Dipartimento dell'Alto Paraná

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dipartimento dell'Alto Paraná
dipartimento
Departamento Alto Paraná
Dipartimento dell'Alto Paraná – Bandiera
Localizzazione
Stato Paraguay Paraguay
Amministrazione
Capoluogo Ciudad del Este
Territorio
Coordinate
del capoluogo
25°30′02.14″S 54°39′26.88″W / 25.500595°S 54.657466°W-25.500595; -54.657466 (Dipartimento dell'Alto Paraná)Coordinate: 25°30′02.14″S 54°39′26.88″W / 25.500595°S 54.657466°W-25.500595; -54.657466 (Dipartimento dell'Alto Paraná)
Superficie 14 895 km²
Abitanti 558 672[1] (cens. 2002)
Densità 37,51 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC-4
ISO 3166-2 PY-10
Cartografia
Dipartimento dell'Alto Paraná – Localizzazione

Il dipartimento dell'Alto Paraná è il decimo[2] dipartimento del Paraguay. Il capoluogo è Ciudad del Este.

Divisione politica[modifica | modifica wikitesto]

Il dipartimento è diviso in 19 distretti:

Distretto km²[3] Abitanti (2002)[1]
Ciudad del Este 149 222.274
Doctor Juan León Mallorquín 266 16.243
Domingo Martínez de Irala 334 6.734
Hernandarias 1.519 63.248
Iruña 528 4.710
Itakyry 1.964 23.765
Juan Emilio O'Leary 226 16.367
Los Cedrales 405 9.003
Mbaracayú 1.174 8.337
Minga Guazú 485 48.006
Minga Porá 881 11.180
Ñacunday 865 8.403
Naranjal 752 11.921
Presidente Franco 122 52.826
San Alberto 1.046 11.523
San Cristóbal 1.027 7.670
Santa Fe del Paraná[4]
Santa Rita 650 16.427
Santa Rosa del Monday 999 11.287
Yguazú 762 8.748

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il dipartimento dell'Alto Paraná confina a nord con il dipartimento di Canindeyú, a est con il Brasile e l'Argentina, a sud con il dipartimento di Itapúa e ad ovest con i dipartimenti di Caaguazú e Caazapá.

Il territorio è prevalentemente pianeggiante o con bassissime colline. Il fiume principale è il Paraná che separa il dipartimento dall'Argentina e dal Brasile. Il territorio è attraversato tra gli altri dal fiume Monday che sfociando nel Paraná dà origine a delle cascate.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tra il XVI e il XVIII secolo l'intero territorio del dipartimento rimase spopolato a causa delle continue incursioni dei bandeirantes; soltanto dopo la guerra della Triplice Alleanza il governo cominciò a vendere vasti appezzamenti allo scopo di favorirne lo sfruttamento agricolo e forestale. Soltanto negli anni sessanta, con la costruzione del ponte sul Paraná e, in seguito, con la costruzione del grande complesso idroelettrico di Itaipú, il dipartimento cominciò il suo vero sviluppo.[5]

Il dipartimento[modifica | modifica wikitesto]

Il decreto 8494 del 1945 creò il dipartimento dell'Alto Paraná, su porzioni di territorio che appartenevano ai dipartimenti di Itapúa e di San Pedro. Nel 1973 si designò come capoluogo la città di Presidente Stroessner, che nel 1989 cambiò il proprio nome in Ciudad del Este.[2]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'attività prevalente è l'allevamento. Per quanto riguarda l'agricoltura il dipartimento è il maggior produttore paraguaiano di soia. Sono coltivati anche grano, mais, girasoli, cotone e tapioca.

Il dipartimento e in particolare l'area urbana del capoluogo sono una delle aree di sviluppo industriale principali del paese. In particolare vi si trovano numerose industrie alimentari e manifatturiere.[2]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Il dipartimento dispone di diverse attrattive, ma manca di adeguate infrastrutture per saperle sfruttare. La centrale idroelettrica di Itaipú riceve migliaia di visitatori, mentre l'immenso lago artificiale da essa formato è sfruttato turisticamente solo nella sua sponda brasiliana. Tra le bellezze naturali del territorio spiccano le cascate del Monday, così come le riserve biologiche di Tati Yupí e Itabó, curate dalla Itaipú Binacional, la società che gestisce l'omonimo complesso idroelettrico.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Dati del censimento 2002 forniti dal DGEEC - La Dirección General de Estadística, Encuestas y Censos (PDF), dgeec.gov.py. URL consultato il 16 aprile 2012.
  2. ^ a b c d e (ES) Archivio Abc Digital, archivo.abc.com.py. URL consultato il 3 novembre 2010.
  3. ^ (ES) ADEPO - Asociación Paraguaya de Estudios de Población - Territorio y Población (ZIP)[collegamento interrotto], eumed.net. URL consultato il 3 novembre 2010.
  4. ^ Distretto creato con legge 2180 dell'11 luglio 2003. (ES) Justia Paraguay, paraguay.justia.com. URL consultato il 17 dicembre 2010.
  5. ^ (ES) Ministerio de Educación y Cultura del Paraguay, mec.gov.py. URL consultato il 3 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità BNF: (FRcb12348854v (data)