Diocesi di Mariannhill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Mariannhill
Dioecesis Collis Mariae seu Mariannhillensis
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Durban
Vescovo Pius Mlungisi Dlungwana
Sacerdoti 74 di cui 47 secolari e 27 regolari
2.905 battezzati per sacerdote
Religiosi 46 uomini, 247 donne
Abitanti 2.520.100
Battezzati 215.000 (8,5% del totale)
Superficie 12.612 km² in Sudafrica
Parrocchie 46
Erezione 10 settembre 1921
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 11001, Mariannhill 3601, Natal, South Africa
Dati dall'Annuario pontificio 2014 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Sudafrica

La diocesi di Mariannhill (in latino: Dioecesis Collis Mariae seu Mariannhillensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Durban. Nel 2013 contava 215.000 battezzati su 2.520.100 abitanti. È retta dal vescovo Pius Mlungisi Dlungwana.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende le seguenti unità amministrative nella provincia sudafricana di KwaZulu-Natal: Ixopo, Impendle, Richmond, Umzinto, Umbumbulu, parte di Port Shepstone, Camperdown e Pinetown, Polela e Underberg.

Sede vescovile è Mariannhill, presso Pinetown, dove si trova la cattedrale di San Giuseppe.

Il territorio si estende su 12.612 km² ed è suddiviso in 46 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1879 il vicariato apostolico del Capo di Buona Speranza invitò l'Ordine dei Cisterciensi della Stretta Osservanza a fondare una loro missione in Sudafrica: l'austriaco Franz Pfanner, già monaco dell'Abbazia delle Tre Fontane a Roma e fondatore del monastero bosniaco di Mariastern a Banja Luka, accolse entusiasticamente l'invito e nel 1880 fondò, presso la città di Pinetown, la missione di Mariannhill.

Poiché il rigore della regola monastica ostacolava l'opera di evangelizzazione dei religiosi, nel 1909 l'abbazia venne resa autonoma dall'ordine trappista e i monaci di Mariannhill si costituirono in congregazione missionaria indipendente prendendo il nome di Missionari di Mariannhill.

Il 10 settembre 1921 in forza del breve Ex hac Principis Apostolorum di papa Benedetto XV Mariannhill fu eretta a sede di un nuovo vicariato apostolico, il cui territorio fu ricavato dal vicariato apostolico del Natal (oggi arcidiocesi di Durban). Il vicariato venne affidato ai religiosi della congregazione.

Il 30 marzo 1930 e l'8 aprile 1935 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle prefetture apostoliche di Umtata (oggi diocesi) e di Mount Currie (oggi diocesi di Kokstad.

L'11 gennaio 1951 il vicariato apostolico è stato elevato a sede vescovile con la bolla Suprema Nobis di papa Pio XII.

Il 21 febbraio 1954 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Umzimkulu.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph Adalbert Fleischer, C.M.M. † (22 marzo 1922 - 14 aprile 1950 ritirato)
  • Alphonse Streit, C.M.M. † (23 dicembre 1950 - 21 maggio 1970 ritirato)
  • Martin Elmar Schmid, C.M.M. † (21 maggio 1970 - 18 giugno 1980 deceduto)
  • Paul Themba Mngoma † (12 febbraio 1981 - 7 febbraio 2005 dimesso)
  • Pius Mlungisi Dlungwana, dal 3 giugno 2006

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 2.520.100 persone contava 215.000 battezzati, corrispondenti all'8,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 114.174 500.000 22,8 83 10 73 1.375 181 196 42
1970 191.820 500.000 38,4 78 8 70 2.459 129 470 1
1980 258.960 875.000 29,6 73 9 64 3.547 114 465 43
1990 306.300 1.156.000 26,5 53 13 40 5.779 1 76 430 41
1999 284.500 1.390.000 20,5 57 28 29 4.991 1 64 400 43
2000 264.900 1.420.000 18,7 55 27 28 4.816 1 59 405 43
2001 270.200 1.450.000 18,6 58 28 30 4.658 61 400 43
2003 281.600 1.791.600 15,7 59 32 27 4.772 55 346 43
2004 284.400 1.819.400 15,6 61 37 24 4.662 55 346 43
2013 215.000 2.520.100 8,5 74 47 27 2.905 46 247 46

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi