Dente di sega

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Dente di sega (disambigua).
Fregio a dente di sega del portale meridionale
della cappella di Saint-Amand de Théziers

I denti di sega in architettura sono un tipo di ornamento comune che imita i denti di una sega.

Nell'architettura romanica[modifica | modifica wikitesto]

In architettura romanica, i denti di sega possono formare un fregio.[1] Il fregio del dente di sega si presenta o soprattutto sotto forma di fregio rettilineo o in forma di fregio ad arco.

Questo tipo di fascia ornamentale è composta da denti di sega posti nel piano della facciata contrariamente al fregio a denti di ingranaggio, in cui i denti sono disposti perpendicolarmente al piano della facciata. Il fregio a dente di sega si chiama sägezahn-ornament in tedesco e indented ornament in inglese[1].

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Il fregio a dente di sega caratterizza l'architettura romanica: e diventa meno frequente nel XIII secolo [1].

Fregio rettilineo[modifica | modifica wikitesto]

La forma principale del fregio a dente di sega è il fregio rettilineo.

Essi ornano:

  • il campanile, come la torre romanica di Puissalicon;
  • il capo della cornice (ad esempio, la chiesa e il priorato di Saint-Martin Blanot);
  • la sporgenza del coro, come nella cappella di Saint-Veran Orgon è decorata con un fregio a doppio dente di sega sul lato anteriore e un fregio a denti d'ingranaggio sul suo lato inferiore;
  • l'abaco dei capitelli, come si può vedere sui grandi elefanti della chiesa di Saint-Pierre d'Aulnay.
Cornice del coro della cappella di Saint-Véran d'Orgon
Fregio con archetti pensili e denti a sega, Basilica di San Zeno
Capitello della chiesa di Saint-Pierre d'Aulnay

Fregio semicircolare[modifica | modifica wikitesto]

Una seconda forma importante tipologia di fregio a denti di sega è nella centina. Lo troviamo per esempio nel portale della cappella di Saint-Amand Théziers.

Fregio a denti di sega del portale meridionale
della cappella Saint-Amand de Théziers
Dettaglio del fregio della cappella di Saint-Amand de Théziers

Il fregio a denti di sega nello stile post-romanico[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Saint-Pierre-Saint-Paul de Gonesse.
Chiesa priorale di Saint-Leu-d'Esserent.

Il fregio a denti di sega è mantenuto per il primo periodo gotico ed è ricorrente nello stile gotico primitivo, ancora in gran parte segnato dal vocabolario romanico. Lo troviamo sull'abside della chiesa di San Pietro e San Paolo a Gonesse, sopra le finestre, le torri del coro e l'abside della chiesa priorale di Saint-Leu-d'Esserent, come cornicione e sopra le finestre dell'abside nord della chiesa della Madonna di Taverny.

Queste applicazioni risalgono alla seconda metà del XII secolo e l'inizio del XIII secolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Daniel Ramée, Dictionnaire général des termes d'architecture, 1868, p.125

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura