Discussione:Edoino Busetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Edoino o Edino Busetto?

Nel volume Storia degli scacchi in Italia di Adriano Chicco e Antonio Rosino, Marsilio Editori, 1990, pag 431, fonte senza dubbio autorevole in materia, si riporta: "Il 10° campionato (7 marzo 1957 - 7 giugno 1958) diede il titolo a un homo novus Edino Busetto di Taranto, originario di Legnago, piccolo paese del Basso Veneto, una zona di buone tradizioni telescacchistiche, che superò il maestro Giusti solo per il Sonneborn-Berger e Castiglioni di mezzo punto".

Nell'altrettanto autorevole Dizionario Enciclopedico degli scacchi" di Adriano Chicco e Giorgio Porreca, Mursia, 1971, pag. 70, la voce dedicata allo scacchista riporta la grafia "Busetto Edoino". Edino o Edoino? Non lo sapremo mai! :-) --Gaux (msg) 18:00, 30 mar 2010 (CEST)

Gentile Gaux,

ti posso rispondere io, dal momento che sono il nipote di EDOINO Busetto... Il nome corretto è Edoino, probabile storpiatura del nome "Edvino" di origine germanica che, appunto per un errore di trascrizione, è stato trasformato in Edoino. Ho trovato su internet diversi riferimenti su nonno Edoino, persona (mi dicono) di grandissima intelligenza. Spero di aver dato il mio (piccolo) contributo. Saluti Davide Busetto

Gentile signor Davide,

Nella voce è stato inserito il dubbio che suo nonno possa essere ancora in vita. Chi meglio di lei potrebbe farci sapere qualcosa in proposito? Grazie per la collaborazione. --Gaux (msg) 10:48, 1 giu 2013 (CEST)