Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Digimon Battle Spirit 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Digimon Battle Spirit 2
videogioco
Digimon-battle-spirit-2.jpg
Logo del gioco, tratto dal video introduttivo
Titolo originaleBattle Spirit: Digimon Frontier
PiattaformaWonderSwan Color, Game Boy Advance
Data di pubblicazioneWonderSwan Color:
Giappone 7 dicembre 2002
Game Boy Advance:
Flags of Canada and the United States.svg 24 settembre 2003
Zona PAL 27 agosto 2004
GenerePicchiaduro a incontri
TemaDigimon
SviluppoDimps
PubblicazioneBandai
SerieDigimon Battle Spirit
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
SupportoCartuccia
Fascia di etàESRB: E
PEGI: 3
USK: 6
Preceduto daDigimon Battle Spirit

Digimon Battle Spirit 2, conosciuto in Giappone come Battle Spirit: Digimon Frontier (バトルスピリット デジモンフロンティア Batoru Supiritto Dejimon Furontia?), è un videogioco picchiaduro a incontri sviluppato da Dimps e pubblicato da Bandai nel 2002. Il titolo uscì originariamente in madre patria per la console WonderSwan Color e fu poi convertito per Game Boy Advance per il mercato estero in Nord America e in Europa due anni dopo, nel 2004; è il sequel di Digimon Battle Spirit.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Iniziali[modifica | modifica wikitesto]

Sbloccabili[modifica | modifica wikitesto]

Se si vince il gioco con due personaggi qualsiasi Lowemon digievolve in JagerLowemon. Se invece lo si completa con Agunimon, Kumamon o Kazemon facendo almeno 800 punti si sblocca ExAgunimon. Facendo lo stesso con Lobomon, Beetlemon o Lowemon si può invece utilizzare ExLobomon.

Quando si completa il gioco e si ricomincia si sbloccano 250 promozioni.

Differenze con il prequel[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi possono attaccare quattro volte anziché due e per farli digievolvere non serve Calumon ma bensì le medaglie d'oro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]