Desidia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Desidia
Desidia divina.jpg
Desidia Live - Divina Commedia
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock alternativo
Grunge
Rock psichedelico
Periodo di attività musicale1994 – in attività
EtichettaProduzioni indipendenti
Album pubblicati7
Studio5
Live2

I Desidia sono un gruppo alternative rock italiano, formatosi a Torino nel 1994, dallo scioglimento dei Brahma. Il loro stile musicale tocca vari generi che vanno dal rock alla psichedelia, dalle atmosfere più dark al grunge.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo nasce nel 1994 formato da: Max Testaquatra il frontman, Giampiero Barbera chitarra solista, Gianluca Orlando chitarra ritmica ed Enrico Cappello batteria. Alcuni mesi più tardi arriverà Antonino Pisanu pianoforte. Non avranno un bassista stabile almeno sino al 1996 con l'arrivo di Davide Angeleri.

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Demotape nel 1995, è The Raven che contiene otto loro brani in inglese. L'anno successivo, nel 1996, con l'arrivo di Davide Angeleri il gruppo ripropone alcuni brani ed un inedito, nel secondo Demotape intitolato Ride My Dream.

Gli album dal 1997 al 2007[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1997 e il 1998 i Desidia rimodulano le presenze artistiche con l'uscita di Gianluca Orlando, la breve collaborazione con Giuseppe Enria e l'arrivo stabile di Corrado Falletti nuova chitarra ritmica.

Nel 1998 registrano il primo concept album, Gotica e lunatica, che segna il passaggio alla lingua italiana. Il periodo successivo è dedicato alla preparazione di un album e nel frattempo all'attività concertistica nell'interland torinese. A settembre del 2000 Enrico Cappello lascia la batteria a Davide Onida.

Nel settembre 2001 pubblicano I racconti del fiore malato. Alla fine del 2001 Giampiero Barbera, Davide Onida e Antonino Pisanu, dopo anni di stretta collaborazione, lasciano la band e sono sostituiti da Andrea Quaglino, chitarra ritmica e chitarra solista, e Fabrizio Pedico, batteria.

Passeranno diversi anni di intensa attività dal vivo e di preparazione dei pezzi per il concept che sarà la loro opera più completa e matura[senza fonte]: L'imperfezione, che verrà registrato nel luglio del 2007. L'album raccoglie nove brani inediti, che racchiudono e rappresentano il superamento di una fase preparatoria ormai esaurita da tempo. Il 18 ottobre del 2007 presentarono il nuovo album nel 9° GreenAge festival.[1] In tale occasione sarà richiesta la partecipazione di nuovi artisti Carlo Leccioli violoncello, Flavio Sasso pianoforte e tastiere e Daria Pisanu violino ed ex componenti Antonino Pisanu e Giampiero Barbera.

La svolta[modifica | modifica wikitesto]

Prendono parte al 10° GreenAge Festival - stagione (2008-2009), dove superate le varie selezioni, furono tra i finalisti del 3 ottobre 2009 alla Maison Musique[2]. In tale occasione fu registrata in multitraccia, l'intera serata conclusiva con i brani originali delle dieci band selezionate: da considerarsi il primo live del gruppo. Come è ormai usuale, il gruppo procede con l'attività concertistica per alcuni anni, durante i quali si dedica alla ricerca di sempre nuove espressioni musicali, anche se ha ormai acquisito una propria identità, come appare chiaro nella proposta del 2012, L'essenza. A febbraio del 2012 hanno pubblicato il loro quarto lavoro, appunto L'essenza[3], che fu presentato il 14 aprile, al concerto tenutosi a La Divina Commedia.[4][5] Nello stesso anno, a maggio, hanno partecipato come ospiti d'onore, alla serata conclusiva del "Rainbow on the Rock IV edizione".[6]

Hanno suonato nell'VIII edizione del Rainbow on The Rock, penultima giornata del contest, il 19 maggio 2016 [7]

Nel 2017 hanno pubblicato, Niente canzoni d'amore.[8] L'album è stato registrato presso gli studi Rainbow Music di Torino, all'interno del complesso Docks Torino Dora. Dallo stesso album, i brani "La scelta" e "I Sotterranei", sono stati inseriti nella colonna sonora del cortometraggio "Conseguenze", del regista e attore torinese, Giulio Maria Cavallini.[9]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Demo
Album

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 9° GREENAGE FESTIVAL - stagione 2007 / 2008, su maisonmusique.it. URL consultato il 25 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2012).
  2. ^ 10° GREENAGE FESTIVAL - stagione 2008 / 2009, su maisonmusique.it. URL consultato il 25 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2012).
  3. ^ Desidia. L'Essenza, Recensione Metal.it. URL consultato il 07-10-2012.
  4. ^ DESIDIA in concerto-La Divina Commedia Torino. Presentazione del nuovo album
  5. ^ Desidia in concerto - L'essenza
  6. ^ Rainbow on the Rock IV edizione, su rainbowmusic.it. URL consultato il 12 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2012).
  7. ^ Rainbow on The Rock VIII edizione
  8. ^ Desidia in concerto - Niente Canzoni d'Amore
  9. ^ Giulio Maria Cavallini, Internet Movie Database. URL consultato il 20 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]