Discussione:Tasso ufficiale di sconto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dal progetto tematico sottoindicato.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Nuvola apps kchart.svgEconomia
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)


Nella descrizione del Tasso di sconto - o adesso del TUR - manca un elemento fondamentale per la conoscenza dello stesso, ovvero dove vanno realmente a finire i soldi che materialmente ad esempio i sottoscrittori dei mutui pagano in piu' alle banche , e queste dovrebbero pagare in piu' alla Banca centrale, ogni volta che aumenta il tasso di sconto.

Dove vanno a finire questi soldi ?? A bbassano il debito pubblico ??

pongo il problema , ma non ho fatto il login. Nel caso copiatemi nella risposta al mio mail gcantinori@tin.it - Grazie Giancarlo Antinori

La aiuterei se capissi la domanda. Il Tasso è un indice e la banca centrale non ottiene danaro dalla modifica dell'indice, a meno che non debba essa stessa scontare un indice diverso nei confronti dei propri clienti, ad esempio (grossolano): Lei cliente (produttore di scarpe) dà a me banca una fattura che Lei ha emesso (nei confronti dell'acquirente di scarpe che paga fra un mese) che scade fra un mese. Io le dò l'importo della fattura detratto lo sconto (l'interesse) da qui a un mese. Sicchè Lei cliente ottiene il denaro in fattura scontato dell'interesse e paga una commissione (o presta garanzia). La banca dal canto suo ottiene la commissione (o la garanzia) subito e l'importo della fattura. La banca guadagnerà la commissione e avrà il denaro dopo un mese. Il tasso è semplicemente uno strumento di politica finanziaria. Se il tasso aumenta, io le sconterò di più, lei ricorrerà meno al credito. Gli effetti del tasso di sconto sono collegati all'interesse che le banche scontano dall'importo del credito nel caso di anticipazioni bancarie, ad esempio. Tenendo conto di queste considerazioni riformuli la domanda. --Drumdancer 16:51, 7 ott 2006 (CEST)

Da dove prende i soldi la banca centrale per prestare i soldi alle banche ?[modifica wikitesto]

Sono essi presi dal capitale sociale ? Oppure viene concessa la possibilità di stampare banconota in proporzione agli accordi di basilea II, o ancora i soldi che la banca centrale presta sono soldi ipotetici come avviene nei circuiti di assegni circolari ? Le mie domande nascono solo dal bisogno di conoscere meglio i fatti essendo io abbastanza impreparato in termini di economia monetaria . Grazie Gaspare Russo

Non vorrei dire una cavolata, ma a quanto so io la BCE stampa moneta per concedere prestiti, ma lo fa in cambio di titoli dotati di una certa solidità. Restituiti i soldi viene restituito il titolo, così la quantità di moneta circolante non va fuori controllo. --37.186.233.111 (msg) 13:54, 27 mar 2015 (CET)

Ridondanza?[modifica wikitesto]

La voce mi pare un po' ridondante e penso che anderebbe sistemata. gattorosso71~16~dic~08~23.34