Diocesi di Pereira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Pereira
Dioecesis Pereirana
Chiesa latina
Catedral de Pereira.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Manizales
Stemma della diocesi Mappa della diocesi
Vescovo Rigoberto Corredor Bermúdez
Ausiliari Luis Alberto Cortés Rendón
Vescovi emeriti Tulio Duque Gutiérrez, S.D.S.
Sacerdoti 179 di cui 155 secolari e 24 regolari
4.735 battezzati per sacerdote
Religiosi 58 uomini, 153 donne
Diaconi 34 permanenti
Abitanti 1.059.511
Battezzati 847.608 (80,0% del totale)
Superficie 6.126 km² in Colombia
Parrocchie 107 (8 vicariati)
Erezione 17 dicembre 1952
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora della Povertà
Indirizzo Calle 20, N. 7-40, Pereira, Risaralda, Colombia
Sito web www.diocesisdepereira.org.co
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Colombia

La diocesi di Pereira (in latino: Dioecesis Pereirana) è una sede della Chiesa cattolica in Colombia suffraganea dell'arcidiocesi di Manizales. Nel 2016 contava 847.608 battezzati su 1.059.511 abitanti. È retta dal vescovo Rigoberto Corredor Bermúdez.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende 20 comuni di due dipartimenti colombiani:

Sede vescovile è la città di Pereira, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Povertà.

Il territorio si estende su una superficie di 6.126 km² ed è suddiviso in 107 parrocchie, raggruppate in 8 vicariati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 17 dicembre 1952 con la bolla Leguntur saepissime di papa Pio XII, ricavandone il territorio dalla prefettura apostolica di Chocó e dalla diocesi di Manizales (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Medellín.

Il 24 ottobre 1953, con la lettera apostolica Quod novissima, papa Pio XII ha proclamato la Beata Maria Vergine Immacolata patrona principale della diocesi.[1]

Il 10 maggio 1954 la diocesi di Pereira è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Manizales.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 1.059.511 persone contava 847.608 battezzati, corrispondenti all'80,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1966 600.000 603.000 99,5 134 95 39 4.477 39 525 48
1970 650.000 650.000 100,0 113 98 15 5.752 16 15 51
1976 622.458 638.129 97,5 120 98 22 5.187 29 175 52
1977 688.300 693.420 99,3 124 96 28 5.550 2 41 321 52
1990 803.000 830.000 96,7 183 160 23 4.387 13 34 353 76
1999 873.287 1.034.930 84,4 191 163 28 4.572 14 62 264 91
2000 893.421 1.053.930 84,8 182 154 28 4.908 14 71 271 93
2001 902.149 1.072.513 84,1 186 165 21 4.850 15 61 307 93
2002 1.050.000 1.100.000 95,5 202 176 26 5.198 17 75 312 93
2003 1.060.000 1.106.000 95,8 188 159 29 5.638 22 72 298 94
2004 900.000 1.200.000 75,0 216 188 28 4.166 23 64 312 100
2013 1.041.000 1.380.000 75,4 210 180 30 4.957 36 40 226 101
2016 847.608 1.059.511 80,0 179 155 24 4.735 34 58 133 107

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (LA) Lettera apostolica Quod novissima, AAS 47 (1955), pp. 144-145.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi