Dino Emanuelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Dino Emanuelli, all'anagrafe Bernardino Emanuelli (Genova, 15 giugno 1931Camogli, 14 giugno 2017), è stato un attore e autore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Genova ma cresciuto nell'albergo dei nonni nelle Valli di Lanzo, Dino Emanuelli verso la fine degli anni cinquanta si diploma all'Istituto nautico e non appena terminati gli studi, intraprende la carriera marinaresca; fino agli anni settanta è capitano di lungo corso sulle navi mercantili e fra i primi a creare le navi da crociera.

Trasferitosi a Roma, Dino Emanuelli intraprende una carriera cinematografica e televisiva, diventando un autore affermato e un attore caratterista. Attivo dagli anni settanta, il periodo recitativo di Dino Emanuelli si appanna intorno alla prima metà degli anni ottanta, quando le sue apparizioni cinematografiche diventano sempre più sporadiche; probabilmente uno dei pochi ruoli di rilievo è quello del preside in L'insegnante va in collegio, in cui interpreta lo zio della protagonista che è interpretata dall'attrice Edwige Fenech.

Nel 1982 la Rai invita Dino Emanuelli a condurre su Radio 1 Onda Verde Combinazione Musicale che sotto la sua conduzione diventa Onda Verde Mare e fa registrare un'impennata di ascolti. Nel 1994 idea Lineablu, il primo programma dedicato a raccontare il mare a cadenza settimanale, in onda il sabato su Rai 1.[1] Nel 2001 crea Navigare informati, dedicato alla sicurezza in mare per i diportisti, con il coinvolgimento e la presenza in video degli ufficiali della Guardia Costiera. Il programma va tuttora in onda sulle reti Mediaset.

Dino Emanuelli fu ideatore e consulente per il programma Pianeta Mare (in onda la domenica su Rete 4); inoltre ha pubblicato cinque libri. In Cento donne sotto coperta racconta la propria esperienza di ufficiale della Marina Mercantile nella vicenda dell'emigrazione italiana verso le Americhe, in I figli delle nuvole, per ragazzi, sviluppa i temi dell'ecologia e del rispetto dell'ambiente.

È deceduto il 14 giugno 2017, appena un giorno prima di compiere 86 anni, presso la Casa di riposo per gente di mare di Camogli, una struttura finanziata dall'Inps e interamente dedicata a chi ha navigato sulle navi, dove risiedeva già da alcuni anni.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • In crociera siamo tutti capitani, prefazione di Folco Quilici, 1968
  • Cento donne sotto coperta, 1979
  • Benvenuti a bordo. Guida pratica per il crocierista, prefazione di Ruggero Orlando, 1981
  • Timone al centro... e spera in Dio, 1983
  • I figli delle nuvole, 1990

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]