Diritti LGBT in Mauritius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Diritti LGBT in Africa.

I diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT) in Mauritius non sono riconosciuti né rispettati. L'omosessualità è illegale, sebbene il paese sia stato uno di quelli che in sede ONU hanno ne hanno richiesto la depenalizzazione a livello mondiale.

Leggi sui rapporti omosessuali[modifica | modifica wikitesto]

Secondo una traduzione non ufficiale della Sezione 250 del Codice Criminale di Mauritius del 1838, "qualunque individuo colpevole del reato di sodomia [...] deve essere sottoposta a lavori forzati per un periodo non superiore ai cinque anni". [1]

Discriminazioni[modifica | modifica wikitesto]

La Legge sulle Pari Opportunità del 2008 vieta ai datori di lavoro di discriminare le persone sulla base del loro orientamento sessuale, laddove per "orientamento sessuale" si intendano "l'omosessualità, la bisessualità e l'eterosessualità".[2]

Adozione di bambini[modifica | modifica wikitesto]

Secondo un bollettino del 2006, possono adottare bambini sia genitori single che sposati. Secondo quanto riportano alcuni siti web del governo statunitense e di quello francese, le persone LGBT non sono esplicitamente escluse.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]