Desmone di Corinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Desmone di Corinto (in greco antico: Δέσμων ὁ Κορίνθιος, Désmōn ho Korínthios; Corinto, ... – Tebe, dopo il 724 a.C.) è stato un atleta greco antico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Desmone, di cui abbiamo notizia solo da Eusebio di Cesarea[1], vinse la gara dello stadio dei XIV Giochi Olimpici Antichi nel 724 a.C.

Queste furono le prime Olimpiadi che videro anche una doppia corsa, ovvero una corsa con una distanza di 2 stadi[2] chiamata diaulo (δίαυλος); questa doppia corsa fu vinta da Ipene di Elide[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chronicon, p. 195 ed. Schone-Petermann.
  2. ^ 2 x 192 m.
  3. ^ . G. Miller, S. Gardner, Turns and Lanes in the Ancient Stadium, in "American Journal of Archaeology", vol. 84, no2 (1980), p. 159-166.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • S. G. Miller, B. Schmidt, Ancient Greek Athletics: the events at Olympia, Delphi, Nemea, and Isthmia. Yale University Press, 2004. ISBN 0-300-11529-6
  • S. G. Miller, S. Gardner, Turns and Lanes in the Ancient Stadium, in "American Journal of Archaeology", vol. 84, no2 (1980), p. 159-166.