Deutscher Dom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deutscher Dom
Berlin, Mitte, Gendarmenmarkt, Deutscher Dom 03.jpg
StatoGermania Germania
LocalitàCoat of arms of Berlin.svg Berlino
Religioneevangelica
DiocesiChiesa regionale di Berlino, Brandeburgo, Slesia e Alta Lusazia
ArchitettoMartin Grünberg
Giovanni Simonetti
Stile architettoniconeobarocco
Inizio costruzione1701
Completamento1708

Coordinate: 52°30′45.92″N 13°23′33.02″E / 52.512756°N 13.392506°E52.512756; 13.392506

Il Deutscher Dom è una chiesa protestante di Berlino, in Germania.

Sorge sul lato meridionale nel Gendarmenmarkt, a simmetrico riflesso della sua gemella, il Französischer Dom, sul lato nord.

È posta sotto tutela monumentale (Denkmalschutz).[1]

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa venne costruita per ospitare una comunità protestante. Il progetto dell'edificio venne affidato a Martin Grünberg[2], che pensò ad una struttura in puro stile barocco, e fu costruito da Giovanni Simonetti. La decorazione plastica è opera di Bernhardt Rode[2]. Ultimata nel 1708, l'edificio si basava su una struttura pentapartita a cui nel 1785 fu aggiunta una torre con cupola come quella del Französischer Dom, posto all'altra estremità della piazza. La chiesa bruciò completamente durante la guerra e fu riedificata solo nel 1993. Il restauro ha cercato di mantenere inalterato l'aspetto dell'edificio, infatti l'esterno è stato ricostruito quasi fedelmente al modello originario, mentre l'interno è stato costruito in stile moderno. L'edificio oggi ospita l'esposizione Wege, Irrwege, Umwege ("Strade, confusioni, deviazioni"), sull'evoluzione della democrazia parlamentare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Deutscher Dom, su stadtentwicklung.berlin.de.
  2. ^ a b "Berlino e dintorni", Guida TCI, 1991, pag. 59

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN248264555 · GND (DE4456852-6