Discussione:Carlo Rubbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Nuvola apps katomic.svgFisica
Crystal Clear app Login Manager.svgBiografie
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)


Ampliamento?

Credo che questa voce vada ampliata, in proporzione allo spessore del personaggio che descrive (Nobel etc). Personalmente non mi ritengo in grado di farlo, non adeguatamente, però posso suggerire alcune cose.

- almeno una foto del Professor Rubbia - una spiegazione più accurata della sua forse definitiva (speriamo di no) fuga all'estero circa le sue ricerche sull'energia alternativa (progetto Enea etc.). A questo prosito credo sia molto interessante (usando un aggettivo neutro...) il seguente fatto:

Articolo Corriere

Spero di aver dato un contributo positivo nonostante la mia inesperienza su Wikipedia.

--Wolland 16:03, 13 feb 2007 (CET)[rispondi]

Errore[modifica wikitesto]

c'è un grosso errore: Rubbia non è mai stato direttore dell'ictp, e neppure ne è stato resposabile scientifico! Lo ha visitato svariate volte, ma nient'altro. Parra 21:06, 14 feb 2007

VERGOGNA[modifica wikitesto]

Trovo vergognoso che si consideri una opinione il FATTO che il prof. Carlo Rubbia sia stato licenziato per le sue DICHIARAZIONI SU QUELLO CHE ERA LO STATO DELLA RICERCA (d'altronde sarebbe stato impossibile farlo per ragioni scientifiche). L'Italia è un paese davvero strano: chi dichiara di amare la libertà ritiene che una NOTIZIA (per altro riportata su tutta la stampa "libera" e che ha suscitato indignazione in tutta la comunità scientifica mondiale) sia ritenuta una opinione di chi l'ha data. Lei, però, è riuscito a fare addirittura di peggio mettendo persino in discussione che sia stato un errore perdere un luminare come il prof. Rubbia; la spiegazione a queste assurdità la si trova leggendo le informazioni su di lei che si trovano nella sua pagina personale: in quanto berlusconiano non potrebbe essere meno parziale ed ignorante (nel senso che ignora cosa sia l'informazione, la scienza e la cultura). E' assurdo aver bollato come non neutrale un FATTO, una notizia non può essere classificata come una opinione. Lucio 2/03/2007

Cortesemente, se si possono moderare i termini ci guadagneremmo tutti, io sono stato moderato, ho detto le mie opinioni in maniera pacata. Se poi mi si vuole processare perché sono di destra, prego, io potrei fare lo stesso perché qualcun altro è di sinistra (e ce ne sarebbe da dire), ma non è questa la sede. Per quanto riguarda l'ignoranza scientifico culturale, faccio notare che ho ottenuto sempre il massimo dei voti in tutti i miei studi, ivi compresa una laurea (vecchio ordinamento) cum laude in fisica.
Quello che ho detto è semplicemente che non si può dare per certo, scontato, assodato che l'allontanamento di Rubbia sia avvenuto a causa delle sue dichiarazioni: mi sembra che rimarcare ciò denoti mancanza di imparzialità. Nessuno, d'altra parte, mette in dubbio i fatti, per cui non ho certamente detto che Rubbia non ha affermato ciò che ha affermato... È così terrificante? --Parra 09:00, 7 mar 2007 (CET)[rispondi]

Le sue affermazioni mi sorprendono grandemente e, a dire il vero, suscitano in me anche un po' di ilarità. Cercherò, comunque, di risponderle in modo sistematico.

1) Non credo di averla mai offesa, mi potrà obiettare che l'ho definita "berlusconiano", ma lei non dovrebbe dare a questa espressione una accezione negativa; le sue affermazioni mi indignano e le trovo vergognose, questo non lo nego, ma davvero non vedo l'offesa!

2)Evidentemente lei non è abituato ad essere contraddetto, qui nessuno l'ha processata, ritengo solo assurdo quello che afferma.

3)Mi sorprende molto che lei dica di essere un laureato in fisica; proprio lei, infatti, dovrebbe capire quanto sia necessario e fondamentale che la ricerca sia libera (soprattutto dalle ingerenze della politica) e guidata dalla sensibilità dello scienziato (ed in particolare in questo caso dove il ricercatore gode della stima di tutta la comunità scientifica mondiale, credo ci si possa fidare quantomeno). Comunque mi spiace che si sia offesa, però è veramente parziale la sua concezione dell'informazione.

4)In ogni caso lei si ostina a dire che non sia un fatto assodato che Rubbia sia stato allontanato dall'ENEA per le sue affermazioni sullo stato della ricerca e per le sue divergenze con il consiglio di amministrazione nominato dalla maggioranza di centro-destra e quindi di fatto fortemento politicizzato; a tal proposito la invito a leggere quanto hanno riportato i quotidiani nazionali (esempio:http://www.repubblica.it/2005/g/sezioni/scienza_e_tecnologia/rubbia/rubbia/rubbia.html)(senza voler scomodare la comunità scientifica internazionale). Vorrei sottolineare, inoltre, che se il licenziamento non fosse avvenuto per i fatti esposti, sarebbe avvenuto per demeriti scientifici: in questo caso la colpa del suo amato ex-governo sarebbe forse anche peggiore!

5)In fine, per rispondere al suo ultimo quesito le dirò che è proprio terrificante!


Precisazioni[modifica wikitesto]

Ci tengo a precisare che non sono io l'autore dell'aggiunta circa la "bocciatura" di Rubbia da parte di autorità "incerte". Sembra anche a me che l'errore citato sia esatto, Rubbia non è mai stato direttore dell'icpt. Ad ogni modo, credo proprio che questa voce vada sistemata e ampliata, anche con i suggerimenti che ho proposto sopra. --Wolland 15:52, 1 mar 2007 (CET)[rispondi]

Mediazione[modifica wikitesto]

Ho provato a modificare il controverso passaggio sul licenziamento dalla presidenza dell'ENEA in un modo che mi sembra più neutrale: in questa forma è più prolisso, ma sottolinea la sequenzialità temporale piuttosto che un rapporto esplicito di causa-effetto. Spero che dia meno adito a polemiche.

D'accordo[modifica wikitesto]

Mi trovo d'accordo con la soluzione proposta, mi sembra adeguata, un buon lavoro. --Parra 15:23, 5 apr 2007 (CEST)[rispondi]

Articolo di G.A. Stella su Corriere della Sera[modifica wikitesto]

Poiché é ancora presente l'articolo in oggetto,che mi riguarda, vorrei invitare chi lo legge ad alcune riflessioni. Come é possibile che un solo individuo, Claudio Regis, riesca a commettere tante turpitudini, rimanere a piede libero ed avere rinnovato il mandato di Vice Commissario di ENEA per ben due volte e da due Ministri di due Governi opposti? Ed mai possibile che questo individuo, definito dallo stesso Coriere della Sera di poche settimane prima "grande esperto di idrogeno" (in realtá mi occupo di ricerca -piaccia o no- e continuo ad affermare che l'idrogeno in grande quantitá ed a basso costo, serve solo all'industria petrolifera per idrogenare le frazioni pesanti degli oli minerali, quali bitumi ed altre di scarsissimo valore, ricavandone carburanti: di alto valore! ), sia il responsabile della cacciata di Carlo Rubbia dalla ricerca italiana?. E mai possibile che questo criminale, ladro di seghe per marmi (a titolo informativo sono stato assolto con "... formula piena perché il fatto non sussiste..." dall'accusa di essermene impossessato), caluniatore ed autore di non ricordo quanti altri misfatti, compresa l'usurpazione del titolo di ingegnere (che io non ho mai usato) venga tenuto in una certa considerazione dalla Comunitá scientifica? Se qualcuno nutre dubbi sulla mia competenza vada in Enea e chieda di incontrare i membri del Consiglio Scientifico, ai quali potrá chiedere informazioni sul mio conto. Io ho terminato il mio mandato esattamente il 25 Dicembre 2006

la prossima volta SCRIVI CHI SEI! meno boria please!--79.17.110.135 (msg) 15:28, 11 feb 2010 (CET)[rispondi]

Tolto l'avviso[modifica wikitesto]

Mi sono permesso di togliere l'avviso di non neutralità perché non riesco proprio a capire a quali parti dell'articolo si riferisse. La voce è assolutamente neutrale e non entra nel merito di alcuna discussione politica. L'unica frase che fa riferimento ad una figura istituzionale (il governo Berlusconi) riporta semplicemente un'affermazione del Rubbia e la succcessione temporale degli eventi, senza alcun nesso causale. --Montinar 03:14, 22 lug 2007 (CEST)[rispondi]

invito gli utenti che ancora pensano che la voce sia "non neutrale" a visitare la seguente pagina: http://en.wikipedia.org/wiki/Talk:Carlo_Rubbia vengono dette praticamente le stesse cose, sostenendo che il prof. Rubbia sia stato allontanato dall'ENEA per decreto ministeriale del governo berlusconi. L'articolo sul prof Rubbia di wikipedia in lingua inglese è certificato nella forma e nei contenuti dalla COLUMBIA university, saranno anche loro faziosi?... a voi le ovvie conclusioni su chi sia stato veramente fazioso (vero Parra?)... lucio


Centrali solari termiche[modifica wikitesto]

Non le ha inventate Rubbia. E quelle in Spagna non sono certo le prime (alcuni progetti in Usa e anche un impianto in Sicilia sono antecedenti). Per questo ho sostituito "le prime" con "alcune"

Figlio di un ingegnere elettronico e di ..[modifica wikitesto]

La fonte cita "My father was an electrical engineer at the local telephone company ..." che è diverso da "electronical engineer" Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 84.222.136.118 (discussioni · contributi).

Giusto. Oltretutto nel 1934 non esisteva ancora la laurea in ingegneria elettronica, ma solo quella in ingegneria elettrotecnica. --Sesquipedale (non parlar male) 12:04, 31 ago 2013 (CEST)[rispondi]

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Carlo Rubbia. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 20:45, 20 feb 2019 (CET)[rispondi]

Carlo Rubbia è stato "frainteso"?[modifica wikitesto]

Il testo dice che Carlo Rubbia è stato travisato, ma non è così. E' dalla fine degli anni Ottanta che Rubbia minimizza la portata del cambiamento climatico. Io andavo alle scuole superiori e all'epoca si parlava della "catastrofe dell'effetto serra". Ai giornalisti che chiedevano spiegazioni, Rubbia rispondeva che era "un cambiamento climatico", uno dei tanti nella storia del pianeta.

In quanto premio Nobel per la fisica, le sue parole hanno avuto un peso molto considerevole nell'opinione pubblica italiana, la quale fino all'ultimo ha minimizzato o addirittura ridicolizzato i climatologi - sempre citando Rubbia! Mi riferisco in particolare all'appellativo "gretini", che un certo numero di giornali italiani hanno indirizzato a climatologi ed ecologisti senza fermarsi neppure davanti all'inondazione di Venezia di novembre 2019, quando si è allagata la sala consiliare in cui la giunta aveva depennato gli emendamenti "ecologisti" dell'opposizione.

Periodicamente su questa pagina leggo che Rubbia ci ha "ripensato", adesso leggo che è stato frainteso. Ma attenzione : nella conferenza che ha tenuto sempre nel 2014 ha parlato di ben DICIASSETTE ANNI E CINQUE MESI in cui la temperatura si è abbassata anziché alzarsi (qui il video https://www.youtube.com/watch?v=z0o9jz7UZDw), per giustificare il fatto che il mutamento climatico non dipende dall'uomo. Qui un resoconto, sempre per la serie "se lo dice Rubbia" (https://www.ilfoglio.it/cambi-di-stagione/2014/11/19/news/e-se-lo-dice-carlo-rubbia-78564/)

DOMANDA : che lasso di tempo è DICIASSETTE ANNI E CINQUE MESI ? Perché non 18 anni? 20 anni? 30 anni? Sembra l'"ultimatum di 62 ore e mezza" del film “La seconda guerra civile americana” di Joe Dante, dove non possono dare 72 ore perché inizia la soap-opera più seguita d'America.

--S.vecchiato (msg) 07:38, 8 ago 2021 (CEST)[rispondi]

Non capisco perché sia scandaloso che abbia indicato il lasso di tempo di 17 anni e 5 mesi. Difficilmente nelle statistiche di ottengono numeri netti, come i 18 anni che indichi. Perché scriverlo 2 volte il maiuscolo come se fosse la prova che si sbaglia? --Skyfall (msg) 12:42, 8 ago 2021 (CEST)[rispondi]
In qualunque campo, se si ha una mole di dati, bisogna argomentare la selezione. Qui avviene il contrario: la scansione temporale giustifica l'argomentazione secondo cui siamo in una fase di stallo del riscaldamento globale. Ma se si considera un lasso di tempo più lungo (per esempio 20, 30, 50, 100 anni), il quadro che emerge è diverso.
Nel caso specifico, la scansione scelta da Rubbia mette da parte il fenomeno El Niño del 1997 (che è visibile nel video al minuto 15'40' (www.youtube.com/watch?v=z0o9jz7UZDw#t=15m40s). --S.vecchiato (msg) 16:59, 8 ago 2021 (CEST)[rispondi]