Deposito ATM Ticinese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Deposito ATM Ticinese
Deposito ATM Ticinese Milano.jpg
L'uscita su via Pietro Custodi
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
LocalitàMilano
Indirizzovia Pietro Custodi
Coordinate45°27′00.15″N 9°10′58.72″E / 45.450042°N 9.182977°E45.450042; 9.182977Coordinate: 45°27′00.15″N 9°10′58.72″E / 45.450042°N 9.182977°E45.450042; 9.182977
Informazioni generali
Condizioniin uso
Inaugurazione1885
Usodeposito tranviario
Realizzazione
AppaltatoreSAO
ProprietarioATM
CommittenteSAO, poi Edison

Il deposito ATM Ticinese è un deposito tranviario dell'Azienda Trasporti Milanesi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il deposito di via Custodi, fuori Porta Ticinese, fu costruito nel 1885 dalla Società Anonima degli Omnibus, esercente della rete tranviaria di Milano, allora a trazione equina[1].

Inizialmente il deposito si estendeva su una superficie di 5.850 m²[1].

In seguito ai lavori di elettrificazione della rete tranviaria, ora gestita dalla Edison, anche il deposito di via Custodi venne elettrificato, nel 1899; nel 1904 la superficie venne ampliata fino a 9.800 m², per una capacità di 330 vetture[2].

Nell'ottobre 1905 venne aggiunto un secondo ingresso, con un binario di collegamento verso via Gentilino e corso San Gottardo[3].

Il deposito passò in seguito all'ATM, ed è tuttora in attività. Costituisce pertanto il più antico deposito esistente della rete milanese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Zanin, op. cit., p. 43
  2. ^ Zanin, op. cit., p. 166
  3. ^ Zanin, op. cit., p. 80

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]