Diocesi di Quixadá

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Quixadá
Dioecesis Quixadensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Fortaleza
Regione ecclesiastica Nordeste 1
Vescovo Angelo Pignoli
Vescovi emeriti Adelio Giuseppe Tomasin, P.S.D.P.
Sacerdoti 39 di cui 36 secolari e 3 regolari
7.538 battezzati per sacerdote
Religiosi 13 uomini, 48 donne
Abitanti 328.700
Battezzati 294.000 (89,4% del totale)
Superficie 13.874 km² in Brasile
Parrocchie 20 (4 vicariati)
Erezione 13 marzo 1971
Rito romano
Cattedrale Gesù, Giuseppe e Maria
Indirizzo Rua Basilio Pinto 1149, Bairro Combate, C.P. 34, 63903-415 Quixadá, CE, Brazil
Sito web diocesedequixada.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2015 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile
Il santuario dell'Immacolata Concezione Regina del Sertão a Quixadá.

La diocesi di Quixadá (in latino: Dioecesis Quixadensis) è una sede della Chiesa cattolica in Brasile suffraganea dell'arcidiocesi di Fortaleza appartenente alla regione ecclesiastica Nordeste 1. Nel 2014 contava 294.000 battezzati su 328.700 abitanti. È retta dal vescovo Angelo Pignoli.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende 10 comuni nella parte centrale dello stato brasiliano del Ceará: Quixadá, Quixeramobim, Itatira, Boa Viagem, Madalena, Choró, Itapiúna, Capistrano, Ibaretama e Banabuiú. Confina con l'arcidiocesi di Fortaleza e con le Diocesi di Limoeiro do Norte, Iguatu, Crateús e Sobral.

Sede vescovile è la città di Quixadá, dove si trova la cattedrale di Gesù, Giuseppe e Maria.

Il territorio si estende su 13.874,2 km² ed è suddiviso in 20 parrocchie, raggruppate in 4 foranie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 13 marzo 1971 con la bolla Qui summopere di papa Paolo VI, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Fortaleza.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Joaquim Rufino do Rêgo † (21 aprile 1971 - 25 marzo 1986 nominato vescovo di Parnaíba)
  • Adelio Giuseppe Tomasin, P.S.D.P. (16 marzo 1988 - 3 gennaio 2007 ritirato)
  • Angelo Pignoli, dal 3 gennaio 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2014 su una popolazione di 328.700 persone contava 294.000 battezzati, corrispondenti all'89,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1976 247.268 258.552 95,6 12 6 6 20.605 6 48 7
1980 302.000 319.000 94,7 10 5 5 30.200 6 55 8
1990 299.000 315.000 94,9 15 10 5 19.933 6 55 12
1999 340.000 355.000 95,8 18 9 9 18.888 13 41 12
2000 345.000 360.000 95,8 25 16 9 13.800 12 41 12
2001 258.178 281.289 91,8 23 14 9 11.225 16 41 13
2002 213.136 282.441 75,5 24 17 7 8.880 13 69 13
2003 200.968 282.441 71,2 29 22 7 6.929 12 64 19
2004 254.419 282.724 90,0 30 23 7 8.480 12 70 14
2010 281.000 313.000 89,8 42 37 5 6.690 16 54 19
2014 294.000 328.700 89,4 39 36 3 7.538 13 48 20

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]