Dillo con lo zibellino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dillo con lo zibellino
Titolo originale Say It with Sables
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1928
Durata 70 min
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1.33 : 1
Genere drammatico
Regia Frank Capra
Soggetto Frank Capra, Peter Milne
Sceneggiatura Dorothy Howell
Produttore Harry Cohn
Casa di produzione Columbia Pictures
Fotografia Joseph Walker (come Joe Walker)
Montaggio Arthur Roberts
Scenografia Harrison Wiley
Interpreti e personaggi

Dillo con lo zibellino (Say It with Sables) è un film muto del 1928 diretto da Frank Capra.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

, viene abbandonata dal suo amante,

Il banchiere John Caswell, che - dopo la morte della moglie - ha deciso di dedicarsi alla crescita del figlio Doug, rompe con Irene Gordon, un'affascinante avventuriera che, costretta dalla polizia, deve lasciare la città. Lui, allora, sposa Helen, una signora dell'alta società.

Sono passati alcuni anni. Doug - ora studente universitario - annuncia al padre di volersi sposare e gli porta a casa la fidanzata. Con orrore, John scopre che la donna non è altri che Irene, la sua vecchia amante, che ha voluto vendicarsi del suo abbandono facendo perdere la testa al figlio, tanto da indurlo a chiederla in moglie. John, allora, confessa a Doug della sua relazione con Irene: il giovane, furioso, decide di andare dalla fidanzata con intenzioni nebulose. John, preoccupato, lo segue e, quando arriva a casa della donna, la trova morta, uccisa da un colpo di pistola. Pensando che l'omicida possa essere il figlio, John interviene sulla scena di quello che immagina esser un delitto, per far credere che si sia trattato di suicidio.

Mitchell, il poliziotto incaricato delle indagini, dopo aver trovato un orecchino stretto nel pugno chiuso della morta, si mette a indagare su una pelliccia di zibellino comperata da Irene alcuni giorni prima della sua morte, giungendo fino a Doug. Il giovane si accusa del delitto, contraddetto dal padre che dice di essere lui il colpevole. Tra i due, si ingaggia una sorta di gara per autoaccusarsi, non convincendo però Mitchell. Helen, la moglie di Caswell, suggerisce che Irene possa essere stata uccisa incidentalmente da una donna che si era recata in casa della morta per recuperare alcune lettere d'amore incriminanti. Mitchell dichiara molto improbabile la versione di Helen, perché, secondo le sue conclusioni, Irene si è suicidata e il caso è chiuso. Ma, dopo aver lasciato l'orecchino scompagnato trovato sulla scena del delitto accanto a uno di Helen, fa capire come si siano svolti effettivamente i fatti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Columbia Pictures Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Columbia Pictures Corp., fu registrato il 1º settembre 1928 con il numero LP25600[1].

Distribuito dalla Columbia Pictures, il film uscì nelle sale USA il 13 luglio 1928. Nel Regno Unito, ribattezzato The Reckoning, fu distribuito il 16 gennaio 1930[1].

Non si conoscono copie ancora esistenti della pellicola che viene considerata presumibilmente perduta e di cui esiste solamente un trailer.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b AFI

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema