Diocesi di Ala Miliaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ala Miliaria
Sede vescovile titolare
Dioecesis Alamiliarensis
Chiesa latina
Vescovo titolare Rainer Klug
Istituita 1933
Stato Algeria
Diocesi soppressa di Ala Miliaria
Eretta  ?
Soppressa  ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche
Epitaffio della martire donatista Robba (†434).

La diocesi di Ala Miliaria (in latino: Dioecesis Alamiliarensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ala Miliaria, identificabile con Beniane (provincia di Mascara) nell'odierna Algeria, è un'antica sede episcopale della provincia romana della Mauritania Cesariense.

Le indagini e gli scavi archeologici d'inizio Novecento hanno permesso di stabilire l'esistenza di altri tre vescovi, Nemessano, Donato e un anonimo, oltre a Mensio, già noto per aver partecipato alla conferenza di Cartagine convocata dal re vandalo Unerico nel 484.

Le indagini archeologiche, grazie alle numerose epigrafi, hanno portato alla conclusione che la città di Ala Miliaria era una roccaforte dei donatisti nella Mauritania Cesariense. La cattedrale donatista, come si evince dai reperti scoperti, fu distrutta da un incendio e mai più ricostruita; in essa sono stati trovati un epitaffio e la tomba della martire donatista Robba (o Bobba).[1]

Oggi Ala Miliaria sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Rainer Klug, già vescovo ausiliare di Friburgo in Brisgovia.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nemessano † (404 - 422 deceduto)
  • Donato † (? - dopo il 439 deceduto)
  • Anonimo
  • Mensio † (menzionato nel 484)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicholas Laudadio, S.J. † (26 maggio 1964 - 1º aprile 1969 deceduto)
  • Antoni Adamiuk † (6 giugno 1970 - 25 gennaio 2000 deceduto)
  • Rainer Klug, dal 23 maggio 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maurice Lenoir, Une martyre près des Principia. À propos du camp et de la basilique d'Ala Miliaria, in Mélanges de l'Ecole française de Rome. Antiquité, 98 (1986), pp. 643-664.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi