Diocesi di Bissau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Bissau
Dioecesis Bissagensis
Chiesa latina
Cattedrale Bissau.JPG
Mappa della diocesi
Vescovo José Câmnate na Bissign
Ausiliari José Lampra Cà
Sacerdoti 83 di cui 18 secolari e 65 regolari
2.000 battezzati per sacerdote
Religiosi 85 uomini, 119 donne
Diaconi 1 permanenti
Abitanti 1.055.000
Battezzati 166.000 (15,7% del totale)
Superficie 11.490 km² in Guinea-Bissau
Parrocchie 26
Erezione 4 settembre 1940
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora della Candelaria
Indirizzo C.P. 20, Av. 14 de Novembro 48, 1001 Bissau CODEX, Guine-Bissau
Dati dall'Annuario pontificio 2013 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Guinea-Bissau

La diocesi di Bissau (in latino: Dioecesis Bissagensis) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2012 contava 166.000 battezzati su 1.055.000 abitanti. È retta dal vescovo José Câmnate na Bissign.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende le seguenti regioni della Guinea-Bissau: Cacheu, Oio, Biombo e Bissau.

Sede vescovile è la città di Bissau, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Candelaria.

Il territorio si estende su 11.490 km² ed è suddiviso in 26 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La missione sui iuris della Guinea portoghese fu eretta il 4 settembre 1940 con la bolla Sollemnibus Conventionibus di papa Pio XII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Santiago di Capo Verde.

Il 29 aprile 1955 la missione sui iuris fu elevata a prefettura apostolica.

Il 1º gennaio 1975 assunse il nome di prefettura apostolica della Guinea Bissau.

Il 21 marzo 1977 la prefettura apostolica è stata elevata a diocesi con la bolla Rerum catholicarum di papa Paolo VI.

Nel gennaio 1990 ha ricevuto la visita pastorale di papa Giovanni Paolo II.

Il 13 marzo 2001 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Bafatá.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Ribeiro de Magalhaes, O.F.M. † (20 giugno 1941 - 1953 deceduto)
  • Martinho da Silva Carvalhosa, O.F.M. † (1953 - 1963 deceduto)
  • João Ferreira, O.F.M. † (25 gennaio 1963 - 1965 deceduto)
  • Amândio Domingues Neto, O.F.M. † (4 aprile 1966 - 1977 dimesso)
  • Settimio Arturo Ferrazzetta, O.F.M. † (21 marzo 1977 - 26 gennaio 1999 deceduto)
  • José Câmnate na Bissign, dal 15 ottobre 1999

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2012 su una popolazione di 1.055.000 persone contava 166.000 battezzati, corrispondenti al 15,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 8.139 359.124 2,3 18 1 17 452 7 12 6
1970 29.007 559.560 5,2 28 28 1.035 38 23 15
1980 45.300 560.000 8,1 37 37 1.224 48 22 13
1990 66.000 969.000 6,8 52 2 50 1.269 1 67 79 27
1999 135.252 1.040.400 13,0 65 13 52 2.080 66 123 29
2000 138.000 1.060.800 13,0 67 12 55 2.059 68 129 29
2001 105.000 650.000 16,2 50 9 41 2.100 51 53 13
2002 110.600 1.082.000 10,2 68 10 58 1.626 73 110 20
2003 120.000 1.200.000 10,0 66 12 54 1.818 70 102 25
2004 89.000 810.000 11,0 55 7 48 1.618 69 101 24
2006 95.000 845.000 11,2 60 11 49 1.583 68 99 24
2007 95.000 827.000 11,4 62 9 53 1.532 1 76 98 23
2012 166.000 1.055.000 15,7 83 18 65 2.000 1 85 119 26

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi