Discussione:Storia delle donne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Dubbio E[modifica wikitesto]

[@ Bultro], ciao, ho visto che hai messo l'avviso E a questa voce. Ti segnalo che si tratta di una rivista dell'Università di Firenze inserita da Thomson & Reuters tra le ESCI (Emerging Sources Citation Index) come puoi vedere qui; ha una media di 25-30 pagine viste al giorno indice alto per una rivista scientifica vedi qui; mi pare questo sia sufficiente a renderla enciclopedica. Ciao --Susanna Giaccai (msg) 10:03, 28 dic 2015 (CET)

Intervengo su richiesta di Susanna. Ho trovato qualche citazione su libri oltre che una fonte terza internazionale. La direttrice ha un solido profilo accademico, ma anche qua non è chiarissimo se si supera il livello dl "professionista". Diciamo che la rivista è in quella "zona grigia" da cui è probabile che si "salvi" in caso di PdC ma non è detto che le fonti portate d'ora in avanti siano sufficienti a evitare l'eventuale PdC. A dirla tutta la genericità del titolo non aiuta a reperirne in rete. Anche se su wiki tendiamo a essere un po' più tolleranti con riviste accademiche e accademici in generali, il problema principale per me anche se si reperissero buone fonti terze, rimane la breve età, la sua "scarsa storicizzazione". A naso c'è utente che può aiutarti a fontarla meglio, penso a Squittinatore, però anche una volta fontata bene consiglio di non rimuovere il tag E per qualche mese, lascerei se capita che altri riportino la loro opinione.--Alexmar983 (msg) 17:58, 28 dic 2015 (CET)
Le fonti terze sono la chiave. Quella che è stata aggiunta è utile ma mi pare ancora un po' poco, ma non c'è fretta, la strada è quella. --Bultro (m) 00:29, 29 dic 2015 (CET)
fonti terze è difficile trovarle, considerato il titolo della testata; e anche l'elenco dei collaboratori (tranne qualche nome che però ha contribuito una tantum) non è di primissimo ordine (studiose brave e autorevoli comunque) --Squittinatore (msg) 06:52, 30 dic 2015 (CET)
Personalmente ritengo non enciclopedica la rivista e sarei propenso ad avviare una PdC. [@ Giaccai, Alexmar983] e [@ Squittinatore, Bultro], posso procedere con la PdC oppure volete provare a "rianimare" questa discussione? --Domenico Petrucci (msg) 07:38, 12 giu 2018 (CEST)
Confesso che non riesco a capire questa richiesta; si tratta di una rivista online ad accesso aperto dell'Università degli studi di Firenze, che ha 13 anni, ha una redazione composta di storiche delle principali università italiane ed un comitato scientifico con storici di università di USA, Francia, Spagna, Svezia, Australia e Svizzera; vedo che qui sopra che viene ritenuto importante citare fonti, ora per una rivista che non abbia un secolo è difficile che esistano fonti, ma per le riviste contemporanee esiste come attestato di qualità la presenza nei repertori internazionali di riviste e questa rivista è compresa in molti di essi. --37.162.30.30 --Susanna Giaccai (msg) 15:47, 12 giu 2018 (CEST)
Riprendendo la discussione, il fatto che sia indicizzata nei principali aggregatori mi fa propendere per considerarla una voce di almanacco. Ho pensato questo prima di leggere il commento di Susanna per influenza probabilmente anche di wiki in inglese, ma lo ritengo corretto come approccio. Questo fra l'altro non si pone nemmeno troppo se come dice il sito Storia delle Donne has been included by Thomson & Reuters to ESCI (Emerging Sources Citation Index). Nel momento in cui la Reuters ti indicizza hai chiaramente passato un tassello chiave di rilevanza e quindi la voce di almanacco c'è tutta. Se anche non possiamo evitare la PdC, personalmente la voce è da mantenere e mi auguro che il caso faccia "giurisprudenza".--Alexmar983 (msg) 19:40, 12 giu 2018 (CEST)
Non è detto che «non possiamo evitare la PdC»: io personalmente non mi diverto ad aprire PdC, e comunque le discussioni in talk voce dovrebbero servire appunto ad evitare le PdC. Quindi, se ritenete l'argomento enciclopedico, assumetevi la responsabilità di rimuovere l'avviso di servizio. Pingo nuovamente [@ Bultro] per sapere se ha qualcosa in contrario. --Domenico Petrucci (msg) 09:09, 13 giu 2018 (CEST)
Semplificando, per evitare la PdC bisogna togliere il template e per toglierlo ci vuole consenso in discussione. Finché esplicitamente non mi si dice che sono d'accordo gli altri, come faccio a toglierlo? Il caso comunque è probabilmente "ambiguo" almeno per chi ha messo il template. Sono a un corso e non ho tempo di guardare in dettaglio ma la cosa da fare è essere sicuri che chi lo ha inserito (Bultro?), pingato, dica la sua. Ciao.--Alexmar983 (msg) 09:38, 13 giu 2018 (CEST)
Non occorre l'unanimità per poter rimuovere un dubbio E. Se già in talk voce la maggioranza degli intervenuti è favore del mantenimento della voce, significa che una PdC si concluderebbe con il mantenimento. E io, personalmente, avvio una PdC quando penso che ci sia una concreta possibilità che la voce venga cancellata. Non lo faccio per divertimento, questo lo ribadisco. Bultro è già stato pingato: aspettiamo che intervenga. --Domenico Petrucci (msg) 09:44, 13 giu 2018 (CEST)
Ho detto consenso non maggioranza, fors eil "d'accordo" che ho usato era fuorviante. Per valutare il consenso è utile proprio ascoltare chi ha posto il dubbio iniziale, è cortesia aspettare che dica la sua :D Ti ricordo comunque che io sono stato invitato qui e quindi anche per questo parlo volentieri ma eviterei di rimuoverlo io. Se avesse aderenza ai criteri specifici sarebbe già diverso, un atto formale, ma non è questo il caso.--Alexmar983 (msg) 13:14, 13 giu 2018 (CEST)