Discussione:Notte di san Bartolomeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

è fondamentale la figura del Coligny, ugonotto, che influì sulle decisioni di Carlo IX sulla politica estera e lo portò ad avvicinarsi al blocco europeo protestante. Caterina de' Medici, madre e reggente, si preoccupa degli effetti di questa influenza ed elabora l'assassinio politico del Coligny. Sarà poi il fallimento di tale attentato, durante le festività per il matrimonio tra Enrico di Borbone re di Navarra e Margherita di Valois, a creare le premesse che porterano alla reazione di Carlo IX, l'elaborazione dell'elenco degli ugonotti da eliminare il giorno dopo e quindi alla Strage di San Bartolomeo.

Il papa[modifica wikitesto]

Ho aggiunto una citazione dall'Enciclopedia Cattolica. E' più plausibile e sensato che la notizia giungesse contraffatta. La versione ufficiale dellla presunta congiura fu esposta ai vari sovrani, come Elisabetta II. Il papa ci credette e ordinò quelle commemorazioni. Da come era scritto prima sembrava quasi di voler dipingere il papa come entusiasta della morte di quelle persone, mentre la Santa Sede era molto chiara sul proposito: conversione, non eliminazione.--Dave Welf Masters (msg) 16:12, 17 dic 2011 (CET)

Nella voce è già scritto che la strage fu presentata come la prevenzione «di una disgraziata e detestabile congiura fatta dall'ammiraglio, capo e autore, e dai suoi aderenti e complici, contro la persona del re e il suo Stato, la regina madre, i fratelli, il re di Navarra e i principi e i signori che erano presso di loro». Ogni altro commento è POV. --Paola Michelangeli (msg) 17:02, 17 dic 2011 (CET)
(fc) Mah, a me sembra che invece è POV allo stato attuale...--151.67.199.102 (msg) 15:29, 23 dic 2011 (CET)

Bene, allora bisogna specificare che il papa non era informato della realtà dei fatti, altrimenti si dà una visione distorta della vocenda che fa apparire il papa come un essere sadico più interessato alla morte degli ugonotti che alla loro conversione, e ciò è semplicemente falso. Quindi rimetto il mio intervento, non ho alcuna intenzione di ingaggiare edit-war e la nostra divergenza è più apparente che reale. Tu dici che la notizia fu presentata agli altri sovrani contraffata, bene. La ripetizione di questo particolare riguardo al papa rende più comprensibile e sensata la reazione del papa ed elimina il rischio di fraintendimenti sulla posizione papale dell'epoca riguardo all'accaduto, Ergo rimetto il mio contributo.--Dave Welf Masters (msg) 15:26, 23 dic 2011 (CET)

Paola dice che nella voce c'è scritto che i sovrani europei avaìevano appreso la notizia distorta, no? Anche il papa con tutte le probabilità l'aveva appresa alla stessa maniera deglia altri sovrani. Nella versione precedente invece sembrava quasi che il papa saputa la notizia di un odioso e ingiusto massacro avesse fatto festa. Questo è un POV, è una versione parziale, in entrambi i sensi, della storia e specificare come ho fatto io, non può che fare bene.--Dave Welf Masters (msg) 15:34, 23 dic 2011 (CET)

È evidente che tra i sovrani europei era compreso anche il papa, che ricevette la notizia allo stesso modo di quelli. Perciò non era necessario specificare ulteriormente che i fatti erano stati distorti dalla corte francese. Pensare di giustificare il comportamento del papa alla notizia del massacro è una pia illusione, visto che se anche fosse stata vera la notizia della congiura, non ci sarebbe stato nulla da festeggiare. --Paola Michelangeli (msg) 16:56, 23 dic 2011 (CET)

La loro mentalità era diversa dalla nostra, i congiurati meritavano la morte, secondo loro. Ripetere la distorsione non "giustifica" il papa da quello che nella nostra mentalità è negativo. Te lo dico sinceramente, quando ho letto la pagina della versione precedente, ho avuto l'impressione che il papa festeggiasse il massacro quasi sadicamente, come aggressione ingiustificata. In realtà il papa festeggiava che la corte fosse salva dalla "tremenda congiura" dei protestanti che rappresentavano una minaccia per lo Stato, erano persone violente e assassine etc.. Se si pensa alla distorsione immensa operata dalla corte alla notizia, si comprende più facilmente la reazione papale, che non smette agli occhi di noi moderni di essere sbagliata. Ti prego di non cancellare il mio contributo, che migliora la comprensione per il lettore distratto o lo scolaretto che fa una ricerca. Tutto qui, nessun tentativo di "giustificazione", ma solo di chiarimento, un tentativo di rendere più comprensibile una reazione difficile da interpretare: il testo precedente era, come ho già detto equivoco, ed io ci ho aggiunto una citazione da un'enciclopedia, non certo da una cosa di poco conto. Quindi non sarebbe un male assoluto tenerla, no?--Dave Welf Masters (msg) 18:19, 23 dic 2011 (CET)

Non mi riferivo ai presunti congiurati, ma alle migliaia di vittime uccise in quanto ugonotti. --Paola Michelangeli (msg) 18:23, 23 dic 2011 (CET)

Concordo con Paola, che la cosa sia stata presentata in maniera fuorviante agli altri sovrani è già indicato chiaramente nel primo paragrafo del capitolo, inoltre mentre presenti la cosa in maniera certa nella voce in questa usi termini come "più plausibile e sensato" e "con tutte le probabilità l'aveva appresa alla stessa maniera", come se non ne fossi certo.--Moroboshi scrivimi 06:10, 24 dic 2011 (CET)

Gli ugonotti non meritavano la morte, io condanno quindi questa strage. Non la giustifico, ma la comprendo tragicamente nel contesto delle guerre di religione. Sia cattolici ma anche ugonotti hanno fatto cose orribili in quelle guerre. Non sono stati solo i cattolici, però. Io sono certo che il papa abbia ricevuto la notizia alterata, ci tengo a chiarire che, a mio modesto parere, questa frase, che implicitamente era già presente, evita ogni possibile equivoco sul ruolo o la reazione del papa. E' una mera preoccupazione di completezza, nient'altro.--Dave Welf Masters (msg) 15:41, 24 dic 2011 (CET)

Ottimo, sta bene! Così si evita ogni possibile equivoco e si presenta il fatto nelal sua completezza: grazie per avermi ascoltato, auguri!--Dave Welf Masters (msg) 21:22, 25 dic 2011 (CET)

titolo[modifica wikitesto]

Non sarebbe meglio cambiare il titolo in Strage di San Bartolomeo e spiegare, nell'introduzione, che la vicenda è anche nota come "Notte di San Bartolomeo"? È la strage il motivo principale per cui esiste questa voce.

Non parlo molte lingue, ma riporto alcune delle altre titolazioni di Wikipedia.

La versione inglese: St. Bartholomew's Day massacre

La versione spagnola: Matanza de San Bartolomé

La versione francese: Massacre de la Saint-Barthélemy

La versione catalana: Massacre del dia de Sant Bartomeu

La versione portoghese: Massacre da noite de São Bartolomeu

La versione in esperanto: Masakro de Sankta Bartolomeo --edh (msg) 11:51, 14 feb 2015 (CET)

Il titolo della voce va a come è conosciuta generalmente in italiano, non come è conosciuta in altre lingue. Se vuoi fare degli esempi dovresti mostrare che è più diffuso l'uso in italiano di "Strage di san Bartolomeo" ripsetto a "Notte di san Bartolomeo" (la mia sensazione è che sia più usato quello corrente, ma non ho fatto verifiche).--Moroboshi scrivimi 20:37, 18 mar 2015 (CET)
Come titolano le altre wikipedia conta nulla. Comunque, "Notte di San Bartolomeo" è usato ad esempio dalla Treccani[1].--151.67.223.84 (msg) 01:44, 19 mar 2015 (CET)
Io ho sentito (o meglio, letto) usare "Strage della notte di san Bartolomeo" (titolo che avrebbe anche più senso, la voce parla della strage, non genericamente della Notte di san Bartolomeo, come se fosse il Giorno di san Patrizio (o Festa di san Patrizio o simili) e vedo che "La strage della notte di San Bartolomeo" è il titolo di un libro indicato nella bibliografia della voce Caterina de' Medici. E ancor più o letto usare "Massacro della notte di san Bartolomeo". --109.54.19.12 (msg) 23:58, 21 mar 2015 (CET)