è associato a più significati.
Una volta che ci siamo assicurati quali sono i significati che ciascun termine può avere, sarebbe utile fare una lista delle voci coinvolte in questa discussione e verificare che in tutte le voci in questione non ci sia confusione tra i vari significati. --Daniele Pugliesi (msg) 14:00, 26 gen 2014 (CET)

Voce da aiutare[modifica | modifica sorgente]

Book important2.svg
È stato notato che la voce «Untriennio» non risponde agli standard minimi di Wikipedia.
Essendo l'argomento di competenza del vostro progetto, sarebbe molto utile un vostro intervento sulla voce stessa o nella pagina di discussione.

--Horcrux九十二 13:25, 1 feb 2014 (CET)

La voce è da cancellare. Penso ci siano già state discussioni in precedenza e che sia stato deciso che tutte le voci sugli elementi non ancora scoperti vanno cancellate. Non possiamo parlare di ciò di cui non sappiamo neanche se esiste e non abbiamo nulla da scriverci a parte "Forse esiste, ma non lo sappiamo". --Daniele Pugliesi (msg) 19:36, 1 feb 2014 (CET)

Avviso FdQ - febbraio 2014[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Linguaggio settoriale[modifica | modifica sorgente]

Nella voce in oggetto si fa cenno dei linguaggi settoriali. Il termine "lingua speciale" è usato nello stesso senso di "linguaggio settoriale". Dicendo "linguaggio" si sottolinea il fatto che tali lessici speciali non coinvolgono solo lingue (codici verbali), ma anche "linguaggi" in genere (quindi anche codici non verbali). Si cita a tal proposito il linguaggio delle formule chimiche. Mi aiutate a inserire una immagine con una formula di struttura, adeguatamente fornita di didascalia esplicativa, che mostri un esempio di questo linguaggio? Va bene anche il File:Formula chimica esempi.PNG, se non ce n'è uno più "ricco". Grazie. :) pequod76talk 12:21, 15 feb 2014 (CET)

Esattamente, di che tipo di esplicazione hai bisogno? IMHO, più che la formula chimica, è calzante la nomenclatura sistematica IUPAC, che cerca di creare una corrispondenza esatta tra il nome di un composto e la sua struttura. --Paginazero - Ø 10:16, 18 feb 2014 (CET)
Ciao [[Paginazero, scusa, non mi ero accorto della tua risposta.
Di fatto volevo solo arricchire la voce in oggetto con una immagine relativa alla chimica: un'immagine che mostri uno dei modi possibili in cui esprimere una formula chimica. Anche questa andrebbe bene, ma non voglio prendermi l'onere di redigere la didascalia, perché non potrei che scrivere sciocchezze: si tratterebbe di qualcosa come "Un esempio di linguaggio settoriale è quello delle formule chimiche: nell'immagine il 2-methylpropane...". Spero di essermi spiegato. :-) pequod76talk 19:35, 21 mar 2014 (CET)

Segnalazione esterna[modifica | modifica sorgente]

Vi segnalo questo messaggio, da verificare e al quale eventualmente rispondere. Ciao! --Elitre 18:52, 17 feb 2014 (CET)

Ho unito le voci di ciascuna coppia dei composti segnalati. --Paginazero - Ø 10:14, 18 feb 2014 (CET)

Fenossido di sodio[modifica | modifica sorgente]

Il fenossido di sodio è un alcossido o un enolato? Inoltre, qui si dice che gli enolati sono una sottocategoria di alcossidi, mentre qui dice che "il carbonio direttamente legato all'ossigeno deve essere saturo", escludendo quindi gli enolati (confermato anche qui). Tra le due la fonte a cui fare riferimento è certamente la seconda (e quella in parentesi), tuttavia mi rimane il dubbio su cosa possa essere il fenossido di sodio... dire che è un enolato mi pare una forzatura, dire che è un "enolato aromatico" altrettanto e dire che è un alcossido è errato... cos'è?? --Mado (dimmi) 09:14, 19 feb 2014 (CET)

E se non fosse né l'uno né l'altro? Il fenolo ha un'acidità molto superiore a quella degli alcoli (saturi o insaturi) e non è considerato un alcol. --Paginazero - Ø 11:34, 19 feb 2014 (CET)
...un "arilossido"?--Mado (dimmi) 12:35, 19 feb 2014 (CET)
Un "banale" fenato? (lo so, così diventa tautologica, ma anche il fenolo è il capostipite dei "fenoli"). ;o) --Paginazero - Ø 08:49, 20 feb 2014 (CET)
Qui dice che è preferibile usare "arilossidi" al posto di fenossidi, fenolati o fenati.--Mado (dimmi) 12:03, 20 feb 2014 (CET)
Se lo dicono loro, vada per "arilossido". --Paginazero - Ø 12:19, 20 feb 2014 (CET)

Avviso FdQ[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Molecola Metanfetamina[modifica | modifica sorgente]

Buondì, stavo confrontando la pagina della Metanfetamina su it.wiki e quella su en.wiki en:Methamphetamine e ho notato un'incongruenza con la rappresentazione della formula di struttura. Premetto che sono completamente ignorante in materia, ma mi paiono piuttosto differenti. Qualche esperto è in grado di correggerle? Saluti, --MiGz (msg) 14:55, 6 mar 2014 (CET)

La molecola é la stessa, viene solo rappresentata diversamente. Su it.wiki sono rappresentati i CH3 terminali in maniera chiara, su enwiki sono sottointesi. --Fabexplosive L'admin col botto 15:23, 7 mar 2014 (CET)
Esattamente come ha detto fabexplosice. Tuttavia voglio far notare che mentre la voce in inglese parla correttamente della metanfetamina come racemo, il template della voce italiana si riferisce solo ad uno dei due possibili enantiomeri. Sarebbe necessaria una correzione?--Mado (dimmi) 16:39, 7 mar 2014 (CET)
Su it:wp la formula è quella del racemo (la formula non dà indicazioni sulla chiralità), su en:wp è quella di uno dei due enantiomeri (l'R, se non vado errato). Se solo uno dei due enantiomeri ha l'effetto stupefacente, allora dovremmo cambiare la formula. Se invece entrambi gli enantiomeri sono psicoattivi (come mi pare di leggere su en:wp) allora è sufficiente correggere il nome IUPAC indicando il racemo anziché un solo enantiomero, come ora. --Paginazero - Ø 16:52, 7 mar 2014 (CET)
Su it:wp la formula è del racemo, ma il nome IUPAC è dell'enantiomero S, era quella la cosa a cui alludevo, ovvero modificare semplicemente il nome--Mado (dimmi) 18:02, 7 mar 2014 (CET)
Anche la formula di en:wp ha stereochimica non definita, il legame ondulato indica appunto quello, coerentemente al nome IUPAC riportato (N-methyl-1-phenylpropan-2-amine). Sull'enantiomero attivo dipende: l'S ha una maggiore attività amfetaminica (stimolante) mentre l'R ha attività di tipo DOM (allucinogena). [Fonte: William O. Foye, Thomas L. Lemke; David A. Williams, Principi di chimica farmaceutica, 5ª ed., Padova, Piccin, maggio 2011, p. 1498. ISBN 978-88-299-2034-1. , pag. 702]. Bisognerebbe inoltre valutare quale traduzione sia più corretta per tutte le voci della classe: *anfetamine o *amfetamine? La voce Anfetamina riporta già in apertura "amfetamina" come forma alternativa, e come contrazione di "alfa-metil fenil etilammine" la forma con la m sarebbe più corretta. --Radio89 (msg) 11:54, 8 mar 2014 (CET)

Conrotatorio ?[modifica | modifica sorgente]

Ciao a tutti, in questa e in altre pagine viene adoperato il termine conrotatorio come traduzione letterale di conrotatory dalle rispettive voci in inglese. In italiano però l'incontro delle consonanti nr seguito da vocale non è corretto e il termine andrebbe cambiato in corotatorio, che indica appunto qualcosa che gira nello stesso verso. Si tratta di un termine tecnico, per questo chiedo se posso procedere alla sostituzione, oppure il termine conrotatorio è effettivamente adoperato nella letteratura specialistica in materia in lingua italiana. Saluti, --Eumolpo (πῶς λέγεις; = che vuoi dire?) 22:33, 14 mar 2014 (CET)

Non sono in grado di portarti una fonte in questo momento, ma conrotatorio è effettivamente adoperato nella letteratura specialistica. --Paginazero - Ø 09:29, 19 mar 2014 (CET)
Su Google Books si trovano 3 risultati di utilizzo del termine "conrotatorio" in italiano (assieme a 17 in spagnolo) e nessun risultato in italiano del termine "corotatorio" (e uno solo in spagnolo). Nessun risultato neanche per "corrotatorio" (5 in spagnolo). --Daniele Pugliesi (msg) 21:55, 21 mar 2014 (CET)

Filtro anti-spam[modifica | modifica sorgente]

Perchè i riferimenti a LookChem.com vengono bloccati automaticamente dal filtro anti-spam?--Mado (dimmi) 12:31, 24 mar 2014 (CET)

Perché è un sito commerciale. Cosa volevi linkare? --Buggia 13:16, 24 mar 2014 (CET)
Ora come ora ho perso il link, ma era semplicemente un datasheet dell'acido pamoico. Il fatto che sia commerciale quindi ne pregiudica automaticamente l'attendibilità come fonte per un'enciclopedia?--Mado (dimmi) 13:39, 24 mar 2014 (CET)
Non è questione di attendibilità ma di inserimenti impropri (vedi qui). --Buggia 13:51, 24 mar 2014 (CET)

Avviso FdQ - Aprile 2014[modifica | modifica sorgente]

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Voce Molecola - Da semplificare?[modifica | modifica sorgente]

Ciao a tutti, volevo richiamare attenzione sulla voce Molecola, io e altri siamo dell'idea che sia una voce troppo intricata e lunga. Vedi Discussione:Molecola --Chemr90 --Chemr90 (msg) 22:10, 2 apr 2014 (CEST)

Uso ricreazionale di sostanze chimiche[modifica | modifica sorgente]

È corretto / opportuno / standard / chiaro parlare di uso ricreazionale di un sostanza chimica. Io qui ho corretto in "Usi come stupefacente" --109.53.216.88 (msg) 08:52, 6 apr 2014 (CEST)

Io "ricreazionale" l'ho sentito e letto più volte (in merito a farmaci e droghe). Comunque per sapere se il termine è da ritenersi corretto o meno penso sia meglio rivolgersi al progetto:medicina. --Buggia 09:48, 6 apr 2014 (CEST)
Più corretto "uso ricreativo". Credo che il termine sia venuto alla ribalta ultimamente, dovuto al fatto che in alcuni stati USA è stata liberalizzata la marijuana anche per uso ricreativo (esempio). Quindi da un punto di vista legislativo probabilmente è corretto. --ValterVB (msg) 10:06, 6 apr 2014 (CEST)
Ricordo che "ricreazionale" è utilizzato in antagonismo a "terapeutico"; indipendentemente dall'uso che se ne fa una sostanza è stupefacente, ovvero psicoattiva, pertanto la modifica dell'IP è in definitiva scorretta. --Aplasia 11:50, 6 apr 2014 (CEST)
"Stupefacente" andrebbe riservato solo ad oppiacei e poche altre sostanze - quelle in tabella I (è diverso da un generico "psicoattivo")-, sarebbe meglio in generale parlare di "sostanze d'abuso" --גמבוGambo7 14:19, 6 apr 2014 (CEST)
Se dobbiamo basarci sulla legislazione, allora dobbiamo considerare non solo la tabella 1, ma tutte e 4. Attenzione invece a parlare generalmente di "sostanze d'abuso", in quanto teoricamente ogni "sostanza" può condurre ad abuso, nel momento si passa dall'uso semplice al suo uso eccessivo. Infatti la morfina ha un uso terapeutico, ma può condurre ad abuso; non necessariamente è quindi una sostanza d'abuso. Come ragioniamo con gli alcolici, che stupefacenti non sono per legislazione, ma stupefacenti sono per definizione, tanto da essere compresi in famosissime tabelle? --Aplasia 21:59, 6 apr 2014 (CEST)
Concordo sulla correttezza di uso ricreazionale per le argomentazioni portate da Aplasia. Stupefacente deriva da stupor, è generalmente utilizzato per le sostanze oppioidi (anche qui a voler fare i puntigliosi il termine oppiaceo è impreciso, in quanto indicante solo i derivati dall'oppio, lasciando fuori quindi tutte le sostanze morfino simili non derivate dall'oppio). Paradossalmente la ketamina dà effettivamente una situazione simile allo stupor (stupore catatonico) ma non è probabilmente quella l'intenzione dell'Ip quando scrive "uso come stupefacente" ...--Frivadossi (Un attimo!!) 15:52, 10 apr 2014 (CEST)
Sì è vero, oppioidi --גמבוGambo7 11:12, 15 apr 2014 (CEST)
Veramente "stupefacente" era già scritto nel testo della sezione (ad essere proprio precisi io vi ho aggiunto il wikilink vedere il diff della modifica), io mi sono limitato a usarlo anche nel titolo. (Eh sì, in casi come questi con "stupefacente" mi riferisco all'effetto di sostanza chimica, dal verbo stupefare, e per traslato linguistico la sostanza stessa. Non di certo significati ancora più traslati come "ma questa è una notizia stupefacente", magari per intendere in realtà "bellissima". Non so quindi quale intenzione si è presupposto io avessi.).
Comunque, visto quello che scrive Frivadossi, non è quindi corretto parare di "uso come stupefacente"? Perché la modifica viene da alcuni qui detta scorretta? (Quando all'antagonismo con "terapeutico", non mi pare vi sia una simmetrica sezione "Usi terapeutici". Che la sostanza sia stupefacente indipendentemente dall'uso (o motivo) per il quale la si utilizza, è evidente che se si parla di "uso come ..." si parla dell'uso specificatamente per quella funzione (per magari farmi capire meglio faccio l'esempio con un altro tipo di sostanza: se una sostanza che è un colorante ha anche effetti antibiotici, è un antibiotico e è un colorante a prescindere dall'utilizzo che ne faccio. Ma ciò non toglie che si possa dire "lo uso come colorante" o "lo uso come antibiotico")

──────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────── La cosa mi sembrava abbastanza chiara dagli interventi precedenti, comunque la modifica ha una sfumatura scorretta dal momento in cui in medicina "stupefacenti" sono le sostanze che danno stupor, e quindi oppioidi e compagnia ma non la ketamina (precisazione di Frivadossi a parte); al contempo però la legislazione parla di "sostanze stupefacenti e/o psicoattive" facendo un unico calderone: la modifica è quindi giusta sul piano legislativo e della lingua corrente, ma non sul piano medico --גמבוGambo7 11:11, 17 apr 2014 (CEST)

Il punto è soprattutto capire se impiegare il termine "Usi reicreazionali" sia corretto (e il fatto che alcuni lo usino non implica necessariamente che lo sia) e se sia utile (anche dal punto della comprensibilità). Anche perché se si analizzasse, com'è stato fatto per "stupefacente", l'origine di "ricreazione" (termine che in effetti non trovo sui dizionari, motivo in più per cui non capisco perché venga considerata scorretta la mia modifica che toglieva tale parola errata) o di "ricreativo", essi derivano da "ricreazione", la quale a sua volta deriva da "ri-creazione", creare di nuovo. --109.54.3.158 (msg) 23:34, 16 apr 2014 (CEST)

possibile errore nella voce DNA[modifica | modifica sorgente]

segnalo discussione. --valepert 18:37, 14 apr 2014 (CEST)