Discussione:Doppiaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Doppiaggio in Italia[modifica wikitesto]

Scusate, ma chi l'ha detto che siamo i migliori al mondo? Esiste una fonte attendibile per provare questa affermazione? Negli ultimi anni il doppiaggio è sceso molto qualitativamente in Italia, ma la cosa non viene menzionata. --Edolardo (msg) 12:50, 16 dic 2008 (CET)

Infatti è un'affermazione che non ha titolo di entrare in alcuna enciclopedia perché, oltre ad essere generica, non è in alcun modo giustificabile (non esistono criteri per definire chi sarebbero i migliori, e infatti le fonti che erano indicate a fianco di quell'affermazione non la supportavano affatto, anzi dicevano altro), per cui l'ho rimossa e ho rimaneggiato l'introduzione limitandomi ai dati oggettivi supportati dalle fonti. 94.34.209.133 (msg) 14:24, 20 ott 2010 (CEST)
La fonte c'è. --Gac 14:27, 20 ott 2010 (CEST)
No, ci sono due fonti: la prima recita testualmente "nonostante l'autoconvincimento di essere i migliori doppiatori del mondo (asserzione questa detta e ridetta)", la seconda invece "La scuola italiana di doppiaggio è stata certamente una delle migliori al mondo". Quindi la prima (peraltro molto critica verso il doppiaggio) parlando di "autoconvincimento" lascia intendere che l'affermazione è ingiustificata; la seconda dice "una delle migliori", che non è "la migliore", e inoltre è il sito di una scuola di doppiaggio, che non può affatto essere ritenuta neutrale su un giudizio di valore del genere. Per il resto valgono le considerazioni che ho fatto sopra: non esistono criteri, non ci sono gare internazionali di doppiaggio ecc. Quindi mi sembra molto più equilibrata ed oggettiva la rappresentazione dei fatti così come l'avevo modificata prima: c'è un'importante tradizione, specializzazione, professionalità. Non "i migliori al mondo", che -ripeto- è un'affermazione generica e ingiustificabile. 94.34.209.133 (msg) 14:40, 20 ott 2010 (CEST)
Aggiungo: la voce attuale (dopo l'annullamento delle mie modifiche) recita: "...tanto da essere considerati i migliori al mondo". Ma considerati da chi? Mi pare lampante che ci sia un problema di oggettività. 94.34.209.133 (msg) 14:46, 20 ott 2010 (CEST)
Corretto. Ho modificato. --Gac 14:55, 22 ott 2010 (CEST)

Inoltre, l'aneddoto sul funerale di Ferruccio Amendola mi pare assolutamente marginale nel discorso. In quella sezione sarebbe interessante dire qualcosa sull'origine del doppiaggio in Italia, come detto ad esempio qui: [1]. --Edolardo (msg) 12:57, 16 dic 2008 (CET)

Frase poco chiara[modifica wikitesto]

Vorrei sapere se sono io che non la capisco o se effettivamente questa frase è oggettivamente incomprensibile: "Inoltre, gli spettatori che conoscono una lingua e possono quasi evitare di leggere i sottotitoli, preferiranno la visione di film in tale lingua piuttosto che un'altra (ad esempio, in genere sceglieranno di guardare con più probabilità un film in inglese piuttosto che in cinese, a prescindere dalla qualità artistica delle pellicole)". Perchè al limite andrebbe riformulata. --Vipera 15:09, 29 giu 2009 (CEST)

Non sembra così chiara nemmeno a me. E comunque da quel che si capisce mi sembra un po' scontata, superflua. --Kal - El 16:12, 29 giu 2009 (CEST)
Stronchiamo? --Vipera 17:03, 29 giu 2009 (CEST)
IMO sì. --Kal - El 21:31, 29 giu 2009 (CEST)

doppiaggio: errori in italiano[modifica wikitesto]

Non capisco perchè quasi sempre nel doppiaggio viene usato l'imperfetto invece del corretto congiuntivo o del condizionale, o del pronome te al posto del corretto tu. Romeo Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 87.2.243.250 (discussioni · contributi) 22:06, 5 ago 2010.

Ammesso che il quasi sempre sia vero, più che il doppiaggio c'è da "accusare" l'adattamento, il quale tra l'altro deve riproporre un numero di sillabe non troppo diverso da quello dell'originale.[1]
  1. ^ da Voci d'autore di Mario Guidorizzi, pag. 39 dell'edizione settembre 1999 - articolo originale di Tell O'Darsa da Cinema Illustrazione del 22 settembre 1937
--CavalloRazzo (talk) 22:29, 5 ago 2010 (CEST)

Proposta per pagina Localizzazione di film[modifica wikitesto]

La pagina allo stato attuale è abbastanza confusionaria, nel senso che ha come titolo "doppiaggio", ma poi dentro c'è un poco di tutto (sottotitoli, lettore, confronti...). Propongo di creare la pagina localizzazione di film] e spostare là un poco di informazioni. --Francescost (msg) 21:58, 27 apr 2011 (CEST)

Fatto. si può decidere cosa togliere da qui, anche se io sarei per lasciare comunque qualche nota sulle altre tecniche diverse dal doppiaggio, almeno una piccola descrizione. Inoltre se sapete qualcosa potete aggiustare l'altro articolo, anche ad esempio aggiustando la bibliografia che adesso è solo sul doppiaggio... --Francescost (msg) 21:36, 29 apr 2011 (CEST)

Critiche...?[modifica wikitesto]

Salve, scrivo riguardo la sezione "critiche al doppiaggio". Secondo me non si può parlare di critiche; ad esempio si possono evidenziare i lati positivi e negativi della pratica del doppiaggio (tra l'altro trattati sia in questa pagina, sia in localizzazione di film), ma non criticare la tecnica in quanto tale. Si può benissimo criticare il doppiaggio di un singolo film, dicendo che è bene/male doppiato, ma sulla scelta della tecnica di localizzazione ci si trova davanti ad una questione che in genere dipende dai gusti (maturati per esperienza, per partito preso o per brutte esperienze: chi ha il satellite può guardare film doppiati in paesi non ricchi nei quali le scene all'esterno sembrano girate all'interno...) e talvolta cambia da film a film (doppiare Atanarjuat il corridore sarebbe una scelta criticabilissima). Quindi si potrebbe cancellare la sezione, o generalizzarla, ad esempio "Vantaggi e svantaggi del doppiaggio". Infine c'è quel paragone del doppiaggio al cambiare i colori in un dipinto; con rispetto per chi l'ha detto, è un paragone assurdo per il semplice motivo che un dipinto è un unica immagine senza dialoghi, rumori e musica o trama (che quindi sarebbe sconvolto totalmente dal cambio dei colori, sua unica caratteristica), mentre un film contiene decine di fotogrammi al secondo, suoni, una trama, personaggi... --Francescost (msg) 13:05, 31 gen 2012 (CET)

Fonti dell'articolo[modifica wikitesto]

Questo articolo mi pare in gran parte (figure professionali, fasi di lavorazione, aspetti tecnici) scopiazzato da "Tradurre per il doppiaggio. La trasposizione linguistica dell'audiovisivo: teoria e pratica di un'arte imperfetta" di Mario Paolinelli ed Eleonora Di Fortunato, Hoepli 2005 --151.29.55.74 23:37, 26 feb 2013

Ciao e grazie, io posso solo garantire per quello che ho scritto io, che è appunto farina del mio sacco o eventualmente spostata da altri articoli correlati, le fonti che ho usato le ho indicate come mia abitudine. Il resto non so e non ho l'opera che citi per fare un confronto. --Francescost (msg) 13:20, 18 apr 2013 (CEST)

Invenzioni lessicali e Traduzioni[modifica wikitesto]

Hanno davvero senso? Riguardano la traduzione, non il doppiaggio. --Emanuele676 (msg) 00:08, 23 ott 2014 (CEST)

La traduzione è parte del doppiaggio. Piuttosto la stesura dei paragrafi è discutibile, ma non certo la pertinenza. Senza traduzione non c'è doppiaggio: chiamala "operazione preliminare" se vuoi, ma è parte integrante di esso. --Kal - El 01:51, 23 ott 2014 (CEST)
La traduzione non è parte del doppiaggio, la devi fare comunque anche col testo a video. Detta in un'altra maniera, nella voce del sottotitolaggio dovremmo scrivere uguale. Ed ha senso di parlare di svantaggi comuni a tutti? Al massimo va in traduzione --Emanuele676 (msg) 13:53, 23 ott 2014 (CEST)

Motivazioni[modifica wikitesto]

Mi sfugge perchè nella sezione Motivazioni non vi sia quella forse più comune, ossia la traduzione del linguaggio per una più agevole distrubuzione sul territorio nazionale. Si fa riferimento al doppiaggio nel caso in cui vi siano attori di diverse nazionalità che recitano nello stesso film.... ma perchè che in Italia, ad esempio, un film americano, recitato da attori tutti americani e tutto in lingua inglese, non viene doppiato? Non capisco.