Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Delta Leonis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Delta Leonis
Delta Leonis
Leo IAU.svg
Classificazione Stella di classe A V
Classe spettrale A4V
Distanza dal Sole 57,7 anni luce
Costellazione Leone
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 11h 14m 06,501s
Declinazione +20° 31′ 25,39″
Dati fisici
Raggio medio 2,28[1] R
Massa
2,12 M
Velocità di rotazione 180 km/s[3]
Temperatura
superficiale
8180 K[4] (media)
Luminosità
28 L
Età stimata 727 milioni di anni[2]
Dati osservativi
Magnitudine app. +2,53
Magnitudine ass. +1,11
Parallasse 55,82 mas
Moto proprio AR: 143,42 mas/anno
Dec: -129,88 mas/anno
Velocità radiale -20,2 km/s
Nomenclature alternative
Duhr, Zubra, HR 4357, HD 97603, HIP 54872, SAO 81727, 68 Leo, BD +21°2298, FK5 422, GC 15438, GCTP 2614.00, Gl 419.

Coordinate: Carta celeste 11h 14m 06.501s, +20° 31′ 25.39″

Delta Leonis (δ Leonis / δ Leo) è una stella stella appartenente alla costellazione del Leone di magnitudine +2,56 distante 58 anni luce dalla Terra[5]. È conosciuta anche con i nomi tradizionali di Zosma e di Duhr, mentre nomi più raramente usati sono quelli di Zozca, Zosca, Zubra, e Dhur. Fa parte dell'associazione stellare dell'Orsa Maggiore, un gruppo di stelle con la stessa origine e lo stesso moto proprio nello spazio.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Delta Leonis è una stella bianca di sequenza principale di classe spettrale A4V. L'abbondanza in ferro pare simile a quella del Sole ([Fe/H] = +0,06)), e pare essere una variabile Delta Scuti, con una variazione di 0,3 magnitudini nella sua luminosità, che è mediamente quasi 30 volte quella solare. La massa e il raggio di Delta Leonis sono poco più del doppio di quelli del Sole e con un'età stimata superiore ai 700 milioni di anni, si presume che tra 300 o 400 milioni di anni terminerà la sua permanenza nella sequenza principale per entrare nello stadio di gigante rossa[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Radii of exoplanet host stars (van Belle+, 2009)
  2. ^ Rotational velocities of A-type stars. IV. (Zorec+, 2012)
  3. ^ a b Zosma (Stars, Jim Kaler)
  4. ^ Takeda, Yoichi; Kang, Dong-Il; Han, Inwoo; Lee, Byeong-Cheol; Kim, Kang-Min, Can Sodium Abundances of A-Type Stars Be Reliably Determined from Na I 5890/5896 Lines?, in Publications of the Astronomical Society of Japan, vol. 61, nº 5, 2009, pp. 1165-1178.
  5. ^ del Leo -- Variable Star SIMBAD

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni