Diocesi di Comodoro Rivadavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Comodoro Rivadavia
Dioecesis Rivadaviae
Chiesa latina
Catedral Don Bosco.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Bahía Blanca
Mappa della diocesi
Vescovo Joaquín Gimeno Lahoz
Ausiliari Alejandro Pablo Benna,
Roberto Álvarez
Vescovi emeriti Pedro Luis Ronchino, S.D.B.
Sacerdoti 39 di cui 25 secolari e 14 regolari
9.051 battezzati per sacerdote
Religiosi 17 uomini, 78 donne
Abitanti 422.000
Battezzati 353.000 (83,6% del totale)
Superficie 234.000 km² in Argentina
Parrocchie 33
Erezione 11 febbraio 1957
Rito romano
Cattedrale San Giovanni Bosco
Indirizzo C.C. 30, Rivadavia 750, 9000 Comodoro Rivadavia [Chubut], Argentina
Dati dall'Annuario pontificio 2007 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Argentina

La diocesi di Comodoro Rivadavia (in latino: Dioecesis Rivadaviae) è una sede della Chiesa cattolica in Argentina suffraganea dell'arcidiocesi di Bahía Blanca. Nel 2006 contava 353.000 battezzati su 422.000 abitanti. È retta dal vescovo Joaquín Gimeno Lahoz.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il moderno palazzo episcopale di Comodoro Rivadavia.

La diocesi comprende dieci dipartimenti della provincia di Chubut: Escalante, Florentino Ameghino, Gaiman, Gastre, Mártires, Rawson, Río Senguer, Sarmientom, Telsen e Biedma.

Sede vescovile è la città di Comodoro Rivadavia, dove si trova la cattedrale di San Giovanni Bosco.

Il territorio si estende su 234.000 km² ed è suddiviso in 33 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi è stata eretta l'11 febbraio 1957 con la bolla Quandoquidem adoranda di papa Pio XII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Viedma.

Il 10 aprile 1961 e il 14 marzo 2009 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente della diocesi di Río Gallegos e della prelatura territoriale di Esquel.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlos Mariano Pérez Eslava, S.D.B. † (13 marzo 1957 - 26 dicembre 1963 nominato arcivescovo di Salta)
  • Eugenio Santiago Peyrou, S.D.B. † (24 giugno 1964 - 19 febbraio 1974 dimesso)
  • Argimiro Daniel Moure Piñeiro, S.D.B. † (5 aprile 1975 - 8 settembre 1992 deceduto)
  • Pedro Luis Ronchino, S.D.B. (30 gennaio 1993 - 19 febbraio 2005 ritirato)
  • Virginio Domingo Bressanelli, S.C.I. (19 febbraio 2005 - 10 febbraio 2010 nominato vescovo coadiutore di Neuquén)
  • Joaquín Gimeno Lahoz, dal 15 luglio 2010

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 422.000 persone contava 353.000 battezzati, corrispondenti all'83,6% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1964 170.000 185.000 91,9 38 5 33 4.473 43 56 17
1970 123.000 170.000 72,4 45 13 32 2.733 35 43 14
1976 176.000 195.000 90,3 47 9 38 3.744 1 41 52 19
1980 188.000 220.000 85,5 49 12 37 3.836 1 39 44 19
1990 300.000 350.000 85,7 44 20 24 6.818 28 49 22
1999 327.000 387.000 84,5 49 28 21 6.673 24 76 26
2000 300.000 356.587 84,1 49 27 22 6.122 28 88 28
2001 330.000 390.000 84,6 46 24 22 7.173 26 87 30
2002 345.000 412.912 83,6 44 26 18 7.840 22 85 32
2003 345.900 412.912 83,8 44 26 18 7.861 22 83 33
2004 345.000 412.912 83,6 41 25 16 8.414 19 81 33
2006 353.000 422.000 83,6 39 25 14 9.051 17 78 33

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi