Di là dall'acqua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Di là dall'acqua
Artista Compagnia dell'Anello
Tipo album Studio
Pubblicazione 2002
Durata 40 min : 03 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Musica alternativa di destra
Formati CD
Compagnia dell'Anello - cronologia
Album precedente
(1998)
Album successivo

Di là dall'acqua è il quinto album della Compagnia dell'anello ed il primo registrato in studio dopo 12 anni.

Il disco è idealmente dedicato alle terre dell'Istria e della Dalmazia, ancora oggi abitate da numerosi italiani. Oltre alla title track altri brani si ricollegano a queste terre: Addio a Perasto, Volo su Zara, Incoronate. La title track è citata e omaggiata dal cantautore romano Simone Cristicchi nel suo spettacolo Magazzino 18[1].

Da sottolineare anche che il disco contiene un inno di protesta contro il nuovo corso di parte della destra italiana, Anche se tutti...noi no!

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Di là dall'acqua - 4:22
  2. Il volo del falco - 3:17
  3. Millo - 3:08
  4. Pro aquis - 4:17
  5. Addio a Perasto - 3:10
  6. Dio che amavi (a Holderlin) - 3:50
  7. Madre Terra - 2:32
  8. Volo su Zara - 3:15
  9. Incoronate - 2:49
  10. Anche se tutti...noi no! - 5:19
  11. Solstitium - 4:10

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’intervista. Bortoluzzi: “La Compagnia dell’Anello, da 40 anni contro tutti i Sauron”, 25-02-15.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica