Diana d'Orléans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Principessa Diana d'Orléans
PrincessDianeOfFrance-Orleans.jpg
La Principessa Diana nel 1964
Duchessa di Württemberg
Stemma
In carica 1975 –
in carica
Predecessore Rosa d'Asburgo-Lorena
Nome completo Diane Françoise Maria da Gloria
Nascita Petrópolis, Brasile, 24 marzo 1940
Dinastia Casato d'Orléansper nascita
Casato di Württembergper matrimonio
Padre Enrico, conte di Parigi
Madre Isabella d'Orléans-Braganza
Consorte Carlo, duca di Württemberg
Figli Federico
Matilde
Everardo
Filippo
Michele
Fleur

Diana d'Orléans, nome completo Diana Francesca Maria Gloria (Petrópolis, 24 marzo 1940), è una principessa e artista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlia di Enrico d'Orléans (19081999), pretendente unionista al trono di Francia e di Navarra, e della principessa Isabella d'Orléans-Braganza (1911-2003).

Il 21 luglio 1960 a Altshausen ha sposato Carlo, divenuto nel 1975 duca titolare di Württemberg. Come avvenuto per suo fratello Enrico, il matrimonio venne organizzato da suo padre e suo suocero per creare una riconciliazione franco-tedesca.

Dall'unione sono nati sei figli:

  • Federico (Friedrichshafen, 1º giugno 1961-9 maggio 2018) che ha avuto tre figli dalla moglie Marie di Wied;
  • Matilde (Friedrichshafen, 11 luglio 1962), madre di cinque figli avuti dal marito Erich di Waldburg, Zeil eTrauchburg;
  • Eberardo (Friedrichshafen, 20 giugno 1963);
  • Filippo (Friedrichshafen, 1º novembre 1964) che avuto quattro figli dalla moglie Maria Carolina di Baviera;
  • Michele (Friedrichshafen, 1º dicembre 1965), sposato con Julia Ricarda Storz;
  • Fleur (Altshausen, 4 novembre 1977), madre di tre figli avuti dal marito Maurizio di Goëß.

Dal 1971 la duchessa si dedica alla pittura e scultura. Ha tenuto diverse mostre in Germania, in Francia, in Spagna e Belgio tra il 1971 e 2007. Ogni due anni organizza nei giardini del castello di Altshausen, sua residenza, una mostra di trenta giovani artisti sconosciuti.

Diana è inoltre a capo di un ente di beneficenza, "Children of Life", che si occupa di assegnare fondi al reparto di Oftalmologia dell'Ospedale per non vedenti di Parigi occupato a combattere la retinite pigmentosa, una malattia che colpisce soprattutto i bambini.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Roberto d'Orléans, Duca di Chartres Ferdinando Filippo, Duca d'Orléans  
 
Elena di Meclemburgo-Schwerin  
Giovanni d'Orléans  
Francesca Maria d'Orléans Francesco d'Orléans  
 
Carolina Luisa di Sassonia-Weimar-Eisenach  
Enrico d'Orléans  
Filippo d'Orléans Ferdinando Filippo, Duca d'Orléans  
 
Elena di Meclemburgo-Schwerin  
Isabella d'Orléans  
Maria Isabella d'Orléans Antonio Duca di Montpensier  
 
Luisa Ferdinanda di Borbone-Spagna  
Diana d'Orléans  
Gastone d'Orléans Luigi d'Orléans  
 
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Kohary  
Pietro d'Alcantara d'Orléans-Braganza  
Isabella del Brasile Pietro II del Brasile  
 
Teresa Cristina di Borbone-Due Sicilie  
Isabella d'Orléans-Braganza  
Conte Giovanni Dobrzensky de Dobrzenicz Conte Giovanni Dobržensky de Dobrženicz  
 
Baronessa Maria Friederike von Wanczura Rzehnicz  
Contessa Elisabetta Dobrzenska de Dobrzenicz  
Contessa Elisabetta Kottulinska von Kottulin Conte Josef Kottulinsky von Kottulin  
 
Baronessa Adelheid von Attems-Heiligenkreuz  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine al Merito dello Stato di Baden-Wuerttemberg - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine al Merito dello Stato di Baden-Wuerttemberg
— 2011[senza fonte]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • I.K.H. Diane Herzogin von Württemberg, Prinzessin von Frankreich ; Diane Herzogin vo Württemberg, Roger Orlik ; Sp-Verlag (2002) ISBN 3-9807873-0-3
  • Kunsthandwerk, Gemälde, Skulpturen ; Diane von Württemberg ; Ulm : Süddt. Verl.-Ges., 1991. ISBN 3-88294-165-0

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito di Diana d'Orléans, su ddiane.de. URL consultato il 17 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).
Controllo di autoritàVIAF (EN40188371 · ISNI (EN0000 0000 7843 0167 · LCCN (ENn2011056984 · GND (DE119430126 · BNF (FRcb145017807 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2011056984
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie