Deutscher Dom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deutscher Dom
Berlin, Mitte, Gendarmenmarkt, Deutscher Dom 03.jpg
Stato Germania Germania
Località Coat of arms of Berlin.svg Berlino
Religione Cristiana evangelica luterana
Diocesi Chiesa evangelica di Berlino-Brandenburgo-Slesia e Alta Lusazia
Architetto Martin Grünberg
Giovanni Simonetti
Inizio costruzione 1701
Completamento 1708

Coordinate: 52°30′46″N 13°23′34″E / 52.512778°N 13.392778°E52.512778; 13.392778

Il Deutscher Dom è una chiesa protestante di Berlino, in Germania.

Sorge sul lato meridionale nel Gendarmenmarkt, a simmetrico riflesso della sua gemella, il Französischer Dom, sul lato nord.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa venne costruita per ospitare una comunità protestante. Il progetto dell'edificio venne affidato a Martin Grünberg[1], che pensò ad una struttura in puro stile barocco, e fu costruito da Giovanni Simonetti. La decorazione plastica è opera di Bernhardt Rode[2]. Ultimata nel 1708, l'edificio si basava su una struttura pentapartita a cui nel 1785 fu aggiunta una torre con cupola come quella del Französischer Dom, posto all'altra estremità della piazza. La chiesa bruciò completamente durante la guerra e fu riedificata solo nel 1993. Il restauro ha cercato di mantenere inalterato l'aspetto dell'edificio, infatti l'esterno è stato ricostruito quasi fedelmente al modello originario, mentre l'interno è stato costruito in stile moderno. L'edificio oggi ospita l'esposizione Wege, Irrwege, Umwege ("Strade, confusioni, deviazioni"), sull'evoluzione della democrazia parlamentare.

Note e referenze[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Berlino e dintorni", Guida TCI, 1991, pag. 59
  2. ^ "Berlino e dintorni", Guida TCI, 1991, pag. 59

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN248264555 · GND: (DE4456852-6