Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti d'America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
United States Department of Commerce
US-DeptOfCommerce-Seal.svg
Sigillo del Dipartimento del Commercio
Istituito 14 febbraio 1913
Operativo dal 4 marzo 1913
Segretario Cameron Kerry
Vicesegretario John J. Sullivan
Bilancio 9,4 miliardi di dollari USA (ufficiale 2006)
Impiegati 36.000 civili (2004)
Sito web www.commerce.gov

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti d'America è il dicastero del governo federale statunitense che si occupa delle politiche commerciali. Il dicastero nasce nel 1913, quando venne diviso in due dipartimenti distinti il Dipartimento del Commercio e del Lavoro.

Il ruolo del dipartimento è quello di promuovere il commercio statunitense e di sviluppare le infrastrutture e le tecnologie per migliorare lo scambio delle merci. Per compiti appare simile all'italiano Ministero dello Sviluppo Economico.

A capo del dipartimento c'è il Segretario al Commercio, un ministro che siede nel gabinetto presidenziale. L'attuale segretario è Cameron Kerry.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il governo è strutturato nelle seguenti agenzie:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]