Diocesi di Itapeva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diocesi di Itapeva
Dioecesis Itapevensis
Chiesa latina
Catedral Santana Itapeva 290308 REFON 2.JPG
Suffraganea dell' arcidiocesi di Sorocaba
Regione ecclesiastica Sul 1
Vescovo Arnaldo Carvalheiro Neto
Vescovi emeriti José Moreira de Melo
Sacerdoti 38 di cui 25 secolari e 13 regolari
7.576 battezzati per sacerdote
Religiosi 27 uomini, 23 donne
Abitanti 439.000
Battezzati 287.900 (65,6% del totale)
Superficie 14.182 km² in Brasile
Parrocchie 23 (5 vicariati)
Erezione 2 marzo 1968
Rito romano
Cattedrale Sant'Anna
Indirizzo Rua Coronel Crescencio 311, 18400-000 Itapeva, SP, Brazil
Sito web www.dioceseitapeva.com.br
Dati dall'Annuario pontificio 2014 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile
L'abbazia cistercense di Nostra Signora della Santa Croce a Itaporanga

La diocesi di Itapeva (in latino: Dioecesis Itapevensis) è una sede della Chiesa cattolica in Brasile suffraganea dell'arcidiocesi di Sorocaba appartenente alla regione ecclesiastica Sul 1. Nel 2013 contava 287.900 battezzati su 439.000 abitanti. È retta dal vescovo Arnaldo Carvalheiro Neto.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende i seguenti comuni dello stato brasiliano di San Paolo: Itapeva, Apiaí, Barão de Antonina, Barra do Chapéu, Bom Sucesso de Itararé, Buri, Capão Bonito, Coronel Macedo, Guapiara, Itaberá, Itaí, Itaóca, Itapirapuã Paulista, Itaporanga, Itararé, Ribeira, Ribeirão Branco, Ribeirão Grande, Riversul e Taquarituba.

Sede vescovile è la città di Itapeva, dove si trova la cattedrale di Sant'Anna.

Il territorio è suddiviso in 23 parrocchie, raggruppate in 5 foranie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta il 2 marzo 1968 con la bolla Quantum spei bonae di papa Paolo VI, ricavandone il territorio dalle diocesi di Botucatu (oggi arcidiocesi), di Sorocaba (oggi arcidiocesi) e di Santos. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di San Paolo.

Il 19 gennaio 1974, il 15 aprile 1998 e il 30 dicembre 1998 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle diocesi di Registro, di Itapetininga e di Ourinhos.

Il 29 aprile 1992 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Sorocaba.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Silvio Maria Dário † (27 marzo 1968 - 2 maggio 1974 deceduto)
  • José Lambert Filho, C.S.S. † (4 gennaio 1975 - 30 novembre 1979 nominato vescovo coadiutore di Sorocaba)
  • Fernando Legal, S.D.B. (28 marzo 1980 - 25 aprile 1985 nominato vescovo di Limeira)
  • Alano Maria Pena, O.P. (11 luglio 1985 - 24 novembre 1993 nominato vescovo di Nova Friburgo)
  • José Moreira de Melo (17 gennaio 1996 - 19 ottobre 2016 ritirato)
  • Arnaldo Carvalheiro Neto, succeduto il 19 ottobre 2016

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 439.000 persone contava 287.900 battezzati, corrispondenti al 65,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1968 240.000 270.000 88,9 26 10 16 9.230 55 65 12
1976 290.000 320.000 90,6 30 11 19 9.666 3 33 35 19
1977 333.000 381.000 87,4 31 9 22 10.741 3 38 39 20
1990 346.000 450.000 76,9 27 16 11 12.814 4 21 45 22
1999 324.000 397.468 81,5 54 15 39 6.000 1 50 29 21
2000 350.000 377.977 92,6 52 13 39 6.730 1 57 24 19
2001 270.000 391.109 69,0 53 14 39 5.094 57 24 19
2002 350.000 391.100 89,5 53 14 39 6.603 57 24 19
2003 370.000 458.000 80,8 15 14 1 24.666 19 24 19
2004 240.000 391.109 61,4 15 14 1 16.000 1 19 27 19
2006 253.000 401.000 63,1 28 17 11 9.035 27 27 19
2013 287.900 439.000 65,6 38 25 13 7.576 27 23 23

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]