Discussione:Aziende di trasporto pubblico italiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dal progetto tematico sottoindicato.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Logo del Progetto Trasporti.svgTrasporti
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)

Da sistemare[modifica wikitesto]

ragazzi la lista delle regioni deve essere in ordine alfabetico, poi la toscana deve essere sistemata come le altre regioni--PacoSoares 01:10, 7 set 2007 (CEST)

ho sistemato in ordine alfabetico fino all'emilia... Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 82.54.235.168 (discussioni · contributi) 23:34, 24 feb 2008.
E' tutto in ordine alfabetico, credo però che la Toscana debba rimanere così se la legge regionale ha così ripartito la gestione del trasporto pubblico. --Petit verdot 12:00, 16 giu 2008 (CEST)

Confusione[modifica wikitesto]

Mancano ancora molte aziende e ci sono parecchi errori... per citarne qualcuna:

--Registrato2013 22:50, 29 ago 2013 (CEST)

Hai... perfettamente ragione. In casi come questo ti invito ad apportare tu stesso le modifiche. Tuttavia la voce in questione reca anche alcuni avvisi di servizio che suggeriscono una revisione forse più approfondita... te la sentiresti? Personalmente ho qualche dubbio sull'utilità di una voce-riepilogo di questo tipo, stante l'alto tasso di cambiamento cui necessariamente sarebbe sottoposta e visti i criteri di inclusione non molto chiari: non è meglio ricorrere alla categorizzazione? --Ale Sasso (msg) 09:09, 30 ago 2013 (CEST)
In fondo alla voce, se si vuole, c'è (per ora nascosta) un inizio di tabella che potrebbe servire come guida ad una riorganizzazione. L'impostazione è quella di inserire solo le aziende convenzionate per i capoluoghi di provincia italiani, evitando così l'inserimento di realtà prettamente locali o promozionali. --Pil56 (msg) 09:29, 30 ago 2013 (CEST)
Ahia... che cosa vuol dire "convenzionate con i capoluoghi di provincia"? Più che la promozionalità, sempre inammissibile, occorre probabilmente rifarsi a criteri di enciclopedicità, e in un progetto come questo forse questa può derivare da fattori ulteriori/difformi rispetto alla semplice titolarità di qualche contratto di servizio pubblico... Tanto più che se un'aziendina locale è già titolare, la promozione non le serve. Pensa alla SAAMO di ovada: il tpl lì lo gestisce lei, che nasce come multiutility, è presente su WP con una sua voce... ma non "si parla" con Alessandria. Dovremmo escluderla? Parliamone.--Ale Sasso (msg) 09:37, 30 ago 2013 (CEST)
Qualche modifica l'ho fatta: per ora ho aggiunto qualche azienda del Lazio e ho sistemato la cosa della AIR. Per le aziende confluite nell'EAV però non saprei: converrebbe comunque citarle o soltanto indicare quella attuale? Comunque, per la categorizzazione e tutto il resto: ho visto la "tabella nascosta" e ho notato che sono indicate alcune città. Per ricollegarci al discorso di Pil56, credo che lui intendesse una cosa del genere: proviamo per un momento a pensare alla regione Lazio senza Roma (escludiamo per ora ATAC e RomaTPL): esiste la Co.Tra.L. che gestisce praticamente tutto il Trasporto Pubblico extraurbano della regione. Finché si rimane sull'extraurbano tutto ok, ma il fatto è che ogni comune (o gruppo di comuni) ha la propria società che gestisce autonomamente il TPL "in piccolo"... da qui alcuni dubbi: come considerare questi due gruppi di aziende? Perché città grandi come Roma eccetera è normale che abbiano una gestione a parte, ma tutte queste miniaziende diffuse sul territorio italiano potrebbero portare ad ulteriore confusione. Una idea che mi è venuta in mente è quella che si potrebbero dividere in due sottocategorie come "regionali" e "locali", o comunque qualcosa del genere, giusto per distinguere le due tipologie di servizio. --Registrato2013 11:21, 30 ago 2013 (CEST)
Sono molto perplesso su questo approccio: prendere ad esempio una Regione (Lazio o altra, poco importa) significa non tener conto della differenza che c'è proprio fra Regione e Regione anche solo dal punto di vista legislativo, aspetto che poi influenza il numero e il "peso" delle singole realtà. Esistono, ricordiamolo, comuni che stipulano contratti autonomamente, altri (ma pochissimi, invero) che operano in house, altri che operano in consorzio, altri che fanno riferimento alle province, Regioni che delegano, altre che avocano a sé poteri... E dunque aziende controllate, altre controllanti, semplici raggruppamenti d'impresa, marchi commerciali, realtà multi-territoriali... rischiamo davvero di fare confronti fra realtà non commensurabili fra loro. Senza criteri rigorosi mi verrebbe da dire che o le mettiamo tutte, le aziende titolari di contratto di servizio pubblico o che svolgono tale servizio, o finiamo per diventare arbitrari, tanto più che appunto il criterio dimensionale non può essere l'unico considerato per valutare l'enciclopedicità.--Ale Sasso (msg) 11:39, 30 ago 2013 (CEST)
Bel problema... a questo punto direi di metterle tutte e via così (anche se, ovviamente, da sistemare), perché in effetti non esistono veri e proprio criteri di classificazione --Registrato2013 11:54, 30 ago 2013 (CEST)
Però la mia domanda, a monte se vogliamo di tutto questo, è: ma serve davvero questa pagina? Ossia, è utile avere un elenco/tabella completo e (da tenere) aggiornato di tutte le aziende di TPL italiane, che sono centinaia, o ci basta la categorizzazione di quelle che hanno una voce su wikipedia? Perché se è buona la prima occorre tenere allineata la voce con gli elenchi degli iscritti ad ASSTRA e ANAV più gli indipendenti, altrimenti si cancella e buonanotte. Non vorrei esprimermi su questo, la risposta non ce l'ho.--Ale Sasso (msg) 12:05, 30 ago 2013 (CEST)
Ho notato la presenza di un link a tplitalia.it, volendo per tenere (eventualmente) aggiornata la lista potremmo in parte far riferimento a quello... ma qui ecco due problemi. 1: La lista stessa è aggiornata? 2: Sono centinaia di aziende, ci vorrebbe un'eternità per metterle tutte. Visto che neanche io ho idea di come fare, penso sarebbe utile avere il parere di altri utenti. --Registrato2013 12:13, 30 ago 2013 (CEST)
Direi proprio che non va bene come fonte: è un sito amatoriale di cui non sono chiari i criteri di inclusione né è garantito l'aggiornamento. La pagina, così com'è, è molto simile ad una RO basata su tale fonte o a una trasposizione wikipediana della stessa.--Ale Sasso (msg) 12:16, 30 ago 2013 (CEST)
Se mettessimo il tutto sul progetto trasporti? Ammesso che non ci sia già e mi sia sfuggito, almeno decidiamo una volta per tutte se cancellarla o no --Registrato2013 12:25, 30 ago 2013 (CEST)
In effetti non ricordo se ne ho letto/scritto lì... pensi tu a segnalare questa pagina di discussione?--Ale Sasso (msg) 12:28, 30 ago 2013 (CEST)
Anche a me pare di aver letto qualcosa... comunque vado a segnalare. --Registrato2013 12:29, 30 ago 2013 (CEST)

Nota di carattere "generale": la tabella che avevo iniziato a preparare voleva essere una specie di aiuto al lettore che volesse cercare la voce del gestore del TPL della sua città, cosa non facile attraverso la Categoria:Aziende di trasporto pubblico italiane visto anche la presenza di una moltitudine di acronimi. Avevo voluto però limitare l'elenco ai soli capoluoghi di provincia per non appesantire troppo la cosa e non avere ad esempio cose come quella presente in Aziende_di_trasporto_pubblico_italiane#Molise, Aziende_di_trasporto_pubblico_italiane#Lombardia ecc. --Pil56 (msg) 13:16, 30 ago 2013 (CEST)

Mumble mumble... comprendo quello che vuoi significare ma... noto anche che quelle "cose" a cui ti riferisci sono frutto di un evidente equivoco: tali voci comprendono infatti sia aziende di trasporto di linea che società che fanno ncc con i propri pullman sociali, che è tutt'altra cosa. Dunque il criterio, più che quello "capoluogo sì, capoluogo no, che escluderebbe a priori importanti realtà, potrebbe essere quello (mi par di capire enunciato ma non compreso dall'autore della voce-elenco) di mettere solo il trasporto pubblico di linea.--Ale Sasso (msg) 13:58, 30 ago 2013 (CEST)

Riscrittura della voce[modifica wikitesto]

...fatto. Ora si tratterà, con calma, di mettere a punto criteri per riferirsi in maniera univca al bacino di utenza, di inserire eventuali aziende omesse, di aggiornare quanto necessario eccetera. Ma almeno il quadro organico mi pare definito e, rispetto a prima, si capisce di cosa si sta parlando.--Ale Sasso (msg) 21:45, 5 ott 2013 (CEST)

Delle federazioni[modifica wikitesto]

Purtroppo in questo periodo non ho tempo, ma se qualche anima pia volesse aggiungere AGENS e tutto quel che ne consegue...--Ale Sasso (msg) 10:37, 26 lug 2017 (CEST)

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamento/i esterno/i sulla pagina Aziende di trasporto pubblico italiane. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 20:54, 8 feb 2018 (CET)

Riorganizzazione voce[modifica wikitesto]

[@ BOSS.mattia, Pil56] Salve, ho da un po' cominciato a riorganizzare la voce e per evitare eventuali equivoci vorrei riportare le modifiche attuate e gli eventuali chiarimenti:
1. Ho rimosso le aziende che non sono più esistenti (come Metronapoli) e che qualcuno si ostina a reinserire: queste aziende rimosse sono confluite in un'altra azienda, di conseguenza sostanzailmente non esistono più, differente è per le aziende che fanno parte di un consorzio o sono delle sussidiarie;
2. Considerando che molte aziende operano a livello provinciale ritengo che i wikilink nella tabella debbano riferirsi alle province, visto che la colonna di riferimento è intitolata BACINO, e inoltre vanno inserite le aziende che operano a livello regionale (come Cotral), essendo anche esse aziende di trasporto pubblico;
3. Considerando che il titolo della voce è AZIENDE DI TRASPORTO PUBBLICO ITALIANE andrebbe inserito almeno un accenno a Ferrovie dello Stato Italiane, visto che nel titolo si parla di trasporto pubblico in generale;
4. Inoltre il settore dei trasporti in Italia è entrato (e penso non sia ancora uscito) in un periodo di crisi, almeno in parte dell'Italia, basti vedere le situazioni di ATAC e ANM ad esempio, tuttavia nella voce non c'è un minimo accenno a questa crisi;
5. La tabella andrebbe inoltre riorganizzata poiché spesso e volentieri vengono ripetuti i nomi di città e aziende, rendendo la tabella ripetitiva e abbastanza "brutta";
6. In questa voce come segnalato dal tmp F c'è una grande carenza di fonti, ogni fonte pertinente e reperibile sarà molto apprezzata.
Grazie per l'attenzione e l'eventuale aiuto.
--Kaga tau (msg) 16:52, 29 ago 2018 (CEST)

Per il mio modo di vedere le voci enciclopediche, tieni presente che personalmente cancellerei totalmente il paragrafo con quella tabella :-) , lasciando solo le spiegazioni più generali relative alle situazioni delle singole regioni. --Pil56 (msg) 17:58, 29 ago 2018 (CEST)
Idem, prediligo semplicità, facilità di fruizione e informazioni "strettamente" enciclopediche ove possibile (alla stregua quasi di analoghe su carta), ma col vantaggio di poter "scorrazzare" da una voce ad un'altra. Ciò che addito sovente son quelle voci/sezioni ove occorrerebbe mantenere lunghi o intricati elenchi, tavole, ecc costantemente aggiornati causa frequenti "intervenute mutevolezze"...--BOSS.mattia (msg) 18:25, 29 ago 2018 (CEST)
[@ Kaga tau] Buonasera e grazie per l'intervento! Ho avvistato nei scorsi giorni le tue modifiche e mi ero prefissato di verificarle e/o eventualmente uniformarle. (motivo per cui ho provvisoriamente ristabilito una versione precedente, che poi ho pian piano già iniziato a revisionare - è evidente che non ho ancora avuto tempo di terminare - controllando e tenendo conto dei tuoi apporti).
Metodologia impiegata: (premessa) mi son rifatto strettamente all'avviso posto da [@ Pil56] in data 11 luglio 2018, di cui davo per implicita e scontata la bontà e validità, che riporto per comodità:

«l'elenco va molto sfoltito e limitato ai capoluoghi, completandolo con fonti in merito al contratto di servizio stipulato»

Quindi :
A. Limitato ai soli capoluoghi; laddove un'azienda operasse sia in ambito urbano che extraurbano è ovviamente da inserire ed esplicitare nella relativa colonna (le aziende operanti unicamente in ambiti extra-urbani - rifacendomi all'avviso - non sono contemplate)
B. La tabella compilata con template sia per regioni che città/province era divenuta molto pesante e poco fruibile, anche a causa delle icone (Abruzzo Abruzzo,... / Chieti Chieti,...);
io lascerei come ora, ossia: template per le Regioni (Abruzzo Abruzzo,...), ma mero testo per l'indicazione delle città.
In merito ai tuoi punti:
1. l'esempio proposto "Metronapoli" è esemplificativo e riflette solo una spiacevole "ma provvisoria" conseguenza del lavoro di revisione in atto che ho iniziato, come spiegato poco più su (quindi si possono tranquillamente aggiornare, anzi saresti d'aiuto :) )
2. Su questo punto, mantenendomi fedele all'avviso di cui sopra, basta "rinominare" la colonna "Bacino" se così può essere fraintendibile o poco chiara.
3. Su questo punto v'è, in effetti, confusione; attualmente non ho abbastanza informazioni per capire come impostare gli elenchi: esaustività oppure "selettività" in base a criteri già decisi e discussi altrove; quindi non posso entrare nel merito: come già menzionato mi son attivato per aggiornare la sezione seguendo l'avviso.
4. Su questo punto le cause/motivazioni possono essere molteplici e/o comunque da valutare: es. può essere dovuta a trascuratezza e poco interesse per la voce o ad una precauzione per non incorrere in Recentismi o altro ancora. Vediamo prossimamente di giungere a una soluzione condivisa sul "da farsi".
5. Per quanto concerne le "ripetizioni" di nomi: quelle relativa alle "città" non sussistono più, poiché già ieri ho provveduto a sistemarle.
Mentre quelle relative a medesima azienda citata più volte: è da ricondurre al fatto che (per principi di equità e una più facile consultazione della tavola da parte degli utenti), dapprima le città e in secondo luogo le aziende, vengono elencate alfabeticamente (di conseguenza creare celle contigue per raggruppare una stessa azienda su più città, è pressoché impossibile se non per pure coincidenze: in quanto vige prioritario dapprima l'ordine alfabetico di Regioni (1) + poi Città (2) + e solo infine aziende (3).
6. Concordo con te. E' altresì implicito nell'indole stessa del progetto Wiki. Occorre ritagliarsi tempo e attivarsi nell'aggiornamento/verifica puntuale + collocazione di relativa fonte a supporto.
Grazie a tutti per la gradita collaborazione, a presto--BOSS.mattia (msg) 18:12, 29 ago 2018 (CEST)
[@ BOSS.mattia] Sarebbe da decidere più che altro l'impostazione della voce: una semplice lista di aziende rilevanti che operano in Italia a livello regionale e provinciale o la storia delle aziende dei trasporti (o più generalmente del settore dei trasporti) in Italia? Grazie per l'attenzione, --Kaga tau (msg) 19:11, 30 ago 2018 (CEST)
Credo che una risposta sia implicitamente rilevabile nella domanda stessa; poiché: una voce come semplice lista è denigrata e non ha senso, dacché esistono le Categorie (Albero delle categorie); la storia generale dei trasporti, idem, poiché esistono già le relative voci in merito (Trasporto, Trasporto ferroviario, Trasporto su strada, Trasporto navale,...); quindi si può valutare l'implementazione di una voce più "enciclopedica", che contempli anche la storie delle aziende, come hai indicato. Queste, almeno, sono le mie considerazioni, lascio parola a voi [@ Kaga tau, Pil56] e a chi altri volesse (il dibattito è, come sempre, aperto a tutti). Cordialità--BOSS.mattia (msg) 19:41, 30 ago 2018 (CEST)
Ho sistemato la Lombardia organizzando i bacini così come realmente regolati da legge regionale. Ho aggiornato le aziende del bacino Milano - Monza e Brianza - Lodi - Pavia e Cremona - Mantova, le altre non le conosco molto 93.43.227.104 (msg) 20:22, 11 gen 2019 (CET)
Grazie per l'aggiornamento; un'unica cosa: potresti cortesemente separarli adeguatamente e in ordine alfabetico secondo provincia come in uso nell'intera tavola? Grazie in anticipo --BOSS.mattia (msg) 21:56, 11 gen 2019 (CET)