Discussione:Amministrazione apostolica per i fedeli cattolici di rito bizantino in Kazakistan e nell'Asia Centrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Appartenenza alla Chiesa greco-cattolica ucraina[modifica wikitesto]

L'appartenenza mi sembra confermata dalla storia della diocesi riportata dalla breve notizia vaticana, nonché dal fatto che le chiese parrocchiale sono elencate nel sito ufficiale della Chiesa greco-cattolica ucraina (vedi [1]). Tuttavia, pare ovvio che i fedeli della Chiesa rutena confluiscano indistintamente nella stessa circoscrizione. Altro punto contrastante o interessante è che l'amministrazione apostolica sia stata eretta dalla Santa Sede, senza citare nessuna chiesa sui iuris: questo potrebbe far pensare a una nuova chiesa sui iuris, ma sarebbe molto strano per i motivi storici citati. Per avere risposte più certe, bisognerà attendere. --AVEMVNDI 03:05, 2 giu 2019 (CEST)

Se non sbaglio (altrimenti mi corrigerete), non esistono "Amministrazioni apostoliche" come tipologia di circoscrizione ecclesiastica nelle Chiese orientali... Se così, siamo di fronte ad una tipologia di circ.eccl. propria della Chiesa latina, paragonabile ad un Ordinariato per i fedeli di rito orientale. Inoltre, secondo quanto riporta la nota del Bolletino, qs amm.ap. riguarda tutti i fedeli cattolici di rito bizantino, indipendentemente dalla Chiesa sui iuris di appartenenza (secondo es.wiki vi sarebbero anche parrocchie della Chiesa greco-cattolica russa). Aggiungo che, per sua natura, l'amm.ap. è immediatamente soggetta alla Santa Sede.--Croberto68 (msg) 10:36, 3 giu 2019 (CEST)
Secondo es.wiki Las parroquias y comunidades en Kazajistán son greco-católicas ucranianas, pero en Karagandá y en Pavlodar hay también greco-católicos rusos., quindi i greco-cattolici russi sarebbero presenti solo individualmente. Nessuna menzione dei ruteni. Ma al di là di queste notizie (prive di fonte), come noti giustamente l'amministrazione apostolica è una circoscrizione di rito latino e questa fa eccezione. Probabilmente per capire meglio, dovremmo tenere presente che prima dell'erezione il visitatore apostolico era nominato dalla CCO, quindi questa circoscrizione potrebbe continuare a dipendere dalla CCO. Se così, sarebbe riconducibile per un verso agli ordinariati, con la differenza che l'amministratore qui non gode della dignità episcopale.--AVEMVNDI 17:49, 4 giu 2019 (CEST)
Intanto la notizia è stata riportata da ugcc.ua, senza far menzione della Chiesa ucraina, quindi diventa molto probabile che l'amministrazione apostolica la dobbiamo considerare immediatamente soggetta. --AVEMVNDI 17:56, 4 giu 2019 (CEST)
Tutto ciò che è "apostolico" (vicariato ap., prefettura ap., amministrazione ap. ecc.) dipende direttamente dalla "Sede Apostolica" = Roma. Inoltre, anche se dovesse far parte della Chiesa greco-cattolica ucraina, non dipenderebbe dall'arcivescovo maggiore, trovandosi qs circoscrizione fuori dal territorium proprium di questa Chiesa sui juris.--Croberto68 (msg) 09:12, 5 giu 2019 (CEST)

Nome[modifica wikitesto]

Analogamente a quanto avvenuto (ieri) per l'esarcato apostolico d'Italia, non è il caso di rinominare questa circoscrizione in Amministrazione apostolica del Kazakistan e dell'Asia Centrale ??--Croberto68 (msg) 11:28, 12 lug 2019 (CEST)

Effettivamente il nome della circoscrizione è parecchio... bizantino, ma per ora tutte le fonti citate lo riportano così. Quando leggeremo gli AAS che lo citano, potremmo riprendere il discorso. --AVEMVNDI 11:41, 12 lug 2019 (CEST)
Beh... se dobbiamo aspettare gli AAS, se ne riparlerà nel 2021...--Croberto68 (msg) 12:18, 12 lug 2019 (CEST)