Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Detective Monk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Detective Monk
Detective Monk Sigla.png
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale Monk
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2002-2009
Formato serie TV
Genere commedia, drammatico, poliziesco
Stagioni 8
Episodi 125
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Rapporto 16:9
Risoluzione 480i
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Andy Breckman
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Andy Breckman
David Hoberman
Tony Shalhoub
Rob Thompson
Tom Scharpling
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 12 luglio 2002
Al 4 dicembre 2009
Rete televisiva USA Network
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 9 giugno 2005
Al febbraio 2011
Rete televisiva Rete 4
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 3 ottobre 2005
Al 23 marzo 2010
Rete televisiva Duel TV (st. 1-2)
Hallmark Channel (st. 3)
Joi (st. 4-8)

Detective Monk (Monk) è una serie televisiva statunitense di genere poliziesco creato da Andy Breckman e interpretato da Tony Shalhoub nel ruolo di Adrian Monk. Fu prodotta dal 2002 al 2009 dalla Mandeville Films e Touchstone Television in collaborazione della Universal Television.

La serie debuttò per la prima volta il 12 luglio del 2002, su USA Network. Continuò per otto stagioni, con la stagione finale che si conclude il 4 dicembre 2009. L'ultimo episodio della serie, Il signor Monk e la fine (seconda parte), risulta essere l'episodio televisivo più visto nella storia della televisione via cavo dal 2009 al 2012 (il record fu battuto da The Walking Dead). Infatti, furono 9,4 milioni gli americani che guardarono l'episodio, tra cui 3,2 milioni aventi un'età che varia tra i 18–49 anni.[1] La serie ha vinto diversi premi, tra cui otto Emmy Award.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Adrian Monk è stato un brillante detective del dipartimento di polizia di San Francisco, fino a quando sua moglie Trudy fu assassinata nell'inverno del 1997 da una bomba, piazzata nella sua automobile e costruita da Warrick Tennyson. In verità, il vero obbiettivo non era Trudy, ma suo marito, Monk. Dopo la morte della moglie, Adrian comincia a manifestare i comportamenti tipici che si vedono nella serie: ovvero un numero spropositato di fobie, tra cui le più ricorrenti sono l'acrofobia (paura dell'altezza), l'agorafobia (paura degli spazi affollati e dei luoghi aperti), la cinofobia (paura dei cani), l'emofobia (paura alla vista del sangue) e, indubbiamente, la sua nemica principale, la misofobia (paura dei germi). Inoltre, prima di avere dei lenti e piccoli miglioramenti, si era isolato nella sua casa, non uscendone per tre anni e mezzo. Tutte le sue paure giungono poi a termine, quando, nell'ultimo episodio della serie, Il signor Monk e la fine (seconda parte), Monk scopre l'assassino di Trudy e di avere una figlia (illegittima), con cui instaurerà un rapporto padre-figlio, ritornando quindi una persona normale.

Egli era riuscito ad uscire di casa grazie alla sua infermiera, Sharona Fleming. La svolta gli consente di lavorare come investigatore privato e di consulente per l'unità omicidi nonostante i limiti affigliatoli a causa della sua personalità ossessiva e compulsiva (OCPD). Purtroppo, anche se era riuscito lentamente a ricominciare a socializzare con il mondo esterno, le sue fobie non fanno che aggravare la sua situazione psicologica: in vari episodi ha delle crisi, che non fanno altro che aumentare a causa delle sue 312 fobie.

Il capitano Leland Stottlemeyer e il tenente Randy Disher lo chiamano ogni volta che non riescono a risolvere un caso. Stottlemeyer è spesso irritato dal comportamento di Monk, anche se lo rispetta e lo considera un grande detective, visti i numerosi casi che ha risolto. Adrian, visto che è sempre molto attento ai minimi particolari, fissazione che ha nell'infanzia, riesce sempre a scoprire se qualcosa è fuori posto rispetto all'ultima volta che lo aveva visto, e questo gli è utile in molti casi.

Nel suo tempo libero, Monk continua a cercare informazioni sulla morte di sua moglie, ed è afflitto dall'idea che forse non scoprirà mai l'assassino di Trudy. Egli tenta di risolvere più omicidi possibili perché lo fa sentire meglio con sé stesso, ritenendo che questo possa «riordinare il mondo dal disordine». Inoltre si incuriosisce molto quando qualcuno è ucciso da un qualsiasi tipo di bomba, perché gli ricorda l'omicidio di sua moglie.

A metà della terza stagione, Sharona decide di risposarsi con il suo ex marito e di tornare a New Jersey, spingendo il signor Monk ad assumere Natalie Teeger come sua nuova assistente. Natalie è vedova: Mitch, suo marito, pilota della Marina Militare, è stato ucciso nella guerra del Kosovo. Inoltre ha una figlia, Julie. Il detective conosce la sua nuova assistente mentre è coinvolto in un caso di omicidio, nell'episodio Mr. Monk and the Red Herring.

Monk ha un fratello, Ambrose, e un fratellastro, Jack Jr., di cui ignorava l'esistenza fino alla quinta stagione della serie, quando il padre Jack gli racconta tutto. In seguito i due fratellastri si incontrano nell'episodio Mr. Monk's Other Brother, durante la settima stagione.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 12 2002 2005
Seconda stagione 16 2003-2004 2005
Terza stagione 16 2004-2005 2005-2007
Quarta stagione 16 2005-2006 2007-2008
Quinta stagione 16 2006-2007 2008
Sesta stagione 16 2007-2008 2008
Settima stagione 16 2008-2009 2009
Ottava stagione 16 2009 2010

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Adrian Monk (stagioni 1-8), interpretato da Tony Shalhoub, doppiato da Eugenio Marinelli.
    È il protagonista della serie. Detective geniale, è però affetto da un grave disturbo ossessivo-compulsivo che limita la sua vita e che in precedenza ha causato il suo allontanamento dal lavoro nella polizia di San Francisco, con cui ora collabora in qualità di consulente esterno.
  • Sharona Fleming (stagioni 1-3, guest 8), interpretata da Bitty Schram, doppiata da Claudia Razzi.
    È un'infermiera diplomata, si prende cura di Monk e, nel corso delle indagini, fa tutto ciò che a Monk è impedito a causa delle sue fobie. Lascia la serie a metà della terza stagione, ma farà ritorno nell'ottava e ultima stagione, nell'episodio intitolato Il signor Monk e Sharona.
  • Leland Stottlemeyer (stagioni 1-8), interpretato da Ted Levine, doppiato da Ennio Coltorti.
    È il capitano della polizia di San Francisco, già collega di Monk. Nei casi più ardui è costretto ad avvalersi della sua collaborazione, talvolta di malavoglia, ma sempre con molta pazienza.
  • Randall "Randy" Disher (stagioni 1-8), interpretato da Jason Gray-Stanford, doppiato da Niseem Onorato.
    È un tenente della polizia, assistente di Stottlemeyer, ed è animato da molta volontà, pur non brillando per particolare acume. Ammira il modo di indagare di Monk e cerca sempre di imitarlo, con scarsi risultati.
  • Natalie Teeger (stagioni 3-8), interpretata da Traylor Howard, doppiata da Laura Boccanera.
    È la seconda assistente di Monk, assunta dopo che Sharona se n'è andata.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles Kroger (stagioni 1-6), interpretato da Stanley Kamel, doppiato da Luigi La Monica.
    È lo psichiatra che ha in cura Monk da svariati anni.
  • Jack Monk, interpretato da Dan Hedaya, doppiato da Renzo Stacchi.
    È il padre di Adrian e Ambrose. Ha abbandonato i propri figli quando questi erano adolescenti.
  • Ambrose Monk, interpretato da John Turturro, doppiato da Mino Caprio.
    È il fratello minore di Adrian, con cui condivide i disturbi, ma moltiplicati all'eccesso. Ambrose non è uscito di casa per vent'anni e vive nella speranza che il padre ritorni in famiglia. A questi gravi handicap accompagna però una sensibilità e un acume forse maggiori di quelli del fratello. Poliglotta, si guadagna da vivere traducendo manuali tecnici e pubblicazioni settoriali in dozzine di lingue.
  • Trudy Monk, interpretata da Stellina Rusich (stagioni 1-2) e da Melora Hardin (stagioni 3-8) in versione adulta, e da Hannah Contrucci (stagione 4) e da Lindy Newton (stagione 5) in versione giovane.
    È la moglie di Adrian, famosa giornalista, che è stata uccisa da una bomba in circostanze mai chiarite.
  • Benjamin Fleming, interpretato da Max Morrow (stagione 1) e Kane Ritchotte (ep. 1 e stagioni 2-3), doppiato da Alessio Puccio.
    È il figlio pre-adolescente di Sharona.
  • Julie Teeger, interpretata da Emmy Clarke, doppiata da Giulia Tarquini (stagione 3) e Giulia Franceschetti (stagioni 4-8).
    È la figlia adolescente di Natalie.
  • Dale Biederbeck, interpretato da Adam Arkin (stagione 1), da Tim Curry (stagione 2) e da Ray Porter (stagione 6), doppiato da Fabrizio Pucci.
    È un boss della malavita, ha angustiato i coniugi Monk riducendoli quasi sul lastrico; è forse collegato all'omicidio di Trudy.
  • Neven Bell (stagioni 7-8), interpretato da Héctor Elizondo, doppiato da Dario Penne.
    È il nuovo psichiatra di Adrian. Sostituisce il personaggio del dottor Kroger alla morte del suo interprete, Stanley Kamel.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli episodi della serie sono comparsi molti ospiti illustri, tra cui Brooke Adams, Ben Bass, Jason Alexander, Sean Astin, Danny Bonaduce, James Brolin, Brooke Burke, Dan Butler, Rosalind Chao, Enrico Colantoni, Alice Cooper, Brett Cullen, Tim Curry, Tim Daly, Charles Durning, Carmen Electra, Fred Ewanuick, Jon Favreau, Willie Garson, Joy Giovanni, Bob Gunton, Dan Hedaya, Korn, Brooke Langton, Chi McBride, Andrew McCarthy, Malcolm McDowell, Laurie Metcalf, Larry Miller, Glenn Morshower, Charles Napier, Kevin Nealon, Willie Nelson, Judge Reinhold, Andy Richter, Amy Sedaris, Bob Costas, Jennifer Lawrence, Sarah Silverman, Nicole Sullivan, Holland Taylor, John Turturro, Danny Trejo, Stanley Tucci, Steven Weber, Mykelti Williamson, Rainn Wilson, Janet Wright, Snoop Dogg.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Jason Gray-Stanford, Traylor Howard e Tony Shalhoub firmano degli autografi al Edwards Air Force Base dopo l'episodio della quarta stagione, Mr. Monk and the Astronaut.

Secondo un'intervista con il produttore esecutivo David Hoberman,[2] la ABC concepì la serie come uno show di polizia con un protagonista simile all'ispettore Clouseau, con l'unica differenza che Monk soffre di disturbi ossessivi e compulsivi. Hoberman ha detto che la ABC voleva che fosse Michael Richards il protagonista dello show, ma egli rifiutò. Hoberman ha scelto Andy Breckman come creatore, e quest'ultimo, ispirato dal Dottor Watson, co-protagonista delle avventure di Sherlock Holmes, ha introdotto il Dr. Kroger. Inoltre, il personaggio dell'ispettore Stottlemeyer è basato sull'Ispettore Lestrade, altro personaggio apparso in Sherlock Holmes.

Anche se è stata la ABC a creare la serie tv, quest'ultima andò in onda su USA Network. Quest'ultima è ora di proprietà della NBC (NBCUniversal).[3] Monk è stata la prima serie televisiva prodotta dalla ABC Studios ad andare in onda su USA Network, invece che su ABC. Anche se quest'ultima decise di non rinnovare il programma, alla fine, vedendo gli alti ascolti, decise di rinnovarla per una seconda e terza stagione. Dopo aver prodotto anche la terza e quarta stagione, il 12 gennaio 2006 USA Network ha annunciato che la serie Monk sarebbe proseguita per una sesta stagione, dicendo che era una delle «serie più quotate nella storia della televisione via cavo».[4] Nell'episodio Mr. Monk and the Big Reward viene fatto un riferimento al rinnovo della stagione.

Il primo episodio della quinta stagione andò in onda Venerdì 7 luglio 2006, alle 21:00, ora della costa orientale. Questo ha segnato il primo cambiamento di orario per il programma: infatti, nelle prime quattro stagioni, veniva mandato in onda alle 22:00. A dir la verità, il 17 novembre 2006, un episodio fu riproposto alle 22:00, anche se dall'episodio successivo si ritornò alle 21:00.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Benché sia ambientato a San Francisco e nelle sue vicinanze, Monk è per la maggior parte girato altrove tranne che per occasionali scene esterne che mostrano le caratterizzazioni della città. L'episodio pilota è stato girato a Vancouver, British Columbia, con qualche ripresa esterna a San Francisco, mentre gli episodi successivi della prima stagione sono stati girati nelle zone di Toronto, Ontario.[5] La maggior parte degli episodi che vanno dalla seconda alla sesta stagione sono stati girati a Los Angeles, California, e nelle sue vicinanze, tra cui sullo stage del Red Studios Hollywood per le stagioni dalla seconda alla quinta, e nella Paramount Studios per la sesta stagione: questi studi includono i set per l'appartamento di Monk, la stazione di polizia e l'ufficio di Stottlemeyer, l'ufficio del dottor Kroger e la casa di Natalie.[6] Nell'ottavo episodio della seconda stagione, in una scena tagliata si nota una copia del Toronto Star.

Nell'ultima parte della quarta stagione, alcune scene sono state girate a San Francisco. Molte parti dell'episodio Mr. Monk and the Big Reward sono state notevolmente girate sul posto, compresa una sequenza dove Monk e Natalie vengono rincorsi da tre cacciatori di taglie.[7] Altre riprese sono state fatte a Chinatown, presente nelle scene d'apertura dell'episodio Mr. Monk Gets Jury Duty, quando Stottlemeyer e Disher inseguono vil latitante Miguel Escobar (Carlos Gomez) fino a Jackson Street. In Mr. Monk and the Astronaut, sono state girate delle scene alla Edwards Air Force Base.

Sharona contro Natalie[modifica | modifica wikitesto]

A metà della terza stagione Bitty Schram, già candidata ai Golden Globe Award come miglior attrice non protagonista in una serie per il ruolo di Sharona, lasciò lo show per una disputa contrattuale:[8] moltissimi fan ne furono scontenti, perché si erano affezionati al suo personaggio.[9] La sua sostituta, Traylor Howard nella parte di Natalie Teeger diede uno spessore diverso al ruolo di assistente di Monk e naturalmente si aprì un dibattito nel pubblico.[10] A partire dal quindicesimo episodio della quinta stagione, andato in onda il 23 febbraio 2007, Natalie è comparsa in più episodi di Sharona.

Nel romanzo del 2007 Mr. Monk and the Two Assistants Sharona ritorna per riavere il suo lavoro dopo che suo marito è stato arrestato per omicidio, così si incontra, e si scontra, con Natalie: quando entrambe vengono arrestate per omicidio, nella cella dove si trovano parlano e si trovano vicine per l'affetto che provano verso Monk. Alla fine Monk scagiona entrambe e Sharona torna di nuovo in New Jersey con suo marito, sapendo che Monk è in buone mani con Natalie: finale adatto per il personaggio, che la serie ufficiale non aveva dato. Nell'episodio Il signor Monk e Sharona, Sharona torna temporaneamente a San Francisco per un'eredità e aiuta Monk e Natalie in un caso.

Espedienti narrativi[modifica | modifica wikitesto]

Titoli degli episodi[modifica | modifica wikitesto]

Proprio come i romanzi ispirati alla serie tv, in tutti i titoli compare sempre «Il signor Monk», seguito da uno o più nomi solitamente riferiti al filo conduttore dell'episodio. In alcuni episodi invece il titolo può corrispondere solo a una parte del racconto, oppure avere una rilevanza minore nella storia.

Formato della trama[modifica | modifica wikitesto]

Gli episodi della serie seguono solitamente questi punti:

  • L'assassino è conosciuto, quindi sia il pubblico che Monk sanno chi è il killer. L'episodio racconta allora le indagini di Adrian nel tentativo di trovare le prove sufficienti per incastrare il malvivente. Questo procedimento è tipico della serie televisiva statunitense di genere poliziesco interpretata da Peter Falk, Colombo.
  • Adrian sa chi è l'assassino, e sa anche il motivo per cui ha ucciso la vittima: l'unico problema è che il sospettato ha un alibi di ferro. Nell'episodio viene allora spiegato come ha fatto Monk a «rompere» l'alibi e a spiegare come abbia fatto il killer a crearselo.
  • In un certo numero di episodi, Monk cerca di scoprire l'assassino, e come e perché il killer abbia ucciso la vittima.
  • In alcuni episodi, il modus operandi è conosciuto: quindi si sa come l'assassino ha ucciso la vittima, ma bisogna scoprire chi l'ha uccisa e il perché.

Segmenti «ecco cos'è successo»[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte degli episodi sono caratterizzati da una sequenza in qui Monk rivela come il reato è stato commesso, quasi sempre preceduto dalla frase «ecco cos'è successo» (o una variante di questa frase), che viene illustrato in bianco e nero. La maggior parte di queste sequenze sono rappresentate verso la fine dell'episodio, tranne in alcuni casi, quando vengono proiettate all'inizio dell'episodio, (ad esempio in Mr. Monk Takes the Stand). Alcune di queste sequenze vengono descritte in modo insolito, ad esempio sotto forma di una favola (Mr. Monk and the Kid), oppure cantato durante un rituale in un monastero (Mr. Monk and the Miracle), in un sogno (Mr. Monk vs. the Cobra e Mr. Monk's Favorite Show), detto da qualcun altro oltre a Monk (da Sharona in Mr. Monk Goes to Jail), da Natalie in Mr. Monk and the Birds and the Bees, da Disher in Mr. Monk Visits a Farm, oppure da un rapper (la guest star Snoop Dogg in Mr. Monk and the Rapper).

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora della serie TV è prodotta da Jeff Beal.[11]

Il dibattito sul tema musicale[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima stagione, la serie ha utilizzato una introduzione strumentale jazz composta dal musicista Jeff Beal ed eseguita dal chitarrista Grant Geissman:[12] questo tema ha vinto nel 2003 un Emmy Award per i migliori titoli di testa.[13] Quando la seconda stagione è andata in onda, la serie presentava un nuovo tema musicale, una canzone intitolata It's a Jungle Out There, di Randy Newman: molti fan e critici sono stati sorpresi da questo fatto, e tra le critiche sulla seconda stagione del quotidiano newyorkese Daily News oltre all'elogio dello show e dell'interpretazione di Shalhoub si aggiungeva il desiderio che i produttori ritornassero al primo tema musicale.[14] Altri, invece, apprezzarono il nuovo jingle, tra cui lo stesso Shalhoub, che sul USA Today lo definiva «completamente in tono con lo show».[15] Newman ha ricevuto nel 2004 un Emmy per i Migliori Titoli di Testa grazie a questo motivo.[16]

Questo dibattito compare, come già accennato, anche nell'episodio Il signor Monk e la star della tv, incentrato su un attore che impersona un detective in uno show televisivo, intorno al quale esiste una polemica sul cambiamento del tema musicale. Nell'epilogo dell'episodio, l'ossessionata fan Marci Maven, impersonata da Sarah Silverman, implora Monk di prometterle che se mai otterrà uno show tutto suo non cambierà mai il tema musicale: quando Monk acconsente (soltanto per potersene tornare a letto), in sottofondo si sente la musica originale mentre iniziano i titoli di coda. Entrambe le registrazioni possono essere ascoltate sul sito ufficiale.

Nel tredicesimo episodio della terza stagione, Il signor Monk e un bambino da amare, alla fine dell'episodio si sente il tema musicale della prima stagione in una versione molto più lenta suonata col pianoforte, come una ninna nanna.

Nel primo episodio della sesta stagione Il signor Monk e la fan ossessiva, torna Marci Maven ad ossessionare Monk, ma quando alla fine dell'episodio lei decide di dedicare le sue attenzioni ad un altro personaggio famoso (F. Murray Abraham), gli restituisce tutti gli oggetti di culto da lei raccolti su Monk; l'episodio si chiude con Natalie che prende in giro Monk su quanto Marci gli aveva restituito, sulle note musicali della prima sigla della serie, sostituita poi dalla seconda sigla in occasione dei titoli di coda.

Nell'episodio della sesta stagione Il signor Monk ed il rapper, andato in onda il 20 luglio 2007, la guest star Snoop Dogg ha creato una versione hip hop della sigla. Questo remix inoltre è stato impiegato nella promozione della sesta stagione.

Nel 2004, in seguito al successo di ascolti e critica, ai premi e alle numerose candidature per la serie Detective Monk, Varese Sarabande ha fatto uscire la colonna sonora ufficiale su cd. Contiene la musica originale composta e suonata da Jeff Beal per un totale di trentasei brani tratti da vari episodi della prima stagione, speciale versione estesa del tema originale e una composizione scritta e registrata ma mai utilizzata negli episodi. Il disco dura 53 minuti e 25 secondi.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Film TV[modifica | modifica wikitesto]

In data 17 febbraio 2012, Andy Breckman ha annunciato che era stato realizzato uno script per un film TV dal titolo Mr. Monk For Mayor. Breckman ha dichiarato che la produzione del film sarebbe iniziata nell'estate 2012 in California, che sarebbe poi uscito nel dicembre 2012. Breckman ha anche dichiarato che sperava nella realizzazione di un sequel.[17] L'idea è stata respinta per ragioni di budget.[18]

Podcast[modifica | modifica wikitesto]

È disponibile il dietro le quinte, un'audio podcast dal titolo Il pranzo da Monk, disponibile per il download attraverso il sito USA Network[19] Nel podcast, tutti i membri del cast vengono intervistati mentre pranzano.

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2006, durante la messa in onda della quarta stagione, Lee Goldberg ha prodotto una serie di romanzi basati sulla serie televisiva originale. Tutti i romanzi sono narrati da Natalie Teeger, seconda assistente di Monk. Per la maggior parte, i romanzi restano fedeli alla serie televisiva, con una leggera discontinuità. Due dei romanzi sono stati successivamente adattati in episodi regolari. Il 31 dicembre 2012 è stato pubblicato l'ultimo romanzo scritto da Lee Goldberg. Successivamente Hy Conrad ha scritto altri quattro libri, finendo la serie con Il signor Monk e la nuova sottotenente.

Di seguito la lista dei romanzi:

  • Il signor Monk va alla caserma dei pompieri (Mr. Monk Goes to the Firehouse): 3 gennaio 2006
  • Il signor Monk va alle Hawaii (Mr. Monk Goes to Hawaii): 5 luglio 2006
  • Il signor Monk e l'influenza (Mr. Monk and the Blue Flu): 2 gennaio 2007
  • Il signor Monk e le due assistenti (Mr. Monk and the Two Assistents): 3 luglio 2007
  • Il signor Monk in uno spazio aperto (Mr. Monk in Outer Space): 30 ottobre 2007
  • Il signor Monk va in Germania (Mr. Monk Goes to Germany): 1º luglio 2008
  • Il signor Monk è miserabile (Mr. Monk Is Miserable): 2 dicembre 2008
  • Il signor Monk e il poliziotto sporco (Mr. Monk and the Dirty Cop): 7 luglio 2009
  • Il signor Monk in difficoltà (Mr. Monk in Trouble): 1º dicembre 2009
  • Il signor Monk è pulito (Mr. Monk Is Cleaned Out): 6 luglio 2010
  • Il signor Monk sulla strada (Mr. Monk on the Road): 4 gennaio 2011
  • Il signor Monk sul divano (Mr. Monk on the Couch): 7 giugno 2011
  • Il signor Monk in pattuglia (Mr. Monk on Patrol): 3 gennaio 2012
  • Il signor Monk è un pasticcio (Mr. Monk is a Mess): 5 giugno 2011
  • Il signor Monk e la fuga di Dale la balena (Mr. Monk Gets Even): 31 dicembre 2012
  • Il signor Monk aiuta se stesso (Mr. Monk Helps Himself): 4 giugno 2013
  • Il signor Monk sale a bordo (Mr. Monk Gets On Board): 7 gennaio 2014
  • Il signor Monk è pronto agli affari (Mr. Monk Is Open For Business): 3 giugno 2014
  • Il signor Monk e il nuovo tenente (Mr. Monk and The New Lieutenant): 6 gennaio 2015

Little Monk[modifica | modifica wikitesto]

Su USA Network ha debuttato una serie da 10 episodi intitolato Little Monk, il 22 agosto 2009. Esso comprende Adrian Monk e Ambrose Monk durante i loro anni di scuola media. Tuttavia, gli spettatori vedranno anacronismi; le varie vetture visti negli episodi, e anche alcuni dei vestiti, non appartengono al periodo.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Regione 1 Regione 2 Regione 3
Prima stagione 15 giugno 2004 27 dicembre 2004 20 gennaio 2005
Seconda stagione 11 gennaio 2005 18 luglio 2005 19 settembre 2005
Terza stagione 5 giugno 2005 27 febbraio 2006 7 marzo 2006
Quarta stagione 27 giugno 2006 18 settembre 2006 Non disponibile
Quinta stagione 26 giugno 2007 17 settembre 2007 Non disponibile
Sesta stagione 8 luglio 2008 8 settembre 2008 Non disponibile
Settima stagione Non disponibile Non disponibile Non disponibile
Ottava stagione Non disponibile Non disponibile Non disponibile
stagioni 1-4

(The Obsessive Compulsive Collection)

27 giugno 2006 20 novembre 2006
(nella R2 c'è una copertina diversa)
Non disponibile
stagioni 1-5 Non disponibile 22 ottobre 2007
(disponibile solo in R2)
Non disponibile

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha ricevuto recensioni positive da parte della critica. Su Metacritic, Detective Monk ha raggiunto 75 «pollici in su» su 100 basato su 21 recensioni, indicando «recensioni generalmente favorevoli».[20]

Trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Fascia oraria (ET) N° Ep. Inizio Fine Stagione TV Spettatori
(in milioni)
Data
Spettatori
(in milioni)
Date
Spettatori
(in milioni)
1 Venerdì 22:00 (12 luglio 2002 – 17 marzo 2006) 12
12 luglio 2002
4.8[21]
18 ottobre 2002
- 2002 -
2 16
20 giugno 2003
5.4[22]
5 marzo 2004
- 2003–2004 -
3 16
18 giugno 2004
5.5[23]
4 marzo 2005
4.44[24] 2004–2005 -
4 16
8 luglio 2005
6.38[25]
17 marzo 2006
5.4[26] 2005–2006 -
5 Venerdì 21:00 (7 luglio 2006 – 25 agosto 2006)
Venerdì 22:00 (17 novembre 2006)
Venerdì 21:00 (22 dicembre 2006 – 2 marzo 2007)
16
7 luglio 2006
5.3[27]
2 marzo 2007
5.7[28] 2006–2007 -
6 Venerdì 21:00 (13 luglio 2007 – 4 dicembre 2009) 16
13 luglio 2007
4.88[29]
22 febbraio 2008
6.88[30] 2007–2008 5.37[31]
7 16
18 luglio 2008
5.64[32]
20 febbraio 2009
5.54[33] 2008–2009 -
8 16
7 agosto 2009
5.14[34]
4 dicembre 2009
9.44[35] 2009 -

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Paese Titolo alternativo Canale Inizio trasmissione Giorno di trasmissione
Stati Uniti Stati Uniti USA Network
e Universal HD
12 luglio 2002 Venerdì alle 21:00
Penisola araba MBC 4
Australia Australia Network Ten e TV1
Austria Austria ORF 1 Martedì alle 22:55
Paesi Baschi ETB2 Da lunedì a domenica, tranne venerdì, 20:10
Bosnia ed Erzegovina FTV Martedì 13:10
Brasile Brasile Monk, um detetive diferente (Monk, un detective diverso) Universal Channel
e Rede Record
Domenica (Universal) e
Venerdì a mezzanotte (Record).
Bulgaria Bulgaria Монк (Monk) bTV 3 gennaio 2007 Lunedì, martedì, mercoledì e giovedì
alle 21:00 (prima e seconda stagione)
Stessi giorni, alle 20:00
(prima e seconda stagione)
Domenica alle 12:30
(replice delle prime due stagioni)
Domenica alle 15:00
(repliche della terza stagione)
Canada Canada A-Channel, Citytv, TVA (francofona)
Croazia Croazia Monk HRT 2 Giovedì alle 22:00.
Cipro Cipro Ντετέκτιβ Μόνκ (Detective Monk) CyBC 8 ottobre 2006 Venerdì alle 23:00.
Corea del Sud Corea del Sud 탐정 몽크 [Tam Jeong Monk] (Detective Monk) KBS2
Rep. Ceca Rep. Ceca Muj prítel Monk
(Il mio amico Monk)
TV NOVA Domenica alle 17:00
Danimarca Danimarca Canal+, TV 2 Charlie
Estonia Estonia TV 3 6 settembre 2003 Domenica alle 20:30
Filippine Filippine StarWorld Martedì alle 22:00
Finlandia Finlandia YLE 11 settembre 2004 Sabato alle 19:45
Francia Francia Monk TF1 22 marzo 2003 Domenica alle 15:05
Germania Germania Monk RTL 29 giugno 2004 Martedì alle 22:15
Giappone Giappone 名探偵モンク [Meitantei Monk]
(Il grande detective Monk)
NHK BS-2
Grecia Grecia Ντετέκτιβ Μονκ
(Detective Monk)
Star Channel Domenica alle 18:45
Hong Kong Hong Kong 神探阿蒙
(Detective Monk)
18 settembre 2003 Martedì alle 22:35 (prime due stagioni)
Lunedì alle 22:35 (terza e quarta stagione)
Giovedì alle 22:35 (quinta stagione)
e da lunedì al venerdì alle 7:00, alle 19:00 e alle 21:30 (terza stagione)
Ungheria Ungheria Monk, a flúgos nyomozó (Monk, il detective più matto) TV2
India India STAR World
Indonesia Indonesia Indosiar
Irlanda Irlanda RTÉ da lunedì a venerdì alle 15:00
Israele Israele Israel 10 e Hallmark
Italia Italia Rete 4 sabato alle 15:30
America latina Universal Channel
Macedonia Macedonia Kanal 5 Mercoledì alle 20:00
Messico Messico Universal Channel Domenica alle 19:00
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Channel 3 e SKY 1
Paesi Bassi Paesi Bassi Monk SBS6 6 dicembre 2007
Polonia Polonia Detektyw Monk (Detective Monk) TVN, TVN Siedem
Canal+, Canal+ Film
TVN: Martedì alle 20:55
TVN Siedem: Domenica alle 22:00
Canal+: Martedì alle 21:30
Canal+ Film: vari orari
Serbia Serbia Monk RTS Domenica alle 23:00
Slovacchia Slovacchia Markíza
Slovenia Slovenia Monk POP TV 8 settembre 2004 Giovedì alle 21:40
Sudafrica Sudafrica SABC 3
Svezia Svezia Canal+ Film 1 e
Kanal 9 (repliche)
8 aprile 2003 Lunedì alle 22:00 su Canal+ Film 1
e giovedì alle 22:05 su Kanal 9
Svizzera Svizzera RSI LA1, TSR 1
Thailandia Thailandia Star World Lunedì alle 21:00
Turchia Turchia Dizimax
Regno Unito Regno Unito BBC e Hallmark Channel
Russia Russia Дефективный детектив
(Detective difettoso)
Pervyĭ kanal

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Vinti[modifica | modifica wikitesto]

Candidature[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michelle Kung, "Monk" Finale Breaks Basic Cable Ratings Record, Wall Street Journal, 7 dicembre 2009. URL consultato il 6 marzo 2010.
  2. ^ "Mr Monk and His Origins", a special feature packaged with the Season One DVDs.
  3. ^ Monk FAQ, su USA Network, 21 settembre 2006. URL consultato il 29 novembre 2006.
  4. ^ USA Network Announces Fifth & Sixth Season Pick-Up and Acquisition of Back-End Strip Rights of the Award-Winning Original Series MONK, USA Network, 12 gennaio 2006. URL consultato il 28 maggio 2008.
  5. ^ Monk filming Locations, IMDb.com. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  6. ^ Teresa Murray, Monk Set Visit II: Kim and Teresa go to Hollywood, Eviltwinltd.com. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  7. ^ "Mr. Monk Goes to San Francisco," Part 3, by Frank Steele.
  8. ^ No Sharona — Bitty Schram leaves ‘Monk' - TV dramas- msnbc.com.
  9. ^ Portsmouth Herald Entertainment: 'Monk' madness.
  10. ^ TV Forum: Monk - Sharona vs Natalie.
  11. ^ http://www2.usanetwork.com/series/monk/theshow/music/music.html.
  12. ^ Grant Geissman: World class guitarist/composer - Biography.
  13. ^ Monk TV Show, Television Series -Theme Song and Music Tracks - USA Network.
  14. ^ New York Daily News - Entertainment - David Bianculli: Detective's defective, show isn't.
  15. ^ The Monk Fun Page.
  16. ^ Chronology — Randy Newman.
  17. ^ Noah Gurock, Monk to Return to TV in 2-hour Movie, MY9TV.com, 17 febbraio 2012. URL consultato il 7 aprile 2012.
  18. ^ Seba Canel, Monk - Rumor: No TV Movie?! (Spoilers), Spoilertv.com, 5 giugno 2012. URL consultato il 3 gennaio 2013.
  19. ^ Monk TV Series, Detective Monk Television Show – USA Network -Lunch At Monk Podcast, USA Network, 26 ottobre 2009. URL consultato il 7 marzo 2010.
  20. ^ Monk : Season 1, su www.metacritic.com, Metacritic. URL consultato il 12 luglio 2002.
  21. ^ Romano, Allison, USA scores with Monk, su Broadcasting & Cable, NewBay Media, 15 luglio 2002. URL consultato il 21 marzo 2014.
  22. ^ Romano, Allison, Monk , Sex : Good Start, su Broadcasting & Cable, NewBay Media, 29 giugno 2003. URL consultato il 23 marzo 2014.
  23. ^ Romano, Allison, Summer Sizzle, su Broadcasting & Cable, NewBay Media, 27 giugno 2004. URL consultato il 23 marzo 2014.
  24. ^ Cable Series by Total Households: week of 02/28/05-03/06/05, su Zap2it, Tribune Media Services. URL consultato il 23 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2005).
  25. ^ Aurthur, Kate, Arts, Briefly; 'Monk' Returns, 'Hamptons' Kills, su The New York Times, The New York Times Company, 18 luglio 2005. URL consultato il 22 marzo 2014.
  26. ^ Development Update: March 23-24, The Futon Critic, 24 marzo 2006. URL consultato il 23 marzo 2014.
  27. ^ The Heat Is On: USA Is #1 Again in July, The Futon Critic, 1º agosto 2006. URL consultato il 23 marzo 2014.
  28. ^ Cable Ratings Round-Up (Week of February 26-March 4): 'Monk,' 'Psych' Go Out on Top for Usa, The Futon Critic, 8 marzo 2007. URL consultato il 23 marzo 2014.
  29. ^ Fox, NBC real happy, su Variety, Penske Media Corporation, 24 luglio 2007. URL consultato il 19 marzo 2014.
  30. ^ Robert Seidman, Top Cable Shows Feb 18-24: NICK is King of Cable, TV by the Numbers, 26 febbraio 2008. URL consultato il 27 giugno 2012.
  31. ^ ABC Television Network 2007–2008 Primetime Ranking Report, ABC Medianet, 28 maggio 2008. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  32. ^ USA Takes Week with Unprecedented Five Originals on the Air, The Futon Critic, 23 luglio 2008. URL consultato il 19 marzo 2014.
  33. ^ Seidman, Robert, WWE RAW, The Closer and Monk lead weekly cable viewing, su TV by the Numbers, Zap2it, 24 febbraio 2009. URL consultato il 19 marzo 2014.
  34. ^ Robert Seidman, iCarly, Burn Notice, The Closer, Royal Pains, WWE RAW and Monk top week's cable shows, TV by the Numbers, 11 agosto 2009. URL consultato il 25 maggio 2012.
  35. ^ Robert Seidman, Cable ratings: Patriots-Sants, Monk finale and iCarly special top weekly cable charts, TV by the Numbers, 8 dicembre 2009. URL consultato il 21 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione