Dettingen Te Deum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Dettingen Te Deum in re maggiore, HWV 283, è una composizione liturgica scritta da Georg Friedrich Händel nel 1743.

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

Re Giorgio II alla battaglia di Dettingen, dipinto di John Wootton

Il 27 giugno 1743 sul campo di battaglia di Dettingen, in Assia, Giorgio II di Hannover, re d'Inghilterra, ha appena sconfitto i francesi; al suo ritorno a Londra lo attendono grandiosi festeggiamenti e per l'occasione la famiglia reale commissiona al compositore di corte, Georg Friedrich Händel, la composizione di un fastoso Te Deum di ringraziamento.

Nel luglio dello stesso anno il compositore si mette all'opera e a settembre iniziano le prove per la rappresentazione. La prima esecuzione ufficiale avviene il 27 novembre 1743 nella Cappella Reale a St. James's Palace alla presenza dello stesso sovrano.

La struttura dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

Nell'elaborare il materiale musicale per il Dettingen Te Deum Händel si rifece a un Te Deum del musicista milanese Francesco Antonio Urio, così come già aveva fatto per la stesura di Israel in Egypt.

La composizione ha un'organizzazione formale molto impegnativa, suddivisa in undici numeri che si succedono secondo un preciso piano tonale circolare. I primi tre brani sono basati sulla successione di re maggiore – si minore – re maggiore, schema che si ripete per gli ultimi tre; nelle parti centrali invece la tonalità in re maggiore la ritroviamo nel IV, V e VII movimento, mentre l'ottava sezione forma un nuovo trittico si bemolle maggiore – re minore - si bemolle maggiore. Questa complessa distribuzione si associa alla diversa assegnazione dei soli e degli interventi corali, posti con studiata asimmetria. I due unici veri assoli sono nei movimenti VI e X.

L'organico per l'esecuzione del Dettingen Te Deum è composto di soli, coro, 2 oboi, fagotto, 3 trombe, timpani, 3 violini, viola, violoncello, contrabbasso, organo e continuo.

L'esecuzione completa ha una durata di quasi 40 minuti.

N.ro Titolo Annotazione Testo originale Testo tradotto in italiano
I We praise Thee, O God Allegro, coro e solisti We praise Thee O God

we acknowledge Thee to be the Lord

all the earth doth worship Thee

the Father ever lasting

Noi ti lodiamo o Dio

ti ringraziamo di essere il Signore

tutta la terra ti venera

Padre eterno

II To Thee all angels cry aloud Larghetto e piano, soprano e coro To Thee all angels cry aloud

the Heav'n and all the pow'rs therein

A Te tutti gli angeli proclamano ad alta voce

i cieli e le potestà dell'universo

III To Thee Cherubin and Seraphim Andante, coro To Thee Cherubin and Seraphim

continually do cry Holy Lord God of Sabaoth

heav'n and earth are full of the majesty of the glory

Cherubini e Serafini perpetuamente ti proclamano

Santo Signore, Dio di Sabaoth

cielo e terra sono pieni della maestà

delle tua gloria

IV The glorious company of the apostles Andante, non presto, coro e solisti The glorious company of the apostles praise Thee

the goodly fellowship of the prophets praise Thee

the noble army of martyrs praise Thee

the holy church throughout all the world

doth acknowledge Thee,

the Father of an infinite majesty

Thine honourable true and only Son

also the Holy Ghost the comforter

Il coro glorioso degli apostoli Ti loda

il numero lodevole dei profeti Ti loda

il nobile esercito dei martiti Ti loda

la Santa Chiesa in tutto il mondo Ti ringrazia

Padre d'immensa maestà

venerando il Tuo vero e unico Figlio

anche lo Spirito Santo, colui che conforta

V Thou art the King of glory basso e coro Thou art the King of glory O Christ

Thou art the everlasting Son of the Father

Tu re della Gloria, o Cristo

Tu del Padre sempiterno sei Figlio

VI When Thou tookest upon Thee Larghetto e piano un poco, baritono When Thou tookest upon Thee to deliver man

Thou didst not abhor the Virgin's womb

Tu per liberare l'uomo

non aborristi l'utero della Vergine

VII When thou hadst overcome the sharpness of death Grave - Allegro, coro When thou hadst overcome the sharpness of death

Thou didst open the kingdom of Heaven to all believers

Tu avendo vinto gli aculei della morte

apristi il regno dei cieli a tutti i credenti

VIII Thou sittest at the right hand of God Andante - Adagio, alto, tenore, basso e coro Thou sittest at the right hand of God

in the glory of the Father

we believe that Thou shalt come to be our Judge

we therefore pray Thee: help Thy servants,

whom Thou hast redeemed with Thy precious blood.

Make them to be number'd

with Thy Saints in glory everlasting

O Lord, save Thy people, and bless Thine

heritage.

Govern them, and lift them up for ever.

Tu siedi alla destra di Dio

in gloria del Padre

noi crediamo alla tua venuta come nostro Giudice

noi perciò Ti preghiamo: aiuta i tuoi servi

che Tu hai redento con il Tuo prezioso sangue.

Fa che essi siano numerati

con i Tuoi santi in gloria

o Signore, salva il tuo popolo, e benedici la tua discendenza.

Governali, e sollevali per sempre.

IX Day by day we magnify Thee Allegro, non presto, coro Day by day we magnify Thee

and we worship Thy name ever world without end

Ogni giorno Ti benediciamo

e lodiamo il Tuo nome in eterno nei secoli dei secoli

X Vouchsafe, O Lord Largo e piano, baritono Vouchsafe, O Lord, to keep us this day

without sin.

O Lord, have mercy upon us.

O Lord, let Thy mercy lighten upon us, as our

trust is in Thee

Degnati, o Signore, di custodirci questo giorno

senza peccato.

O Signore, abbi pietà di noi.

O Signore, fai che la tua misericordia sia su di noi,

come noi crediamo in Te

XI O Lord, in Thee have I trusted Andante, alto e coro O Lord, in Thee have I trusted

let me never be confounded.

In Te, o Signore, ho creduto:

non mi confondere in eterno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • George P. Upton, “The Standard Oratorios: Their Stories, Their Music, and Their Composers” (A. C. McClurg & Co. – Chicago 1893)
  • Franco Pavan, “Guida all'ascolto “ del CD allegato alla rivista Amadeus (2000) AM 122-2 (registrazione effettuata nel 1995 dal Coro della Radio Svizzera e dall'Ensemble Vanitas, direttore Diego Fasolis)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN183876076 · LCCN: (ENn79113763 · GND: (DE300066295