Diocesi di Solsona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Solsona
Dioecesis Celsonensis
Chiesa latina
Solsona, catedral-PM 23633.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Tarragona
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Xavier Novell Gomá
Sacerdoti 80 di cui 73 secolari e 7 regolari
1.456 battezzati per sacerdote
Religiosi 14 uomini, 174 donne
Diaconi 5 permanenti
Abitanti 139.297
Battezzati 116.536 (83,7% del totale)
Superficie 3.536 km² in Spagna
Parrocchie 174
Erezione 19 luglio 1593
Rito romano
Indirizzo Pl. Palau 1, 25280 Solsona [Lleida], España
Sito web www.bisbatsolsona.cat
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Spagna
Interno della cattedrale di Santa Maria di Solsona.
Il palazzo episcopale di Solsona, anche sede del museo diocesano.

La diocesi di Solsona (in latino: Dioecesis Celsonensis) è una sede della Chiesa cattolica in Spagna suffraganea dell'arcidiocesi di Tarragona. Nel 2017 contava 116.536 battezzati su 139.297 abitanti. È retta dal vescovo Xavier Novell Gomá.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende parte della provincia di Lleida.

Sede vescovile è la città di Solsona, dove si trova la cattedrale di Santa Maria.

Il territorio è suddiviso in 9 arcipresbiterati e in 174 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi fu eretta il 19 luglio 1593 con la bolla Super universas di papa Clemente VIII, ricavandone il territorio dalle diocesi di Urgell e di Vic.

La diocesi, già vacante dal 1838, fu soppressa de iure con il concordato fra governo spagnolo e Santa Sede nel 1851 ed unita a quella di Vic[1], ma de facto governata dapprima da vicari capitolari e poi da amministratori apostolici fino al 1933, quando dopo quasi un secolo fu nominato un nuovo vescovo nella persona di Valentín Comellas y Santamaría.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Luis Sans Códol † (3 ottobre 1594 - 20 agosto 1612 nominato vescovo di Barcellona)
  • Juan Alvarez Zapata, O.Cist. † (11 marzo 1613 - 13 ottobre 1623 deceduto)
  • Miguel Santos de Sampedro † (15 aprile 1624 - 13 novembre 1630 nominato arcivescovo di Granada)
  • Pedro Puigmartí Funes, O.S.B. † (16 dicembre 1630 - 25 dicembre 1634 deceduto)
  • Diego Serrano Sotomayor, O. de M. † (3 dicembre 1635 - 30 maggio 1639 nominato vescovo di Segorbe)
  • Pedro (de Santiago) Anglada Sánchez, O.S.A. † (30 gennaio 1640 - 14 novembre 1644 nominato vescovo di Lérida)
    • Sede vacante (1644-1656)
  • Francisco Roger, O.P. † (18 settembre 1656 - 18 gennaio 1663 deceduto)
  • Luis de Pons y de Esquerrer, O.S.B. † (11 agosto 1664 - 4 gennaio 1685 deceduto)
  • Manuel de Alba † (10 settembre 1685 - 24 agosto 1693 nominato vescovo di Barcellona)
  • Gaspar Alonso de Valeria, O.F.M.Disc. † (8 febbraio 1694 - 1º giugno 1699 nominato vescovo di Lérida)
  • Guillermo Goñalons, O.S.A. † (30 marzo 1700 - 12 agosto 1708 deceduto)
  • Francisco Dorda, O.Cist. † (19 febbraio 1710 - 3 dicembre 1716 deceduto)
  • Pedro Magaña, O.S.B. † (10 maggio 1717 - 9 febbraio 1718 deceduto)
  • Tomás Broto Pérez † (27 maggio 1720 - 8 aprile 1736 deceduto)
  • José Esteban Noriega, O.Praem. † (27 gennaio 1738 - 10 maggio 1739 deceduto)
  • Francisco Zarceño Martínez, O.SS.T. † (14 dicembre 1739 - 23 gennaio 1746 deceduto)
  • José Mezquía Díaz de Arrízola, O. de M. † (19 settembre 1746 - 9 settembre 1772 deceduto)
  • Rafael Lasala Locela, O.S.A. † (15 marzo 1773 - 17 giugno 1792 deceduto)[2]
  • Agustín Vázquez Varela, O.Cist. † (17 giugno 1793 - 11 febbraio 1794 deceduto)
  • Pedro Nolasco Mora Mora, O. de M. † (12 settembre 1794 - 1º marzo 1811 deceduto)
  • Manuel Benito Tabernero † (19 dicembre 1814 - 25 luglio 1830 deceduto)
  • Juan José Tejada Sáenz, O. de M. † (2 luglio 1832 - 15 giugno 1838 deceduto)
  • Valentín Comellas y Santamaría † (5 settembre 1933 - 19 marzo 1945 deceduto)
  • Vicente Enrique y Tarancón † (25 novembre 1945 - 12 aprile 1964 nominato arcivescovo di Oviedo)
  • José Bascuñana y López † (20 maggio 1964 - 19 febbraio 1977 dimesso)
  • Miguel Moncadas Noguera † (1º aprile 1977 - 5 agosto 1989 deceduto)
  • Antonio Deig Clotet † (7 marzo 1990 - 28 luglio 2001 ritirato)
  • Jaume Traserra Cunillera † (28 luglio 2001 - 3 novembre 2010 ritirato)
  • Xavier Novell Gomá, dal 3 novembre 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi nel 2017 su una popolazione di 139.297 persone contava 116.536 battezzati, corrispondenti all'83,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 125.000 125.000 100,0 374 266 108 334 250 430 188
1970 129.281 129.315 100,0 241 212 29 536 38 430 177
1980 121.848 122.053 99,8 182 155 27 669 53 371 214
1990 118.395 119.595 99,0 171 151 20 692 44 291 207
1999 100.200 119.200 84,1 135 120 15 742 28 279 163
2000 102.300 119.234 85,8 134 119 15 763 28 230 163
2001 95.138 119.138 79,9 132 121 11 720 22 227 163
2002 94.206 119.206 79,0 139 121 18 677 36 237 163
2003 101.521 124.071 81,8 128 112 16 793 30 208 174
2004 101.521 124.071 81,8 128 112 16 793 32 212 174
2010 128.700 139.900 92,0 110 96 14 1.170 3 22 198 174
2014 124.600 141.800 87,9 97 89 8 1.284 5 23 193 174
2017 116.536 139.297 83,7 80 73 7 1.456 5 14 174 174

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. art. 5 del concordato in Angelo Mercati (a cura di), Raccolta di concordati su materie ecclesiastiche tra la Santa Sede e le autorità civili, Roma 1919, pp. 772-773.
  2. ^ Rafael Lazcano, Episcopologio agustiniano. Agustiniana, Guadarrama (Madrid) 2014, vol. I, p. 403-412.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]