Destinazione Sanremo (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Destinazione Sanremo
Domenico Modugno - Destinazione Sanremo film 1959.JPG
Domenico Modugno, vincitore del Festival di Sanremo 1959 in una sequenza del film
Paese di produzione Italia
Anno 1959
Durata 91 min
Dati tecnici B/N
Genere commedia
Regia Domenico Paolella
Soggetto Edoardo Anton, Marcello Ciorciolini, Marcello Fondato, Carlo Infascelli, Domenico Paolella
Sceneggiatura Edoardo Anton, Marcello Ciorciolini, Marcello Fondato, Carlo Infascelli, Domenico Paolella
Produttore esecutivo Carlo Infascelli
Casa di produzione Musicalcine
Distribuzione Associata Films Nazionali ed Esteri (DAFNE)
Distribuzione (Italia) Musical DAFNE - General Video
Montaggio Mario Sansoni
Musiche Carlo Rustichelli
Scenografia Beni Montresor
Interpreti e personaggi

Destinazione Sanremo è un film musicarello del 1959 diretto da Domenico Paolella ed interpretato da uno stuolo di attori (protagonisti e caratteristi comprimari di vaglia) e cantanti in voga fra la fine degli anni cinquanta e i primi anni sessanta. La pellicola costituì di fatto un pretesto per pubblicizzare il Festival della canzone italiana di Sanremo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soggetto e sceneggiatura sono di Edoardo Anton, Marcello Ciorciolini, Marcello Fondato, Carlo Infascelli (anche produttore del film) e dello stesso regista Paolella.

Girato in totalscope, il film entrò nel circuito cinematografico italiano il 16 aprile 1959.

È una sorta di sequel di un altro film musicarello del 1956 girato da Paolella - regista non nuovo al genere - Sanremo canta.

I cantanti nel film[modifica | modifica wikitesto]

Soggetto e critica[modifica | modifica wikitesto]

Il Morandini[1] definisce quasi un documentario d'epoca il film che racconta il viaggio di un gruppo di appassionati di musica leggera che viaggiano su un treno diretto a Sanremo per seguire in teatro il Festival della canzone e che rimane bloccato a causa di una valanga in una piccola stazione di montagna.

Si accontenteranno di seguire la rassegna televisiva, giunta alla nona edizione, quella del 1959, vinta da Domenico Modugno con Piove, attraverso la televisione (che aveva visto la luce in Italia solo pochi anni prima, nel 1954. Il materiale cinematografico girato durante l'edizione di quell'anno venne poi montato all'interno del film.

Al filone base del film si innesta la vicenda amorosa di Tonino (Gabriele Tinti) - nipote del capostazione (Tino Scotti) - e Anna (Yvonne Monlaur), giovane viaggiatrice del treno bloccato. Quando il treno riprenderà la corsa, il giovane si accompagnerà alla morosa mentre lo zio capostazione intratterrà una relazione con una vedova di una certa età interpretata dall'esperta Pina Renzi.[2][3]

Il programma televisivo omonimo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 è stato prodotto un programma televisivo dallo stesso titolo - Destinazione Sanremo - in preparazione del Festival di Sanremo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]