Diocesi di Marbel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Marbel
Dioecesis Marbeliana
Chiesa latina
Suffraganea dell' arcidiocesi di Cotabato
Vescovo Dinualdo Destajo Gutierrez
Sacerdoti 84 di cui 60 secolari e 24 regolari
16.999 battezzati per sacerdote
Religiosi 58 uomini, 136 donne
Abitanti 1.893.187
Battezzati 1.427.940 (75,4% del totale)
Superficie 10.000 km² nelle Filippine
Parrocchie 26
Erezione 17 dicembre 1960
Rito romano
Indirizzo P.O. Box 7869, Koronadal, 9506 South Cotabato, Philippines
Sito web marbeldiocese.freeservers.com
Dati dall'Annuario pontificio 2014 (ch? · gc?)
Chiesa cattolica nelle Filippine

La diocesi di Marbel (in latino: Dioecesis Marbeliana) è una sede della Chiesa cattolica nelle Filippine suffraganea dell'arcidiocesi di Cotabato. Nel 2013 contava 1.427.940 battezzati su 1.893.187 abitanti. È retta dal vescovo Dinualdo Destajo Gutierrez.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende le province filippine di South Cotabato e Sarangani, nonché parte della provincia di Sultan Kudarat.

Sede vescovile è la città di la città di Koronadal (nota anche come Marbel), dove si trova la cattedrale di Cristo Re.

Il territorio è suddiviso in 26 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prelatura territoriale di Marbel fu eretta il 17 dicembre 1960 con la bolla Quod praelaturae di papa Giovanni XXIII, ricavandone il territorio dalla prelatura territoriale di Cotabato (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Cagayan de Oro.

Nel 1963 fu istituito il seminario diocesano.

Il 29 giugno 1970 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Davao.

Nel 1973 scoppiò un conflitto tra la popolazione musulmana e la popolazione cristiana. La Chiesa cattolica cercò di superare le tensioni, offrendo rifugio ai musulmani e in qualche caso denunciando le atrocità commesse contro di loro. Il conflitto si aggravò con l'intervento dei militari, che imposero la legge marziale e si macchiarono di ripetuti abusi contro la popolazione.

Il 5 novembre 1979 è divenuta suffraganea dell'arcidiocesi di Cotabato.

Il 15 novembre 1982 la prelatura territoriale è stata elevata a diocesi con la bolla Cum Decessores di papa Giovanni Paolo II.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Quintino Carlo Bertamo Olwell, C.P. † (19 gennaio 1961 - 18 novembre 1969 dimesso)
  • Reginald Edward Vincent Arliss, C.P. † (18 novembre 1969 - 1º ottobre 1981 ritirato)
  • Dinualdo Destajo Gutierrez, succeduto il 1º ottobre 1981

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 1.893.187 persone contava 1.427.940 battezzati, corrispondenti al 75,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1970 410.795 470.611 87,3 35 3 32 11.737 64 85 14
1980 599.602 705.413 85,0 41 24 17 14.624 63 79 18
1990 908.664 1.135.830 80,0 46 32 14 19.753 40 67 23
1999 1.072.669 1.390.770 77,1 70 55 15 15.323 33 105 22
2000 1.081.035 1.401.992 77,1 73 56 17 14.808 35 110 22
2001 1.166.701 1.513.094 77,1 73 56 17 15.982 35 110 23
2002 1.167.049 1.513.094 77,1 77 57 20 15.156 34 93 23
2003 1.184.554 1.535.790 77,1 76 57 19 15.586 36 119 24
2004 1.202.322 1.558.826 77,1 80 62 18 15.029 35 117 24
2013 1.427.940 1.893.187 75,4 84 60 24 16.999 58 136 26

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi