Discussione:Andrej Tarkovskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Mplayer.svgCinema
Crystal Clear app Login Manager.svgBiografie
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)


In altre fonti (per esempio nella biografia presente nei DVD di Solaris e Stalker) si dice che Tarkovskij fosse Bielorusso e non Russo! Qualcuno ne sa di più?--Furyo Mori 17:41, 23 giu 2006 (CEST)

filmografia tarkovskij[modifica wikitesto]

non so se ho aperto la pagina giusta comunque vorrei aggiungere alla filmografia: in Italia è stato presentato ormai in diverse rassegne il primo film di andrej tarkovskij: il rullo compressore e il violino del 1960 durata 44 minuti. saggio per il diploma di cinematografia. ultima proiezione da me conosciuta alla retrospettiva che gli è stata dedicata al Bergamo Film Meeting del 2005. il titolo di questo primo dilm è riportato anche nella filmografia del libro: IL CINEMA DI TARKOVSKIJ E LA TRADIZIONE RUSSA di SIMONETTA SALVESTRONI ed. Qiqajon

a Firenze ha sede la FONDAZIONE ANDREJ TARKOVSKIJ VIA SAN NICOLò, 9 20125 FIRENZE TEL. 055.2345943 INFO@TARKOVSKY.IT

GRAZIE FRATE GIANCARLO PARIS

postulato@ppfmc.it

Inesattezze[modifica wikitesto]

--Kornoranos (msg) Non è vero che il regista sapeva già del suo tumore, chi ha scritto la voce probabilmente si è confuso con l'infarto del '76, di cui non è scritto nella voce. Per questo ho tolto il riferimento. Al termine di martirologio c'è scritto che Rostropovich ha eseguito solo una delle sei suites di bahc in occasione del funerale: visionando "Elegia di Mosca" e "Un poeta nel cinema"(introduzione mandata in onda dalla RAI) si sentono due tempi diversi della seconda suite. Per questo motivo ho fatto la modifica. Ho tolto il reiferimento alle suites come opera preferita dal regista, sia perchè farebbe riferimento ad una sola delle sei, sia perchè non sono citate fonti che attestino una tale affermazione. Se qualcuno ne sa di più lo faccia presente.

Tarkovskji e l'Arte[modifica wikitesto]

Tutti i film di Tarkovskij sono intrisi - e letteralmente pieni - di immagini artistiche per lo più di area pittorica. Come inserito nella modifica, un esempio eclatante è Nostalghia e la Madonna del Parto di Piero della Francesca, ma c'è anche un opera di Brugel in Lo Specchio (devo recuperare il titolo preciso ma è una scena di caccia nella neve), per non dire di quelle che "fisicamente" vengono sfogliate dal protagonista (se non sbaglio) in Sacrificio. Che ne dite di raccogliere tutti questi riferimenti e creare una sezione specifica? Naturalmente servono le indicazioni di tutti. Io non ho visto TUTTI i suoi film. sandhi-luglio08

--Sandhiniila (msg) 16:23, 21 lug 2008 (CEST)

Il progetto mi piace molto ma lo trovo poco realizzabile.

Riporto qua quello che so a riguardo. Mettendo a confronto le mie conoscenze di arte pittorica con i film di Tarkovskij posso dire: -nei film stalker, solaris, l'infanzia di ivan non ricordo nessuna opera specifica mostrata nel film stesso anche se molte inquadrature sembrano pose pittoriche (ad esempio la scena finale di stalker)(a questo link si trovano rimandi artistici per solaris http://www.activitaly.it/immaginicinema/tarkovskij/solaris/solaris_tarkovskij_3.htm) -ne il sacrificio il quadro è lo schizzo per "l'adorazione dei magi" di leonardo -in andrej rublev il riferimento è ovvio

per bruegel http://www.ibiblio.org/wm/paint/auth/bruegel/ penso sia "cacciatori nella neve"

Penso che leonardo sia il pittore che più colpisce il regista, se non sbaglio non solo nel sacrificio un personaggio sfoglia un libro con le sue opere (o è ne lo specchio o in nostalghia). Inoltre l'attrice che interpreta la madre ne lo specchio ricorda in molte scene un leonardo.

Да[modifica wikitesto]

Фотографий бы добавили...А то тускло как-то.

a u tebia net fotografii chto dobatit'? Spasibo. rago (msg) 20:07, 9 mag 2009 (CEST)

Solo una precisazione: mi sembra poco appropriato inserire il nome del regista riferendosi alla sua tomba. Al massimo: "Tomba di Andrej Arsen'evič Tarkovskij a Sainte-Geneviève-de-Bois".--WalrusTR (msg) 13:28, 4 dic 2009 (CET)

Lo stile cinematografico[modifica wikitesto]

Salve. Ho trovato in una bibliografia dell’International Dictionary of Films and Filmmakers questo studio del 1996 centrato sull’analisi della forma cinematografica: Schillaci, F., “Lo spazio il tempo nell’opera di Andrej Tarkovskij”, Lo Spettacolo, vol. 46, no. 1, 1996.

Ho provato a riguardare buona parte dei film di AT alla luce di quanto vi è scritto e l’ho trovato molto coerente per cui ho scritto il seguente paragrafo che, se nessuno ha nulla in contrario, aggiungerei in coda alla voce. Ho aggiunto da parte mia un paio di citazioni dai diari di AT che corroborano quanto è descritto nello studio. M. G. F..

La forma cinematografica Per Tarkovskij la materia prima del cinema non è la narrazione ma il tempo. Il cinema è l’unica arte che è in grado di registrare il tempo nelle sue forme fattuali(1). Il 29 gennaio 1973 egli scrisse nel suo diario: «Non si può più dire che il cinema è fatto di piccole “storie” recitate e filmate. Questo non ha niente a che vedere col cinema. Prima di tutto il film è un’opera, che è impossibile realizzare con qualsiasi altro mezzo artistico. Il cinema è solamente ciò che si può creare con i mezzi cinematografici, e solo con quelli.»(2) In tal senso egli vedeva nel cinema più affinità con la poesia e la musica che non con la narrativa. Coerentemente con queste premesse teoriche l’aspetto formale della sua opera presenta un notevole spessore ed anche, a differenza delle tematiche narrative, una notevole evoluzione. Sono state individuate a questo proposito due fasi creative(3) la cui linea di demarcazione è posta fra Lo specchio e Stalker. La prima fase è caratterizzata da opere stilisticamente molto diverse le une dalle altre ma accomunate da una concezione ancora plastica e dinamica dello spazio e del tempo filmico che si concretizzano in un uso frequente della panoramica, nel comporre le immagini per linee oblique, nel ricorrere a cromatismi spesso intensi. Da questa fase Tarkovskij prese le distanze nel 1980 definendo le sue opere precedenti Stalker «tutti dei brutti film»(4). La seconda fase presenta un notevole rinnovamento di tutti i codici linguistici. La lunghezza media delle inquadrature aumenta notevolmente, il ritmo si fa più lento, l’orientamento dell’asse visivo si fissa divenendo la carrellata il movimento di macchina dominante, le immagini vengono composte quasi esclusivamente secondo piani frontali e per linee orizzontali o verticali, dunque secondo pattern visivi statici, ma soprattutto appare un uso estremamente parco del colore, quasi al limite del bianco e nero. È stato notato a quest’ultimo proposito(5) come il passaggio dal bianco e nero al colore in Andrej Rublëv sia un evento eclatante mentre in Sacrificio costituisca appena una sfumatura. Questo mutamento è stato interpretato(6) come l’esito di una aspirazione a trovare nel linguaggio cinematografico un equivalente dell’ideale artistico della pittura di icone russa.

Fonti: 1- A. Tarkovskij, Scolpire il tempo, Ubulibri, Milano, 1988, p. 59-60. 2- A. Tarkovskij, Martirologio. Diari, Istituto Internazionale Tarkovskij, Firenze, 2002, p. 90. 3- F. Schillaci, “Lo spazio il tempo nell’opera di Andrej Tarkovskij”, Lo Spettacolo, vol. 46, no. 1, 1996. 4- A. Tarkovskij, Martirologio. Diari, Istituto Internazionale Andrej Tarkovskij, Firenze, 2014, p. 313. Nota del 21 luglio 1980. 5- S. Argentieri, Intervento al convegno Il fuoco, l’acqua, l’ombra, La casa Usher, Milano, 1987. 6- F. Schillaci, op. cit. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 160.80.44.21 (discussioni · contributi) .

M. G., benvenuta su wiki e grazie per il tuo prezioso contributo. Mi sembra che il paragrafo sia ben scritto, pertinente e ben fontato quindi credo che hai fatto bene a inserirlo nella voce. Se ne hai voglia puoi anche registrarti (vedi Aiuto:Come registrarsi), è molto semplice e facilita un po' la comunicazione tra utenti, anche se non è certo obbligatorio per contribuire. --ArtAttack (msg) 14:53, 22 apr 2016 (CEST)

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Andrej Arsen'evič Tarkovskij. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 13:59, 6 feb 2018 (CET)