Direttore delle comunicazioni della Casa Bianca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca (White House Director of Communications), noto anche come assistente del Presidente per le comunicazioni è un membro dell'ufficio esecutivo del Presidente degli Stati Uniti d'America. Si occupa delle relazioni del suddetto con i media, ad esempio nelle campagne elettorali o durante il suo insediamento.[perché questi esempi specifici?] In linea generale il direttore delle comunicazioni è responsabile della promozione dell'immagine del Presidente e delle sue pubbliche relazioni.

La figura del direttore delle comunicazioni venne istituita nel 1969 dal presidente Nixon[1]. Da allora tutti coloro che hanno rivestito questo ruolo hanno lavorato parallelamente al portavoce della Casa Bianca e addirittura nei primi mesi dell'amministrazione Clinton, il direttore delle comunicazioni George Stephanopoulos svolse de facto le funzioni della portavoce Dee Dee Myers.

Generalmente il direttore delle comunicazioni viene selezionato fra i collaboratori che durante la campagna elettorale[2] hanno gestito le pubbliche relazioni del candidato presidente.[3]

Direttori delle comunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Portavoce Inizio mandato Fine mandato Presidente
Herb Klein[4] 20 gennaio 1969 1 luglio 1973 Richard Nixon
Ken Clawson 30 gennaio 1974 4 novembre 1974
Gerald Ford
Jerry Warren[5] 4 novembre 1974 15 agosto 1975
Margita White[6] 15 agosto 1975 12 luglio 1976
David Gergen[7] 12 luglio 1976 20 gennaio 1977
Gerald Rafshoon 1 luglio 1978 14 agosto 1979 Jimmy Carter
Frank Ursomarso[8][9] 23 febbraio 1981 17 giugno 1981 Ronald Reagan
David Gergen[10] 17 luglio 1981 15 gennaio 1984
Michael A. McManus Jr.[5] 15 gennaio 1984 6 febbraio 1985
Pat Buchanan 6 febbraio 1985 1 marzo 1987
Jack Koehler[11] 1 marzo 1987 13 marzo 1987
Tom Griscom 2 aprile 1987 1 luglio 1988
Mari Maseng 1 luglio 1988 20 gennaio 1989
David Demarest 20 gennaio 1989 23 agosto 1992 George H. W. Bush
Margaret Tutwiler[12] 23 agosto 1992 20 gennaio 1993
George Stephanopoulos 20 gennaio 1993 7 giugno 1993 Bill Clinton
Mark Gearan[13] 7 giugno 1993 14 agosto 1995
Don Baer 14 agosto 1995 31 luglio 1997
Ann Lewis 31 luglio 1997 10 marzo 1999
Loretta Ucelli 10 marzo 1999 20 gennaio 2001
Karen Hughes 20 gennaio 2001 2 ottobre 2001 George W. Bush
Dan Bartlett[14] 2 ottobre 2001 5 gennaio 2005
Nicolle Wallace 5 gennaio 2005 24 luglio 2006
Kevin Sullivan 24 luglio 2006 20 gennaio 2009
Ellen Moran 20 gennaio 2009 21 aprile 2009 Barack Obama
Anita Dunn 21 aprile 2009 30 novembre 2009
Dan Pfeiffer 30 novembre 2009 25 gennaio 2013
Jennifer Palmieri 25 gennaio 2013 1 aprile 2015
Jen Psaki 1 aprile 2015 20 gennaio 2017
Sean Spicer 20 gennaio 2017 6 marzo 2017 Donald Trump
Mike Dubke[15][16] 6 marzo 2017 2 giugno 2017
Sean Spicer[16][17] 2 giugno 2017[18][19] 21 luglio 2017[20]
Anthony Scaramucci[21][22][23] 21 luglio 2017[24] 31 luglio 2017[25]
Hope Hicks[26] 16 agosto 2017 presente

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) United States Congress House Committee on the Judiciary, Impeachment: Selected Materials, Government Printing Office, 1973, ISBN 978-0-16-057703-1. URL consultato il 19 agosto 2017.
  2. ^ Casa Bianca, il finanziere Scaramucci nuovo direttore della comunicazione, in Il Sole 24 ORE. URL consultato il 19 agosto 2017.
  3. ^ Il direttore delle comunicazioni della Casa Bianca si è dimesso – TPI, in TPI, 30 maggio 2017. URL consultato il 19 agosto 2017.
  4. ^ Richard Nixon: Letter Accepting the Resignation of Herbert G. Klein as Director of Communications for the Executive Branch., su presidency.ucsb.edu.
  5. ^ a b Martha Joynt Kumar, Managing the President's Message: The White House Communications Operation, JHU Press, 6 luglio 2007. via Google Books.
  6. ^ Ford Shifts and Expands Press Staff
  7. ^ Gerald R. Ford Presidential Library and Museum, su fordlibrarymuseum.gov.
  8. ^ URSOMARSO, FRANK: Files, 1981 (3.1 l.ft.; Box 1-8)
  9. ^ Appointment of Frank A. Ursomarso as Director of the White House Office of Communications
  10. ^ Key Reagan Administration Officials, su reagan.utexas.edu.
  11. ^ Letter Accepting the Resignation of John O. Koehler as Assistant to the President and Director of Communications, su reaganlibrary.archives.gov.
  12. ^ Appointment of Margaret DeBardeleben Tutwiler as Assistant to the President for Communications, gpo.gov.
  13. ^ William J. Clinton: Press Briefing by David Gergen and Mark Gearan, su presidency.ucsb.edu.
  14. ^ George W. Bush: Statement by the Press Secretary: Bartlett Named White House Communications Director, su presidency.ucsb.edu.
  15. ^ "President Donald J. Trump Announces White House Staff Appointments", whitehouse.gov, March 6, 2017.
  16. ^ a b Mysterious disappearance of Donald Trump's mouthpiece Sean Spicer, su The New Zealand Herald, 6 giugno 2017. URL consultato il 6 giugno 2017.
  17. ^ The White House, Press Briefing with Principal Deputy Press Secretary Sarah Sanders, 21 luglio 2017. URL consultato il 21 luglio 2017.
  18. ^ (EN) Steve Herman, Shakeup Puts Different Face on White House Communications, in VOA. URL consultato il 15 agosto 2017.
  19. ^ (EN) Mysterious disappearance of Donald Trump's mouthpiece Sean Spicer, in NZ Herald. URL consultato il 15 agosto 2017.
  20. ^ Lucinda Shen, Anthony Scaramucci Thinks the White House Is About to Have a ‘Phenomenal Relationship’ With the Press, Fortune, 21 luglio 2017. URL consultato il 13 agosto 2017.
  21. ^ Michael D. Shear, Glenn Thrush e Maggie Haberman, John Kelly, Asserting Authority, Fires Anthony Scaramucci, in The New York Times, 31 luglio 2017. URL consultato il 1º agosto 2017.
  22. ^ TIME staff, Watch Live: White House Holds Press Briefing After Anthony Scaramucci Resigns as Communications Director, in TIME, 31 luglio 2017. URL consultato il 1º agosto 2017.
  23. ^ Anthony Scaramucci: Five top tips to lose a job in 10 days, su BBC News, 1º agosto 2017.
    «Anthony Scaramucci had not yet made it to his official start date before he was fired».
  24. ^ Amanda Proença Santos, Scaramucci Sets New Record for Shortest Term as Communications Director, in NBC News, 31 luglio 2017. URL consultato il 14 agosto 2017.
    «Though President Donald Trump appointed Scaramucci to the role 10 days ago, he only held the position for six days thanks to an official start date of July 25.».
  25. ^ Michael Bastasch, Scaramucci Fired Before He Was Even Sworn In, in The Daily Caller, 31 luglio 2017. URL consultato il 14 agosto 2017.
    «Scaramucci was never officially sworn in as White House staff.».
  26. ^ Hope Hicks tapped for interim White House communications director, Fox News, 16 agosto 2017. URL consultato il 16 agosto 2017.