Detective Dante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Detective Dante
CoverDetectiveDante 17.jpg
Copertina di Detective Dante n. 17 di Massimo Carnevale
Lingua orig.Italiano
Alter egoHenry Dante
Autori
EditoreEura Editoriale
1ª app.giugno 2005
1ª app. inDetective Dante n. 1
SessoMaschio
Detective Dante
miniserie a fumetti
TestiLorenzo Bartoli, Roberto Recchioni
DisegniElisabetta Barletta, Werther Dell'Edera
EditoreEura Editoriale
1ª edizionegiugno 2005 – maggio 2007
Periodicitàmensile
Albi24 (completa)

Detective Dante è un mensile a fumetti italiano edito dall'Eura Editoriale. È una miniserie di 24 numeri divisa in tre archi narrativi, suddivisi in Inferno, Purgatorio e Paradiso come le cantiche della Divina Commedia. Oltre a questa analogia, soprattutto nei primi numeri, il fumetto è impregnato di parallelismi e vere e proprie citazioni dalle cantiche dantesche.

I creatori della serie sono Roberto Recchioni e Lorenzo Bartoli che si alternano nella sceneggiatura dei numeri, mentre i disegnatori variano da numero a numero. Tra gli autori a cui si sono dichiaratamente ispirati, gli autori per questo personaggio hanno citato Raymond Chandler, Dashiell Hammett, Elmore Leonard e Donald E. Westlake.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Henry Dante è un detective della squadra omicidi di New York che si trasferisce a Paradise City, in California, per sfuggire al fantasma di sua moglie, Maria, che lo tormenta per non aver vendicato la sua morte. Nel settimo numero Henry inizia una relazione con Meridiana Cortez, una sua bella collega, ma la ragazza non regge gli squilibri di Henry che parla da solo col fantasma di sua moglie. Nell'ottavo numero, ultimo per la prima sessione, si scopre che in realtà Henry Dante non è mai stato sposato e che Maria era una semplice ragazza di cui non era riuscito a trovare l'assassino. La sua mente però continua a rifiutare la realtà, tanto da spingere lo stesso il detective a trovare l'assassino di Maria e a ucciderlo davanti al capo del DRO. Così, dal carcere in cui sta scontando la pena per l'omicidio, si conclude la prima serie. Nella seconda parte, dopo 7 anni, Meridiana si fa trovare fuori dall'istituto psichiatrico da cui sta uscendo Henry e gli offre un posto di lavoro nella sua agenzia investigativa privata. I due tornano ad essere amanti ma il fantasma di Maria è ancora presente.

Oltre ai fumetti della serie ufficiale, esistono altri due mini-albi pubblicati dalla Eura a scopo pubblicitario su due numeri di Skorpio e Lanciostory.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti