Discussione:Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sono un insegnante di inglese ma il quadro comune europeo di riferimento per le lingue non e' stato creato per studenti di inglese. Dev'essere utile per studenti di qualsiasi lingua: francese o finlandese. E questo sito è per quelli che vogliono trovare informazioni in italiano. Non italiano mischiato con inglese. L'italiano funziona benissimo e noi in America o in Irlanda usiamo parole italiane per le cose che avete dato al mondo- come voi usate parole come computer- ma noi non abbiamo inventato il concetto di "speaking"

Posso suggerire che vengano sostituite parole come "speaking" con per esempio "parlare" o qualcosa del genere. Sarebbe più giusto. --Thechindi (msg) 23:58, 18 lug 2008 (CEST)

Puoi modificare tu stesso. --Crisarco (msg) 00:00, 19 lug 2008 (CEST)

CEFR → Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue[modifica wikitesto]

Ho spostato la pagina perché "Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue" è il nome ufficiale, mentre "CEFR" è solo l'acronimo, per giunta del nome inglese. --Neq00 (msg) 12:09, 8 apr 2010 (CEST)

confusione dei livelli[modifica wikitesto]

sono un insegnante di inglese e ho cambiato il nome dei livelli: Base figurava come Elementare, Intermedio come Post-Intermedio e così via. Si raffronti la pagina wiki in inglese e/o qualsiasi testo didattico in materia. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 79.11.170.153 (discussioni · contributi) 15:13, 29 gen 2011‎.

La valutazione nel QCER: riferimento universale?[modifica wikitesto]

Ho inserito un cn al passaggio "I sei livelli di riferimento in cui il QCER si articola (A1, A2, B1, B2, C1 e C2) sono universalmente accettati come parametri per valutare il livello di competenza linguistica individuale": posso sbagliarmi, ma non ho mai letto una cosa del genere. Universalmente accettati? Il QCER è uno strumento *europeo* di politica linguistica (in particolare promosso dal Consiglio d'Europa), sicuramente assai influente (in particolare per la valutazione della competenza), ma francamente mi pare un po' osée parlare di "universalità". La stessa voce dice: "anche alcuni enti certificatori di paesi extraeuropei hanno già avviato progetti di armonizzazione dei propri livelli linguistici con quelli del QCER". Se li hanno avviati vuol dire che a) hanno livelli di riferimento distinti; b) non ingoiano quelli del QCER come verità infusa dallo Spirito. A mettere su il QCER sono stati specifici linguisti, di specifiche tradizioni, che hanno uno specifico concetto del discente come "attore sociale" (una legittima quanto discutibile opinione). Capisco che ci sia un certo entusiasmo e una certa immedesimazione verso l'Europa, che ci chiede questo e quello, ma vediamo di non esagerare. A spanne, esistono tante glottodidassi quanti sono le teorie di riferimento all'esterno dell'universo glottodidattico (teorie psico-, neuro- e socio-linguistiche, teorie pedagogiche...). Non fingiamo che il Consiglio d'Europa abbia messo un punto a questo dibattito semplicemente perché ha parlato di "centralità del discente". La cosa ha la sua raffinatezza e il suo elemento politico, che va compreso e valutato, magari attraverso le fonti. Cerchiamo di non essere naïve: nessuno direbbe che "i punti di vista di Hegel sono universalmente accettati". pequod76talk 01:04, 7 feb 2014 (CET)

Ho aggiunto le fonti richieste e ho cambiato il testo (che effettivamente non era corretto) per allinearlo a quello del Consiglio d'Europa. --Somatos08 (msg) 15:46, 12 feb 2014 (CET)
Grazie, ottimo lavoro! pequod76talk 15:50, 12 feb 2014 (CET)


TOEFL[modifica wikitesto]

Vorrei far notare che a tutt'oggi NON ESISTONO tabelle ufficiali (nemmeno quelle rilasciate dalla ETS) sulla conversione dei punteggi TOEFL nel QCFR. ETS ha dichiarato che invita le singole istituzioni accademiche a decidere autonomamente le varie fasce di valutazioni sulla base delle indicazioni qualitative rilasciate dal Consiglio d'Europa. Molte delle università italiane quindi(vedi Bologna,Verona,ecc) considerano il TOEFL valido fino al livello C2, altre solo fino al C1, ecc. E ognuno usa la sua scala di riferimento. La cosa più grave è che il ministero nei concorsi ufficiali ha recentemente (2014) accettato il TOEFL, ma non ha rilasciato una tabella ufficiale sulla conversione! Ne consegue che latabella riportata qui non è corretta (su quale fonte ufficiale è basata?). Andrebbero poi riportati tutti i vari tipi di TOEFL (paper-based, computer-based, internet-based, ecc) e le relative tabelle comparative. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 95.236.108.49 (discussioni · contributi) 12:30, 28 giu 2014‎.

Ho sistemato la tabella inserendo di nuovo i punteggi del TOEFL come da tabella ufficiale mettendo però in nota ciò che avevi scritto, che si tratta cioè soltanto di una tabella indicativa e che le istituzioni possono adottare range di punteggio leggermente diversi, vedi ad esempio l'Università di Bologna (selezionare la lingua inglese). --Lepido (msg) 14:05, 28 giu 2014 (CEST)
Aggiungo che la tabella si riferisce al TOEFL iBT (cioè al test erogato tramite Internet) anche perché non conosco istituzioni che eroghino ancora test off-line (cBT) o addirittura in formato cartaceo e non saprei come reperire le fonti. In teoria però (e sottolineo "in teoria") i punteggi del test dovrebbero (e sottolineo "dovrebbero") essere indipendenti dal metodo di erogazione, almeno io non ho mai avuto prova del contrario. --Lepido (msg) 14:16, 28 giu 2014 (CEST)
Gli esami storici del TOEFL PBT e CBT erano cose totalmente diverse dallo iBT con punteggi diversi ecc. Insieme al metodo di erogazione cambia tutto. I dati dei punteggi TOEFL in questo articolo sono completamente errati ma vedo di correggere presto. Ph7five (msg) 12:14, 19 feb 2016 (CET)